A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2015 | of 2016

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) France, Alternative Libertaire AL Novembre - Albi: uno squat per ospitare famiglie immigrate (en, fr, pt) [traduzione automatica]

Date Mon, 28 Nov 2016 09:52:41 +0200


Il 20 settembre, un attivista forme Tarn collettiva e requisito di un edificio inutilizzato FESR e vuoto per alcuni anni. Riunendo attivisti di varie provenienze politiche, ma tutti e tutti sensibili al vero falso problema / alloggi, il gruppo installa famiglie immigrate senza casa per settimane. ---- Il problema della casa è prima un falso problema perché le città e la campagna francese è alcuna carenza di alloggi vuoti e inutilizzati. Se crisi degli alloggi non questo non è dovuto alla domanda superiore all'offerta. Ma è anche un problema perché lo stato vieta requisizione di alloggi vuoti, attinente ogni sorta di pretesti, a destra pura e semplice d'uso e l'abuso della sua proprietà privata per il proprietario che lascia la sua casa vacante, alla menzione di standard di sicurezza (che, nel caso del FESR, ha fatto il mai impedito di fare il loro lavoro sono salariati per anni). E 'una richiesta costretto come abbiamo lavorato. Prima di installare le famiglie, abbiamo dovuto garantire l'edificio secondo i nostri standard: coperchi nelle camere da letto e sale giochi per i bambini, il mantenimento di armadi traballanti, bloccando l'accesso al piano seminterrato, etc. Una volta che l'edificio di "standard", siamo riusciti a portare nelle famiglie con i bambini.

Attraverso la requisizione di questo luogo perseguiamo tre obiettivi, ispirati, tra gli altri quello che il CREA di Tolosa, nel centro sociale autonomo. Questo è il primo per noi per rimanere in chiunque di emergenza che ha bisogno di un tetto e accetta le regole della vita collettiva. In secondo luogo per promuovere questo posto autogestita attraverso l'organizzazione di eventi politici e culturali. Infine, è esperimento di autogestione tra gruppi di individui che vivono condizioni, la cultura, la lingua, e gli ideali morali e politiche molto diverse.

Zero idealizzazione del autogestione è qui per lo sviluppo, la gestione della vita comunitaria richiede molto tempo per la discussione e la formulazione di regole. Ciò comporta una tripla di apprendimento: quello di parlare in pubblico, quella di ascoltare la parola di altri (che richiede una lotta contro l'inferiorità di parola delle donne e quella delle donne immigrate e degli uomini) e che di benevolenza nelle sue osservazioni e critiche. Per non è cosa da poco di confrontarsi con i militanti e attivisti politici che lottano contro la povertà, e le famiglie di immigrati-es, che subiscono la peggiore delle miserie che o 1, la povertà materiale non necessariamente generare ideali politici e morali tra coloro che soffrono. E il lato militante, la pendenza umanitario e paternalistico non è mai lontano, così abbiamo costantemente ricordare a noi stessi che non siamo lì per aiutarli, ma di aiutarci a vicenda.

consapevolezza politica

Questo spazio aperto è un luogo di coscienza politica per tutti coloro che vivono in o investire lì. E la difficoltà non è solo quello di confronto tra attivisti e famiglie immigrate, ma esiste nelle attivisti stessi e se stessi. Se l'affermazione del diritto alla casa e la regolarizzazione dei migranti irregolari che incontriamo, importanti differenze politiche non rimangono. Alle organizzazioni di livello della politica, quelli del Tarn fronte anticapitalista investito in essa (U, CNT NPA). Sono anche membri coinvolti della Education Without Borders Network Albi e attivisti e attivisti non affiliati ad un'organizzazione es. Ognuno non è libertario o anticapitalista, dobbiamo far fronte senza compromettersi.

E le discussioni sono più ricchi. Quelle relative alla partecipazione del luogo: dovremmo o non negoziare con la polizia? Portare un usciere? Un quadro amministrativo del FESR? Quelle relative alla vita della comunità: come comportarsi di fronte a un comportamento sessista? Se la violenza fisica è una linea rossa, l'inferiorità delle donne può assumere molte altre forme. Intervento diretto comporta maggiori rischi di paternalismo (o al razzismo vero e proprio, che ponga in evidenza i migranti sessismo presunti pur negando gli attivisti) come le possibilità di emancipazione. L'ideale sarebbe che attraverso gli eventi organizzati e la politicizzazione del luogo di vita, una coscienza femminista emerge (perché non attraverso incontri dello stesso sesso? L'urgenza di tenere il posto non ha ancora ci ha permesso di affrontare pienamente la questione). Un altro argomento di acceso dibattito: il rapporto con i bambini. Mai lavorare con i bambini in un luogo collettivo è né auspicabile né possibile. Ma troppo intervento può interferire con l'educazione dei genitori, già posizione socialmente inferiore, può sentirsi espropriati del loro ruolo. Tra responsabilità degli adulti e il limite di paternalismo bianco è possibile raggiungere velocemente ed è oggetto di accesi dibattiti. La coscienza politica si fa strada a tutti, militanti o no.

Tutte queste difficoltà non alterano la gioia di partecipare a un'avventura solidarietà collettiva autogestita. pasti collettivi sono sempre l'occasione per scambi, serio e il faceto, caldo. L'incontro di dieci figli sotto lo stesso tetto illumina terribilmente il pomeriggio e la sera. E, dopo o durante gli incontri, si tratta di un cameratismo intenso che anima questa nuova collettiva, il che rende il dibattito politico e l'identità da definire.

Gougeon Bernard (AL Tarn)

http://www.alternativelibertaire.org/?Albi-Un-squat-pour-loger-des
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://lists.ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it
A-Infos Information Center