A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2015 | of 2016

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) France, Alternative Libertaire AL Octobtre - politica, Quali lotte antirazziste in Francia? (en, fr, pt) [traduzione automatica]

Date Sun, 9 Oct 2016 15:37:11 +0300


Anti-razzismo è più attuale che mai. Per spostarsi in questo momento cruciale, di nuovo in tre lotte antirazziste dello scorso anno, e appuntamento l'8 ottobre a Saint-Denis (93). ---- Questa estate, la Francia è stata la scena di un razzismo sfrenato e risposta antirazzista certamente udibile, ma troppo isolato. Il divieto Burkini sulle spiagge e le terribili scene di polizia costringendo le donne musulmane a spogliarsi, la morte Adama Traore a Beaumont-sur-Oise e che, in un contesto molto diverso, Zhang Shaolin a Aubervilliers sono esempi di violenza che rendere la situazione racisé.es insostenibile e persino la vita incerta. Di fronte a questo, le voci sono state sollevate per esprimere la rabbia delle vittime del razzismo, ma poco spazio è stato dato alle donne e le famiglie delle vittime del razzismo e della violenza della polizia di media velata.

Eppure, per molti anni, vediamo l'emergere o lo sviluppo di un comune anti-razzista organizzare questo. Ritornare tre esempi di queste lotte auto-organizzati:

Cammina dignità e contro il razzismo nel mese di ottobre 2015,
Summer Camp decolonial lo scorso agosto,
manifestazioni cinesi e cinesi e dei loro discendenti fatte dopo la morte di Zhang Shaolin il 12 agosto.

Marcia per la Dignità, Parigi, 31 Ottobre 2015
DC L'Orda
Marzo di dignità e contro il razzismo

La marcia per la dignità e contro il razzismo si è tenuta 31 ottobre 2015 su iniziativa del MAFED, collettiva di marzo delle donne per la Dignità, non gruppo misto di donne razzializzate. E 'stato organizzato in collaborazione con molte "personalità e organizzazioni di immigrazione e quartieri e / o sperimentare il razzismo", promosso dal attivista americano Angela Davis diritti civili e sostenuto da organizzazioni politiche (NPA insieme EELV, CGA, AL ...) e varie associazioni.

La chiamata per la marcia, scritto da Amal Bentounsi, sorella Ammine, ucciso dalla polizia, l'attenzione è rivolta in particolare sulla violenza della polizia. Quelli che punteggiano la vita delle persone razziale, compresi quelli che erano originariamente ampi movimenti: la violenza del 1983, che seguiva la marcia per l'uguaglianza e contro il razzismo, e la morte di Bouna Traore e Zyed Benna a Clichy-sous-Bois che enclencha rivolte urbane che hanno subito alcuni quartieri poveri nel 2005.

Intervista: Alain Bertho "La rivolta 2005 non ha mai smesso" in alternativa Libertaire novembre 2010
Questa enfasi sulla violenza della polizia segna una sfiducia nei confronti dello Stato la cui politica è il braccio armato. Così, questa frase della chiamata: "In questo paesaggio devastato, il crimine poliziotto non è mai casuale. E 'il culmine di tutta la logica di uno stato che ha per noi che l'indifferenza e il disprezzo. " E la conclusione del testo ricorda, se necessario, che l'evento sarà risolutamente collettiva: " La nostra reazione potente, organizzato, sicuro di sé è l'unico modo per frenare la nostra cotta collettiva annunciato. "

La marcia in sé, che si svolgerà a Bastille de Barbès, finalmente incontrato alcune migliaia di persone. MAFED delle donne a testa online tenendo il banner, seguita da quegli individui e associazioni firmatarie, e, infine, non influenzato organizzazioni politiche o associative principalmente da razzismo. L'assenza di due associazioni potenti e consensuali di antirazzismo, SOS Racisme e LICRA, è stato notato.

Il decolonial Summer Camp

Quasi un anno dopo, alla fine di agosto 2016 si è verificato il primo decolonial Summer Camp. Fania Natale e Sihame Assbague, due attivisti antirazzisti, sono all'origine. E 'stato lo scopo di riunire le vittime del razzismo di stato in single-sex in modo che essi incontrano, lo scambio, la forma e organizzare le loro lotte. Il pubblico non è stato solo militante. Più giovane, meno spesso formé.es erano incité.es a partecipare.

