A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2015 | of 2016

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) France, Alternative Libertaire AL October - Analisi: il capitalismo intesa per distruggere meglio la (en, fr, pt) [traduzione automatica]

Date Sun, 23 Oct 2016 15:02:10 +0300


produttore precaria, mutuatario, dei consumatori, dei contribuenti, utenti dei servizi pubblici, le risorse naturali, tutti questi titoli proteiforme ventunesimo secolo il capitalismo sfrutta noi! ---- Le ripetute crisi ha attraversato l'economia mondiale negli ultimi anni dimostrano che il capitalismo è arrivato in una particolare fase di sviluppo. Naturalmente, il capitalismo attuale ha ereditato dalle sue fasi precedenti: le tracce ei difetti sono molti. Commercianti e laboriosi per aumentare il loro capitale, disegnare su due risorse: manodopera a basso costo e prodotti degli insediamenti. Colonialismo - l'imperialismo degli stati capitalisti ed i loro driver - è per tre secoli, e continua ad essere oggi, una grande fonte di aumento dei profitti per i capitalisti, grandi e piccoli.

Lo scopo principale di qualsiasi capitalista è quello di aumentare il capitale accumulato dal pluslavoro non pagato. Ma anche attraverso lo sviluppo del commercio, ancora scambio disuguale in questo sistema (vedere tutto il lavoro di Samir Amin su "scambio ineguale" in Africa e nel mondo).

Con le prime crisi dello sviluppo capitalistico, ci si rende conto a poco a poco che questo sistema economico è sviluppato da crisi successive. Le crisi sono gli unici mezzi di regolazione del sistema capitalista.

Il primo obiettivo di crisi la lotta senza di te che impegnano i capitalisti tra di loro grazie. Ognuno cerca di prendere quote di mercato da parte degli altri. In questa legge della giungla, tutti i colpi sono permessi e di solito in fretta. Il sistema ha una visione a breve termine. La sua capacità di anticipare non sono migliori oggi rispetto a ieri. Ciò suggerisce che il sistema, dominato com'è da il richiamo dei profitti, non è adatto per il proprio apprendimento.

La seconda crisi obiettivo è quello di ridurre la quota del lavoro salariato per aumentare il capitale sociale. Comprimere carichi salari da caduta del potere d'acquisto si perdono (aumenti dei salari concessa in via provvisoria a causa di scioperi e lotte operaie). Ottenere modifiche legislative per rendere i lavoratori più precari e dipendenti, di tagliare le ali e ridurre il loro valore di fastidio. Dal 1989 i capitalisti lasciarsi andare e richiedono ai governi di austerità politiche che permettano loro di ottenere i maggiori benefici possibili per loro e le più grandi insicurezze per tutti gli altri.

Nel menu: insicurezza per tutti!

Lo sfruttamento di lavoratori dipendenti rimane una delle basi della arricchimento dei capitalisti di tutto il mondo. Ma negli operai del ventesimo secolo ha mostrato capacità di controllo insospettabili. Così capitalismo è dato per aumentare e diminuire gruppi precarie, compresa una moltiplicazione di stati di lavoratori, la forza dei lavoratori. I capitalisti hanno compreso la necessità di proteggere i loro super profitti, aumentano i gruppi di impiegati (scritto nel femminile perché l'85% dei dipendenti sono donne), da "chômistes", diplomi senza documenti precari, senza documenti, povero, per portare questi gruppi una schiavitù "moderna" per i ricchi. Pur mantenendo la capacità minima di queste popolazioni a consumare per quel mercato gli scambi continuano a crescere. Quando andiamo a sostituire il commerciante valore di scambio per il valore di utilità sociale? In utilità sociale, nessuno è precaria!

finanza internazionale pretende di governare il mondo

Il nuovo capitalismo è caratterizzata da aziende molto grandi e molto grandi multinazionali che non vogliono a "sporcarsi le mani" con lo sfruttamento dei lavoratori. Che il capitalismo si sta trasformando in una miriade di aziende sempre più limitate e imprese senza lavoratori. Questi «imprese», pertanto si esternalizzare la produzione effettiva di sub-società per la produzione di merci in cui i manager farà il lavoro sporco per "gestire", vale a dire, operare, e il personale lavoratore impiegato che sarà sempre più precaria. Così, la responsabilità è diluito, lo rende il potere sempre più limitata ed è ancora nasconde più dietro questa cortina fumogena organizzativo. Questo capitalismo diventa essenzialmente o esclusivamente finanziaria. Detta il tasso di rendimento finanziario ai suoi subappaltatori e dei suoi collaboratori.

