A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2015 | of 2016

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) politico, Contro la guerra, lo stato di emergenza e la privazione della cittadinanza, 30 gennaio (en, fr, pt) [traduzione automatica]

Date Mon, 25 Jan 2016 11:29:12 +0200


Su Sabato 30 Gennaio, 2016, sarà scorrere in tutta la Francia contro la privazione della cittadinanza, stato di emergenza e la riforma costituzionale autoritaria orchestrata dal PS governo ... ma anche contro l'azione militare della Francia in Medio Oriente. ---- Questa data segnerà il primo grande incontro contro lo stato unitario di emergenza, con la convergenza di due gruppi: in primo luogo il collettivo Noi non dare, che comprende 106 associazioni e 16 sindacati di tutto il campionato per i diritti umani l'uomo; in secondo luogo il raggruppamento di arresto lo stato di emergenza, sostenuto da Alternative Libertaire. ---- AL sarà ovviamente per le strade di quel giorno per denunciare la deriva patriottico-militarista del governo e l'azione militare della Francia in Medio Oriente, che solo i combustibili un ingranaggio assassino.

Alternative Libertaire, 15 Gennaio 2016

Fare clic per accedere al kit di mobilitazione.

L'incontro a Parigi:
14:30 Piazza della Repubblica

Tract AL

La guerra al terrorismo guerra al terrorismo ...

FUORI DALLA CAMBIO

Dopo gli attacchi orribili del 13 novembre, Francois Hollande e Manuel Valls ha adottato la formula di George W. Bush nel 2001, la "guerra al terrore" + restrizione delle libertà civili. Una reazione militarista più pericoloso per la società francese per Daech. Come, infatti, oltre jihadismo?

Sostenere le forze progressiste in Medio Oriente

Afghanistan 2001, Iraq 2003- 2014, la Libia nel 2011, del Sahel nel 2012, Siria 2015 ... Quindici anni di "guerra al terrore" bombardieri delle truppe di occupazione, droni, le forze speciali ... centinaia di miliardi inghiottiti , per che cosa? E 'tra le rovine di paesi bombardate che i leader jihadisti reclutano persone con niente da perdere.

Eradicazione di jihadismo dipende dalle forze organizzate in Medio Oriente e Africa. Forze progressiste a volte può approfittare del bombardamenti, ma la partecipazione delle più importanti potenze straniere pone molti più problemi di quanti ne risolva.

La fine dell'interventismo militare non sarà una panacea, ma un prerequisito per l'estinzione del jihadismo.

PDF Scarica la brochure

Stati occidentali sono catturati in contraddizioni fatali. Da un lato, essi conducono una "guerra al terrore" senza fine. D'altra rimangono amici con il Qatar, l'Arabia Saudita e la Turchia, sostenendo jihadismo di nascosto. Garantiscono l'impunità di colonialismo israeliano, che è tuttavia la causa del profondo risentimento.

E per compiacere la Turchia, che ancora trattano il PKK (curdo sinistra rivoluzionaria) come "terrorista".

Eppure il curdo sinistra oggi è la migliore difesa contro Daech. Ha imposto sconfitte militari e si oppone ad esso una alternativa politica, con un progetto di democratico, laico, femminista e ambientalista.

Fermare la disintegrazione della società

La nostra società è malata del capitalismo, minata da disuguaglianze, la disoccupazione, la povertà, ma anche dalla discriminazione.

Tra coloro che la rivolta, molti (ma non abbastanza) sono organizzati in associazioni, sindacati, di agire collettivamente sulla situazione. Solo una piccola minoranza di sogno disperato e fanatico di omicidio ... E 'tra loro che i leader stanno cercando di reclutare jihadisti.

In risposta, il coaching della società da parte della scuola e la sua "morale repubblicana" dai militari o dalla religione è nemmeno il capitalismo più illusoria può continuare rovinare la società. Alla domanda sociale, non esiste una soluzione morale.

Militarizzare la società? Sicuramente no!

Lo "stato di emergenza" è una truffa. Sarà in grado di fermare gli attentatori suicidi. Tuttavia, riduce le libertà pubbliche e ostacola sociali protesta. Così, tutte le dimostrazioni sono proibite tranne ... eventi commerciali (partite di calcio, mercatini di Natale ...).

Sappiamo in anticipo i capri espiatori di questo clima militarista: i quartieri popolari, i migranti in fuga da guerre e miseria, la popolazione musulmana che ha già subito diversi razzista "rappresaglia" dopo gli attentati. Questo è scandaloso.

Rifiuta questa logica. Contro il jihadismo, contro l'interventismo militare contro la militarizzazione della società, alle lotte sociali per sostenere le forze progressiste in Africa e in Medio Oriente.

http://www.alternativelibertaire.org/?Contre-la-guerre-l-etat-d-urgence
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://lists.ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it
A-Infos Information Center