Numerose tavole rotonde, corsi di formazione e workshop in tal modo consentito di acquisire strumenti di attivismo, sia teorici, ma anche estremamente pratico. Così, "La violenza e la polizia molestie", "Costruire un antinégrophobie lotta nel contesto francese" e "I combattimenti contro l'islamofobia" strofinato "Civil Disobedience", "l'uso di reti per scopi militanti" o "Come costruire una campagna mobilitazione ".

Via i temi affrontati, può anche essere consapevoli del fatto che l'anti-razzismo e antirazzismo, rivolte in questo campo potrebbe essere sentito al crocevia di varie lotte, non isolati da loro. lotte femministe ( "Costruire una decolonial lotta anti-patriarcale"), anti-capitalista ( "Inserire la lotta contro il razzismo anti-capitalismo") ed ecologica ( "Le sfide della Giustizia climatica") sono state considerate e discusse.

Ma questo è il tema del razzismo di stato che il programma è stato costruito. Ed è qui che un elevata specificità di questo campo, che vuole stanare il razzismo in ogni aspetto della nostra vita, e quindi ben decolonize società. Sono stati affrontati la comunità medica ( "Identificare e combattere il razzismo medica"), la giustizia ( "Advocate per l'abolizione del carcere introduzione alla giustizia trasformativa"), la famiglia ( "Le sfide della genitorialità razziale" ), la cultura ( "cultura Decolonizing: non diversità") e persino la fantasia ( "Decolonizing fantasia").

Secondo il suo sito di presentazione, "il campo è nella tradizione di lotte per l'emancipazione decolonial formazione anticapitalista e popolare". Si potrebbe anche dire, dalla testimonianza di partecipanti, questa emancipazione collettiva incontrando e la formazione era un vero luogo di emancipazione, di coscienza e di rilascio rendendo il desiderio di agire attraverso la messa in comune di esperienze.

Protesta contro il razzismo anti-asiatico, il 4 settembre a Parigi
(C) Chisai Hana
la mobilitazione asiatico di Aubervilliers

Zhang Shaolin è morto a Aubervilliers 12 agosto in seguito ad un attacco di un paio di giorni prima che lo aveva gettato in coma. Lo scopo dell'attacco sembra essere stato di derubarlo. La città di Aubervilliers è il luogo della vita di una grande comunità composta da persone di nazionalità cinese o cinese. Il 14 agosto, una prima manifestazione si è tenuta davanti al municipio di Aubervilliers. E 'organizzato dal comitato per sostenere la famiglia di Zhang Shaolin.

Questo comitato di sostegno è stato creato da Wang Rui, presidente dell'Associazione dei giovani cinesi di Francia. Non sorprende, quindi, che i segni affrontare lo slogan "Sicurezza per tutti". In effetti, la sicurezza collettiva per tutti, che è un membro della Associazione dei giovani cinesi di Francia, aveva organizzato le proteste contro il razzismo anti-asiatica e per il rafforzamento della sicurezza nel 2010 e 2011, a Belleville, nel nord -is di Parigi.

Presto i rally successivi sono in crescita e la "Sicurezza per tutti" lo slogan rimane. Il 4 settembre, una manifestazione a Parigi raggruppa diverse migliaia di persone. I manifestanti denunciano i pregiudizi razzisti che portano a credere che le persone di origine asiatica ricca e vulnerabile, mentre la maggior parte delle persone di immigrazione asiatica in Francia di oggi è scarsa.

Ciò che colpisce qui è allo stesso tempo la natura altamente organizzata della mobilitazione che risponde forse per la grande organizzazione che conosce la comunità cinese in Île-de-France, ma il suo appello per una maggiore sicurezza attraverso più polizia. I politici non fanno un errore. Essi sostengono di massa, indipendentemente dalla loro "sensibilità politica".

Nella processione del 4 settembre, la maggioranza delle persone della comunità cinese a Parigi, ma anche politici. Mentre il sindaco di Aubervilliers PCF aveva sostenuto la mobilitazione al suo inizio, compresi chiedendo rinforzi della polizia, arrivando questa volta per invitare altra fase regionale: Bruno Julliard (PS), primo vice al Sindaco Parigi, o Valérie Pécresse (LR), il consiglio presidente regionale della Île-de-France.

