A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2015 | of 2016

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) France, Alternative Libertaire AL October - Istruzione: verso una pedagogia critica liberatorio (en, fr, pt) [traduzione automatica]

Date Fri, 28 Oct 2016 11:09:16 +0300


pedagogie libertarie hanno designato un insieme di concetti e pratiche didattiche finalizzate all'emancipazione individuale e collettiva. Eppure è ora probabilmente necessaria per dare nuova vita a questo progetto. ---- L'efficacia di una tecnica non è né di destra né di sinistra ... Nel campo dell'istruzione, come altrove, la storia dimostra. Così, dalla fine del XIX secolo, gli attivisti del lavoratore movimento anarchico intrapreso il progetto di rinnovamento dell'istruzione. Tra questi includono Paul Robin e Sébastien Faure. Questo è fuori della conoscenza verticale ereditato dalla Chiesa. Invece, dobbiamo imparare dal metodo sperimentale scientifico per promuovere sana pedagogia. Freinet istituito dopo la prima guerra mondiale, una pedagogia ispirata consiliarista che permetterebbe la gente comune di acquisire la capacità di auto-gestione delle fabbriche.

nemico comune

Ma questo progetto progressivo non solo è condiviso dagli attori del movimento operaio, ma anche dai sostenitori dell'economia liberale. Così, alla fine del XIX secolo, Herbert Spencer o Edmond Demolins esempio, incarnano questa tendenza. Ma è per loro per formare l'élite sociale di domani. Il nemico comune è una formazione tradizionale e conservatrice. Invece, dobbiamo promuovere l'autonomia e l'iniziativa. La rinascita della formazione è anche promosso da correnti che apprezzano soprattutto lo sviluppo personale dell'individuo-e. Esempi sono le esperienze didattiche di Neil Alexander o di Carl Rogers.

Così, ambiguità stabilirsi definitivamente, oc- corrente fino ad oggi. Il nuovo spirito del capitalismo utilizza come parte del metodi di insegnamento imprenditoriale Freinet, o metodi vicino a sviluppare nuove competenze manageriali. La difficoltà è che il capitalismo recupera tutto ciò che è efficace nel nudo le intenzioni che hanno portato al loro sviluppo. Ma sembra che le nuove pedagogie sono considerati altamente efficace per l'apprendimento e il lavoro di squadra autonomia. Che cade sotto il discorso manageriale del "soft skills".

I nuovi metodi di formazione tradizionalmente opposti dalle forze conservatrici: i "reazionari-pubblicani" come il nome Gregory Chambat. Essi sono difesi da forze modernizzanti, allegati alla autonomia individuale può essere liberale o libertario.

Nel 1960, Pierre Bourdieu sottolinea che l'educazione tradizionale riproduce le disuguaglianze sociali in base implicita che non può essere masterizzato da bambini delle classi dominanti. Sotto l'effetto di istruzione di massa, pratiche cominciano a cambiare. Dopo Jospin Act del 1989, il IUFM (istituti universitari di formazione degli insegnanti) di sviluppare un discorso favorevole ai metodi attivi e la scuola costruttivista. Questi rimanere relativamente limitato, in pratica, ma hanno un impatto maggiore nella scuola primaria. Diverse correnti della sociologia della disuguaglianza di istruzione sono interessati a questi mettere in pratica. Essi osservano che i nuovi metodi sono studenti sfavorevoli classi lavoratrici. Migliorare la ricerca in modo indipendente, favoriscono le classi medie di studenti che hanno già costruito queste abilità nel loro ambiente familiare.

Occorre tuttavia notare che uno studio condotto da Yves Reuter in un distretto classe di scuola Freinet mostra che si comporta bene. Ma l'esperienza del dolore di espandersi in quanto si basa su un interamente in insegnanti di scuola Freinet. Il GFEN (gruppo francese di New Education) sotto la guida di Jacques Bernardin prova per la sua parte per tener conto delle critiche sollevate in particolare dal team di sociologi escol.

Così, se sommiamo i commenti, è possibile sottolineare due punti: il rischio di riproduzione delle disuguaglianze sociali e il rischio di recupero da parte del capitalismo. Tuttavia, questa situazione è senza speranza?

Valutazione da competenze

Se si confronta il settore dell'istruzione nel mondo francofono, ad altri spazi - anglosassone o latino-americane "- è possibile vedere che non si presenta nello stesso modo. Non esiste in Francia, si chiama all'estero "pedagogia critica". L'educatore critica cittadino Henry Giroux Stati Uniti sono tre correnti: Classico (tradizionale), liberali e critiche. pedagogia critica differisce dalla pedagogia liberale (istruzione o nuovo), in quanto non solo sostiene una rivoluzione nelle pratiche di insegnamento, ma una trasformazione politica della società prendendo l'insegnamento come punto di partenza.

Che è abbastanza specifico per la Francia, è che la polemica sui metodi di insegnamento a fuoco il dibattito a scapito di scopo. Questo porta a che l'auto-ES, che hanno ancora posizioni ideologicamente diverse si ritrovano difendere gli stessi metodi. Ad esempio, i liberali economici e pedagogisti progressisti potrebbero difendere l'introduzione della valutazione delle competenze.

E 'stato nel 1980 che si formano intorno alla figura di Paulo Freire, le correnti della pedagogia critica. Ciò che caratterizza questo approccio è l'idea che l'educazione deve essere rivolto verso una sfida di disuguaglianze sociali di classe, genere e razza. I metodi di insegnamento non devono quindi essere feticizzato per se stessi, ma subordinati a tale scopo. Questo significa che non ci può essere il dogmatismo di apprendimento, ma sta usando i mezzi più idonei per raggiungere questo fine.

Ciò che caratterizza pedagogia critica, non è principalmente metodi di insegnamento, ma il rapporto che si sta cercando di promuovere a studenti, vale a dire un rapporto critico. Pertanto, non vi può essere alcun dubbio essere limitata a trasmissione verticale della conoscenza. L'insegnante e l'insegnante devono creare le condizioni per l'appropriazione critica di questa conoscenza attraverso l'insegnamento che i valori di inchiesta, il dialogo e la riflessività.

La scuola è uno spazio lotta di classe

pedagoghi critici, come Giroux, ammettono che la scuola è uno strumento di riproduzione sociale, ma non riducono: la scuola è uno spazio per la lotta di classe. Pertanto, gli studenti non sono passivi e possono anche sopportare la cultura della scuola. Gli insegnanti possono sovvertire l'ordine di scuola che conduce una lotta contro egemone nella loro classe. I critici sono particolarmente docenti interessati è quello di rivelare agli studenti programmi nascosti. Queste

http://www.alternativelibertaire.org/?Education-Vers-une-pedagogie
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://lists.ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it
A-Infos Information Center