Il passaggio dal capitalismo tradizionale al capitalismo finanziario, iniziato negli anni 1973/1975, ha accelerato a partire dal 2007. Il capitalismo finanziario opera essenzialmente contratti, gli accordi finanziari e prestiti, molti dei quali sono i titoli di Stato . Questi traffico finanziario, compresi i "margini" di profitti da subappaltatori, producono la maggior parte dei profitti. Enormi masse finanziarie pertinenti devono girare più presto possibile, grazie alla proliferazione di scambi commerciali internazionali, per aumentare ulteriormente i profitti. I capitalisti inventano sempre più farmacie prestiti ai privati, enti intermedi di trasmissione e distribuzione, per non lasciare spazio ad un altro sistema.

D'altra parte questi centri finanziari sono anche ricchi sui prestiti per i paesi poveri, prestiti e organizzata sotto l'egida delle esigenze del FMI, che porta al fatto che questi paesi non possono pagare ogni anno a titolo di interessi sui prestiti, senza mai sperare di rimborsare il capitale preso in prestito. Si tratta di vere e proprie mafie legali che hanno messo in atto a livello globale e quello che chiamano "globalizzazione" è nel fatto che l'internazionalizzazione di afferrare e di "anonimizzazione" dei capitali (v Ginevra studi CADTM a quel punto).

Lo sfruttamento delle risorse del pianeta e l'imperialismo

Nella prima analisi del capitalismo 1830-1914, il capitalismo è stato criticato soprattutto per il suo sfruttamento del lavoro umano. Poche le analisi hanno dimostrato che non potrebbe funzionare senza lo sfruttamento delle risorse del pianeta. Le credenze del tempo lasciati a pensare che le risorse naturali fossero infinite. Anche l'idea era: «Se non troviamo quello che vuoi in paesi industrializzati, andiamo a mangiare altrove. "Epoca" benedetto "della colonizzazione, con le tre M, militari, mercanti e missionari. E 'stato anche creduto che molti militanti hanno lasciato al momento. Inutile condannare le prospettive strette che loro sono stati poi, ma ci si chiede come oggi gli attivisti sinistra dovrebbe perseverare la ristrettezza di vista?

In questo 21 ° secolo, la colonizzazione continua, mascherata a volte, ma altrettanto selvaggio (non vogliamo sviluppare qui, vedere i siti, tra cui sopravvivenza e del colonialismo Exit) gli esempi più recenti riguardano la "acquisto" terre rare d Africa di Cina, India, Stati Uniti, Australia (in ordine di importanza). Ci sono anche le politiche e le lotte dei rivoluzionari in America del Sud nei confronti di queste politiche capitaliste estrattive. La lotta anticapitalista oggi non contiene sufficienti questo aspetto imperialista. Mentre alcuni ritengono che il colonialismo è scomparso con le colonie, non è andato ai popoli colonizzati!

Nei paesi sviluppati, ci sono voci sempre più contro questo sfruttamento del pianeta e contro il discorso ufficiale sul tema "i benefici della crescita." Nuove attivisti esistono avvertire dei primi segni del degrado del pianeta. Hai sentito i fischi, insulti, con cui molti esponenti della sinistra, forte nelle loro analisi, hanno accolto "coloro che vogliono tornare alla candela?" Loro e si parla solo di energia nucleare, gli OGM, le api, le balene. Sono accusati di essere rinchiusi nei loro "specialità" ... Non è qui di ambientalisti di governo, ma gli ambientalisti di base, coloro che iniziano a partecipare alle azioni contro il sistema: ben presto evolve in temi che domanda: decadimento, il cambiamento del clima, cortocircuiti tra produttori e consumatori, la lotta contro il capitalismo verde.

I capitalisti latte ai consumatori e mutuatari come mucche

Nei capitalismo Century 21 può catturare solo dalla riduzione del salario, è ottenuto dalla spremitura del consumatore. Ogni dipendente, ogni lavoratore, ogni persona vulnerabile è obbligata a sopravvivere lei e la sua famiglia, consumano in questi bazar che sono i cosiddetti mercati "super". La proliferazione di supermercati dovesse garantire la concorrenza. In effetti, gli accordi segreti tra queste aziende restringono la concorrenza al minimo, solo un po 'a guardare accettabile per i controllori, le leggi e governi antitrust. Nonostante testi e discorsi dell'Unione europea sulla "concorrenza leale" dall'inizio di questo secolo, è la concorrenza distorta prevalente.