Marcia per la Dignità, Parigi, 31 Ottobre 2015
DC L'Orda
mobilitazioni auto-organizzati

Il punto in comune tra questi tre "eventi" è il primo auto-organizzazione dei opprimé.es nelle loro lotte. In tutti i casi, i primi concerné.es supportano questioni politiche e logistiche, accettare o non partecipare e non partecipare concerné.es. Loro e quindi definire l'agenda (come nel caso della Marcia per la dignità e contro il razzismo), il contenuto politico (come nella scelta dei workshop decolonial Camp) e mobilitare senza interventi esterni (eventi "Sicurezza per Tutti ").

Questa fetta di auto-organizzazione con i metodi del governo antirazzismo, portati ad esempio da SOS Racisme, accusato di essere un PS farmacia. La chiamata della Marcia della dignità è in questo contesto storico: nel 1983, l'uguaglianza marzo spaventato allo stato e "poi ha fatto tutto il possibile per sabotare questa auto-organizzazione pubblicizzando eccessiva alcune farmacie pseudo-antirazzista. Essi si occuparono di tutti i loro mezzi finanziari per soffocare la parità marzo in migliaia di decibel concerti gratuiti e la loro spazzatura razzismo. " Lo slogan di SOS Racisme," Non toccare il mio amico "è un segno che questo è un movimento di bianchi.

appare quasi per la trasparenza, la differenza può essere fondamentale: mentre la marcia della dignità e Camp decolonial fanno parte di un approccio decisamente contro il razzismo di stato, e quindi denunciare questo stato neo-coloniale, la mobilitazione seguente la morte di Zhang Shaolin fatto per il suo appello allo stato per una maggiore sicurezza per la comunità asiatica.

Il molto diversa accoglienza di questi movimenti è anche la prova. SOS Racisme e LICRA erano chiaramente presenti, anche se discreta, la manifestazione "Sicurezza per tutti" 4 settembre a differenza del marzo di dignità. Allo stesso modo per i politici di cui sopra, che hanno marciato al fianco di uomini cinesi e donne di Francia, mentre il primo ministro Manuel Valls ha occupato la sua fine estate per castigare il campo decolonial.

Tuttavia, la ripresa politica della morte di Zhang Shaolin e parole di sistemi sicuri di eventi non dovrebbe oscurare una diversità che esiste nel posizionamento di cinese in Francia, a causa della loro accantonato nella società francese comune a tutte le persone razzializzate. Così, la LICRA ha criticato il fatto che ci sono stati discorsi in cinese alla manifestazione in ritardo manifestazione il 4 settembre, accusando il caso di il «comunitarismo". Così, quando racisé.es prendono in mano le lotte che li riguardano, sono sempre rappelé.es e il loro dovere mix con i bianchi.

Questa descrizione delle attuali lotte antirazziste è naturalmente tutt'altro che esaustivo. Le mobilitazioni contro la violenza della polizia, dimostrazioni e azioni di sostegno al popolo palestinese, la solidarietà collettiva con i migranti ei movimenti migranti sono ampiezza e ancorato nel tempo che sono una parte importante di questo anti-razzismo. Molte organizzazioni sono state create negli ultimi dieci anni, che riflettono il dinamismo del movimento: Mwasi (collettiva afro-femminista) Stop profilo etnico, nero Vite Materia Francia, la Voce dei rom, etc.

Con i terribili eventi di questa estate, la lotta contro il razzismo ha tenuto il marciapiede ed è stato pubblicizzato. Tuttavia, nel lungo mobilizzazione scorsa primavera, era appena udibile. Tuttavia, un corteo antirazzista è stato montato durante la manifestazione del 31 marzo. L'appello, firmato da diverse associazioni di lotta contro il razzismo, dice, con lo slogan "impacté.es Premier.es, mobilisé.es Premier.es! "Che le persone razzializzate non devono solo affrontare il razzismo di stato, ma anche la discriminazione sul posto di lavoro. Citando situazioni racisé.es lavoratori, immigré.es senza documenti, Dom-Tom, la chiamata anche sulla base di un "punti ciechi del sindacalismo francese": il razzismo, la necessità di concludere la auto-organizzazione delle lotte.

Adèle (AL Montreuil)

http://www.alternativelibertaire.org/?Mouvements-Quelles-luttes-anti
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://lists.ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it
A-Infos Information Center