A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2015 | of 2016

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) France, Coordinazione Di Gruppi Anarchici - Contro i padroni di legge, organizziamo! (en, fr, pt) [traduzione automatica]

Date Sat, 12 Mar 2016 15:31:23 +0200


La legge "lavoro" presentato dal governo rappresenta un massiccio attacco contro i lavoratori. Fa parte dell'offensiva dai governi di destra e di sinistra, al servizio della borghesia, per rompere più di un secolo di conquiste dei lavoratori. ---- Il codice del lavoro è infatti storicamente lo stato del rapporto di forza tra le classi, è un indicatore del livello minimo di diritti strappati dalla borghesia per la lotta dei lavoratori. ---- Anche se i datori di lavoro affollano regolarmente ai piedi è un supporto su cui i dipendenti, in particolare nelle piccole imprese, ma anche nei settori dove qualifiche e / o il livello di organizzazione collettiva è piccolo, possono utilizzare per limitare il livello di sfruttamento che loro impone la dittatura del datore di lavoro.

la legge presentato attaccando la "gerarchia delle norme" è quello di rompere tutto il collettivo, la classe, la sua sostituzione corporativismo, atomizzazione individualista in cui i dipendenti, i datori di lavoro devono affrontare la dittatura, sono ancora perdenti.
le prime vittime sono i proletari del più segnato da precarietà settori, tra cui i settori dominati dalle donne, così le donne pagheranno un alto prezzo per questa legge.

Il progetto del governo promuove così la logica del referendum per stabilire accordi meno favorevoli che il codice del lavoro. . Ora, questi referendum sarà necessariamente essere effettuata con il "coltello datore di lavoro" sulla gola
Questo è quello di spezzare la resistenza del sindacalismo combattivo - che è riuscita ad esempio a sconfiggere la Domenica del Lavoro diffusa in un certo numero di imprese commerciali - di opporsi una parodia di lui "democrazia plebiscitaria" per imporre requisiti del datore di lavoro: i dipendenti, atomizzati, individualizzati, senza organizzazione collettiva, sono molto più vulnerabili ai datori di lavoro che sa ricorrere alla coercizione e ricatto per imporre la sua legge in assenza di resistenza collettiva.

Lo Stato, lungi dall'essere uno strumento neutro dell'interesse generale, conferma ancora una volta con questo nuovo attacco contro la classe operaia, il suo ruolo di difendere gli interessi delle classi dominanti. Allo stesso tempo, cerca di liquidare quello che la borghesia e si dovevano concedere a seguito delle lotte operaie, che criminalizza attivisti e sindacalisti, come illustrato come la repressione degli operai Goodyear, i dipendenti di air France, oppure a Lione, attivisti sindacali JTEKT, Mac Donald ...

Dopo la legge Macron, la moltiplicazione dei doni ai capi sotto forma di esenzioni dai contributi sociali e le esenzioni fiscali, questa legge è l'offensiva che ha portato la borghesia e governi a livello internazionale contro il lavoratori.
la sconfitta è una necessità assoluta e dovrebbe essere il primo passo verso il rovesciamento dei rapporti di forza per recuperare il potere di decidere la nostra vita, che ci priva lo stato e la borghesia, e per recuperare la frutta collettiva del nostro lavoro che la borghesia ci si appropria sfruttando.

Di fronte a questo colosso, la soluzione non è quindi nel nazionalismo che ci offre l'unione sacra con i nostri sfruttatori, né in una "ricomposizione della sinistra" ipotetica, ma nella ricostruzione di un potente movimento operaio a livello internazionale, su basi di classe e di massa, ma anche indipendenza dallo stato e la borghesia.

In questa ricostruzione, il movimento di classe sindacale ha un ruolo centrale come strumento di organizzazione collettiva, se riesce a riconnettersi in maniera massiccia con le sue origini: l'organizzazione ombrello della massa, il federalismo e l'unione della democrazia, l'indipendenza di fronte allo stato e politiciens.Retour linea automatica
questo, siamo noi, i lavoratori, il costruire investire di nuovo in questi resistenza di massa da strumenti e una voce battagliera che brandisce.

Oggi, abbiamo bisogno di costruire una lotta di potere enorme da scioperi e azioni collettive per ripristinare la borghesia e lo Stato, imponendo il ritiro della legge "lavoro".
Per questo, dobbiamo sventare le manovre governo è quella di cooptare organizzazioni "unione", come la CFDT e UNSA che li rende alcune concessioni per preservare l'essenziale. Si tratta di tutti e di ciascuno a lavorare per l'estensione e la progressione della relazione forza dal 9 marzo, al lavoro per bloccare la produzione e il commercio dallo sciopero e l'azione collettiva di qualsiasi tipo.

Ciò che per costruire i rapporti di forza?

I lavoratori ei lavoratori remoti: organizzare cerca collettivamente colleghi ricettivi e reattivi all'azione collettiva.
Contare su sindacati locali che includono i lavoratori di una località.
I lavoratori ed i lavoratori in sciopero, sindacalisti militanti sviluppare i contatti con gli operai commerciali circostanti, attivisti tra sindacalisti combattivi e militanti.
Lo sviluppo di mutuo aiuto per organizzare picchetti o scioperi volare all'ingresso di siti industriali e parchi commerciali, azioni di mobilitazione collettiva (volantinaggio) o di interrompere il flusso di merci.
Organizzare incontri raccolta bacino sindacalizzati e non sindacalizzati, di unire le azioni collettive locali.
Sviluppare fondi sciopero militanti e organizzare raccolte per una lotta prolungata.
I lavoratori ei disoccupati, pensionati, casalinghe: Entra a far parte di iniziative collettive di bacino, l'azione collettiva nel centro per l'impiego di mobilitare i lavoratori e disoccupati.
I lavoratori ed i lavoratori in formazione (apprendisti, liceo, studente): Blocco CFA, scuole superiori, università ...
Targeting istituzioni datori di lavoro (MEDEF, CCI ...) per l'azione collettiva di bloccare e / o occupazione.
Dobbiamo assolutamente organizziamo per chiedere il ritiro di questa legge.
Questa mobilitazione potrebbe essere l'inizio di una convergenza delle lotte beneficiari a tutti.

http://www.c-g-a.org/content/contre-la-loi-des-patrons-organisons-nous
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://lists.ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it
A-Infos Information Center