Questo gouging prende una nuova svolta nel 1990 con l'attuazione da parte dei capitalisti di un'accelerazione del obsolescenza tecnica della velocità e dei prodotti. Si producono non è più solo beni e servizi necessari, ma per cambiare la mentalità dei consumatori. Dobbiamo farli pensare in termini di moda, portando la passione per le nuove tecnologie (che più facilmente sono uomini e donne), ad amare ciò che è veloce, veloce, amore che richiede una risposta e soddisfazione immediata. I consumatori ei consumatori saranno sedotti da ciò che è "in" nella moda, qualunque sia il "must", l'ultimo. il ruolo della pubblicità e dei media che immaginiamo poi su atteggiamenti, supporti finanziato dalla pubblicità aziendale. I consumatori non sanno o non vogliono sapere che ciò che viene venduto come arte, soprattutto in termini di attrezzature tecniche, è vecchio stile in laboratori di produttori, che ha già sviluppato il "ultimo" successivo. Non sanno che ci sono delle fabbriche "saldi", in cui i lavoratori (soprattutto donne) in India, la Turchia, il Bangladesh, la Tunisia, la Cina, sottopagati e maltrattati, fatica a sopravvivere.

Ma come garantire che le persone, che hanno redditi stagnanti e un potere d'acquisto sempre più debole, consumano di più? Si deve sviluppare nei consumatori vogliono avere oggi e quello che pagheremo domani. le società finanziarie si sviluppano così termini eccessivi e credito al consumo e altri. Molti lasciare i capitalisti mettono mutuatari collo. (Come allora potevano colpire?)

Capitalisti sfruttano anche i contribuenti

Il capitalismo del secolo 21, non si accontenta di sfruttare il lavoro di tutti i lavoratori, non si accontenta di sfruttare il pianeta, non contento di sfruttare i consumatori e mutuatari, gestisce anche i contribuenti. Questi lavoratori, questi lavoratori sono sempre più sfruttati contribuenti, almeno quelli che pagano le tasse. I capitalisti, che sono i primi a criticare il governo e le sue regole, sono quelli che traggono i maggiori vantaggi da sovvenzioni o mascherato visualizzate tutte le organizzazioni territoriali di tutti i livelli. I tagli fiscali e riduzioni dei contributi sociali dei datori di lavoro da parte del governo centrale nel miliardi ogni anno. Le sovvenzioni ottenute da aziende private con consigli regionali e dipartimentali, con o senza il ricatto all'occupazione, sono tutti punture di denaro versato dai contribuenti (poche statistiche complete sulle somme deviati via). Oltre ai contributi in denaro, i capitalisti ottenere un sacco di prestazioni in natura. Esempi a bizzeffe!

Parte delle tasse ingrassare i capitalisti, grandi e piccoli. E i funzionari eletti sono tutti complici e tutti questi soldi trasferire fondi pubblici per tasche private, con o senza corruzione, tangenti e tangenti.

Ma la lotta essenziale per capitalista riguarda la privatizzazione di tutti i servizi pubblici. Con l'aiuto della legislazione UE, i servizi pubblici sono smantellati uno dopo l'altro e la loro 'gestione' redditizio e da solo, viene poi affidata ad aziende private: energia, acqua, posta, telefono, cliniche fioritura privato a spese dell'ospedale pubblico, che sarà lasciato cattiva salute. Scuole, cultura e tempo libero seguono lo stesso percorso. In ultima analisi, è la fine dello stato sociale e dei servizi pubblici.

Di fronte a questo capitalismo proteiforme, cambiamento attivismo?

Quello che oggi ci distingue correnti della "sinistra" tradizionale è che vogliono per adattare gli esseri umani al sistema capitalista. I socialisti-liberali-centristi credono ancora nella umanizzazione del capitalismo. Essi mostrano, nel senso di una crassa ignoranza del capitalismo Century 21, che è solo di ricerca assoluta e opportunistica dei maggiori profitti possibili in questi cinque settori di attività, a prescindere dal danno fatto per l'uomo e il pianeta.

Anarchici e correnti libertarie vogliono loro di cambiare il sistema economico. Tuttavia le urla "anticapitalismo" abbastanza? Né gli obiettivi, né sotto forma di organizzazioni, o in un'altra definizione di attivismo, troviamo inclusi tutti i cinque campi di lotta. Inoltre, e ad eccezione del primo campo che naturalmente è una base più convenzionale per la sinistra, questi cinque campi non sono interconnessi. Eppure è questi collegamenti che dovrebbe funzionare su controllo della terra, se ci sono mai essere in grado di cambiare il sistema economico e sociale. In caso contrario, basta gridare il suo "anti-capitalismo" rimarrà inutile.

Jaen Boyer (anarco-sindacalista a Perpignan)

http://www.alternativelibertaire.org/?Analyse-Mieux-comprendre-le
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://lists.ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it
A-Infos Information Center