A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Anarkismo.net: Stati Uniti, Cuba e la proiezione geostrategica by Brunol (en, pt) [traduzione automatica]

Date Wed, 24 Dec 2014 11:17:07 +0200


Il graduale riavvicinamento tra Stati Uniti e Cuba è stato annunciato nel pomeriggio 4 °, il 17 dicembre, con la dovuta solennità. Allo stesso tempo, il presidente americano Barack Obama e il comandante in capo (con stato generale) Raul Castro, hanno informato il mondo e soprattutto in America Latina che le relazioni tra i due paesi saranno sottoposti a una distensione progressiva. Ci sono diverse possibili linee di analisi per discutere il caso. In questo breve testo ci concentriamo sulla dimensione geopolitica, all'interno della proiezione degli Stati Uniti e le loro sfere di influenza diretta e indiretta in America Latina e nei Caraibi. Osservare anche a un angolo geostrategica, la preoccupazione degli Stati Uniti sopra la maggiore presenza di capitali cinesi a Cuba e alla libera adesione al capo dello Stato cubano a una linea cinese post-Deng Xiaoping.

Riconosco che per la società cubana e la percezione dell 'isola come resistenza anti-imperialista di spazio nel nostro continente, l'ambiente domestico nella terra di José Martí e la controparte di vermi all'interno del diritto cubano-americana è più rilevante. Lascio che l'analisi di un altro tempo, concentrandosi ora l'aspetto strategico per gli Stati e non le corrispondenti forze politiche e sociali.
?
Barack Obama e Raúl Castro interessi confluenti situati nel riavvicinamento diplomatico e sforzo commerciale; tale azione può generare vantaggi economici binazionali e il conseguente indebolimento delle posizioni ideologiche amare, a destra ea sinistra

Washington vede con una certa temerarietà proiezione di Cina come un partner economico in America Latina e con la partecipazione speciale nell'asse dei paesi membri del Mercosur e Unasur. Pechino sta finanziando la costruzione di una rotta marittima alternativa al Canale di Panama - il nuovo canale interoceanico - attraverso il Lago di Nicaragua e dove il nuovo porto di Mariel, Cuba ruolo importante. Questo splendido pezzo di ingegneria - con costi ambientali e dei popoli nativi del Nicaragua - porta una macabra ironia. Ironia della sorte il paese di Sandino ha il suo nome in onore del capo Nicaróguan e tale lavoro corre sui diritti ancestrali di queste persone! Ma, come sapete, quando vi è motivo di dichiarare tutti gli altri diritti sono considerati danni secondari o "costi di secondo ordine." Ciò che preoccupa il Pentagono, al di là della dimensione di percorsi alla classe di navi post-Panamax (navi da guerra con pescaggio profondo di Canale all'ingresso atlantica di prigionieri di Colón, Panama) è un fatto eclatante, impensabile nel periodo della guerra fredda.

Dal momento che la crisi dei missili che vi sia una reale possibilità di presenza conclamata di navi da guerra armate russe nella regione. Il Cremlino ha offerto la sua marina militare come forza di protezione del nuovo percorso inter-oceanica promossa dalla Cina. Quindi, se questo progetto si evolve nella sua pienezza, il Comando Sud degli Stati Uniti avrebbe sul vostro fianco per un'alleanza commerciale strategica tra Cina e Russia, con trattato di cooperazione firmato da 50 anni e con il magazzino l'isola di Cuba. Gli Stati Uniti operiamo come forza di protezione significa tra il Pacifico e dei Caraibi / Atlantic, assicurando la "sicurezza" del Canale di Panama, nonostante il ritorno del territorio dello stesso e la pienezza delle operazioni allo Stato panamense nel 1997.

Di conseguenza, la presenza cinese a Cuba come un partner commerciale può comportare una perdita maggiore l'influenza diretta rappresentata dalla potenza militare del Comando Sud delle forze armate statunitensi. Per evitare questo, l'amministrazione Obama sarebbe seguendo le orme della Cina stessa che ha cominciato a finanziare la sua crescita negli anni '80 per facilitare il rimpatrio di capitali cinesi d'oltremare sfuggito il paese dopo il 1949. L'amministrazione Obama apposta interessi commerciali e famiglie mondani di origine cubana, non lasciando ricatto destra bipartisan che controllava l'agenda di riavvicinamento con Cuba. Di fronte alla sfida, la Casa Bianca ha mosso per primo. Gli Stati Uniti non poteva permettersi il lusso di non partecipare all'espansione dei processi capitalistici all'interno dello stato il tuo avversario più di 50 anni.

La ripresa delle relazioni diplomatiche e l'allentamento del blocco economico saranno efficaci nel brevissimo termine. Le previsioni iniziali di un incremento di circa 6 milioni di turisti, dai 3 milioni del visitatore medio sull'isola per 9 milioni, la stragrande maggioranza di questi americani. Solo con l'aumento del turismo, e la conseguente presenza di catene alberghiere americane, i ricavi di questo settore sarebbe pari al 25% del PIL cubano all'anno. Invio di trasferimento tipo familiare di denaro può aumentare piccoli monti flussi di capitale (come secondo reddito per migliaia di nuclei familiari), rafforzando la posizione di circa 500.000 micro e piccoli imprenditori ora lavorano a Cuba.

Da parte sua, il governo di Raul Castro assume nuove condizioni contrattuali sui potenti partner - come la Cina e, per estensione, la Russia - come pure a rafforzare il lato con gli alleati come il Brasile (investitore nel porto di Mariel già in precedenza). La parte cubana, è urgente per sopravvivere, aumentando la condizione d'intervento al pronto soccorso in partnership commerciali e di scambio di prodotti chiave è una imposizione dello Stato cubano. Venezuela, il cui commercio con Cuba e contributi rappresentano circa il 18% del PIL dell 'isola, si è visto oggi a un bivio. Sulla scena internazionale, il Palazzo Miraflores e PDVSA sono contro il muro. Con ancoraggio sue entrate dalle esportazioni di petrolio, i guadagni sono ridotti costantemente, a causa del calo del prezzo di questo prodotto gestito dalla produzione dell'Arabia Saudita, con gli Stati Uniti l'incoraggiamento, l'obiettivo di rovesciare i guadagni di Yukos e russo Gazprom. Internamente Venezuela anche vivendo un periodo di instabilità politica che potrebbe comportare la possibilità di un rovesciamento del governo Maduro (anche eletto) e un blocco per il blocco politico chavista.

La volontà del Dipartimento di Stato per aumentare l'apporto di capitale cubana-americana e il tempo di trasporto su Internet per i cubani è anche un'
http://www.anarkismo.net/article/27719
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://lists.ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it


A-Infos Information Center