A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Trk�_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Trk�
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) NS: Firma per la liberta' del prigioniero politico Alberto Patishtan!

Date Mon, 26 Dec 2011 17:35:24 +0100


5000 messaggi per il prigioniero politico Alberto Patishtan:
http://www.autistici.org/nodosolidale/news_det.php?l=it&id=2150
*Pretendiamo la liberazione del professor Alberto Patishtan*
Il professor Alberto Patishtan, conosciuto per il suo attivismo a
difesa dei diritti degli indigeni in Messico, è stato fatto sparire lo
scorso 20 ottobre dal carcere del Chiapas, dove ha scontato 11 anni di
pena, in seguito a una sentenza contestata per gravi irregolarità.
Alberto, che soffre di diabete e ha contratto un glaucoma in prigione,
è apparso qualche giorno dopo in un carcere di massima sicurezza a
2.000 km dalla sua famiglia, gli si rifiuta assistenza medica ed è
soggetto ad isolamento totale per 23 ore al giorno. Il tuo aiuto è
vitale.

Richiediamo al governo che rimetta in libertà il professor Alberto Patishtan.
Utilizza il modulo di questo link:
http://oiga.me/campaigns/exige-la-liberacion-del-profesor-alberto-patishtan

per scrivere una mail per chiedere la liberazione del professor
Alberto Patishtan e la invieremo al presidente della Repubblica del
Messico, al Governatore del Chiapas, al Ministro dell'Interno e alla
Procura Generale di Giustizia del Chiapas. Puoi scrivere un testo a
parole tue o, se preferisci, copiare e incollare questo messaggio:

---

Libertà immediata per Alberto Patishtán!!!

Manifesto il mio sostegno affinchè il professor Patishtán venga messo
in libertà e le trasmetto la mia severa condanna alle irregolarità
giudiziarie e penitenziarie che si verificano in Messico.

---

Alberto Patishtan è un maestro di origine Tzotzil di quarant'anni,
aderente alla Sesta Dichiarazione Zapatista, che ha dedicato la sua
vita alla difesa dei diritti dei popoli indigeni in Messico. Undici
anni fa e dopo un torvo processo guidiziario, è stato condannato a 60
anni di prigione. Ciò nonostante, il professore ha incontrato
dall'altra parte, un altro spazio dal quale cominciare una
mobilitazione e smuovere le coscienze in merito al rispetto dei
diritti dei detenuti.

In questo contesto e come membro dell'organizzazione "La Voz del
Amate", il professor Alberto si è reso protagonista di numerose
attività di protesta pacifica. I più recenti sono stati uno sciopero
della fame e digiuni cominciati lo scorso 29 settembre insieme ad
altri compagni, con l'obiettivo di denunciare non solo le irregolarità
processuali ma anche i casi di tortura e minacce subite da moltitudini
di prigionieri e prigioniere politiche. Alberto ha partecipato
all'azione sin dall'inizio rischiando di accusare debolezza a causa
del diabete e del glaucoma di cui soffre. Quest'ultimo, contratto in
prigione.

Durante l'azione di protesta, all'alba del 20 ottobre, il maestro fu
allontanato dalla prigione del Chiapas, senza previo avviso al Centro
per i Diritti Umani Fray Bartolome de Las Casas, ente giuridico
responsabile di rappresentarlo, nè comunicazione alla sua famiglia che
con angoscia per alcune ore, ha temuto fosse scomparso. Alla fine è
ricomparso nella prigione federale n° 8, a Guasave, Sinaloa, un centro
di massima sicurezza a più di 2.000 km dal suo stato di origine, il
Chiapas.

Ora, non solo si sa dove si trova ma addirittura è stato accertato che
il professor Patishtán non riceve assistenza medica e che è obbligato
a subire 23 ore al giorno di isolamento totale nella sua cella
individuale. Se questa situazione dovesse protrarsi, Alberto potrebbe
rimanere cieco in poco tempo.

Il maestro ha presentato il caso alla Corte Interamericana dei Diritti
Umani (CIDH) e conta sull'enorme sostegno di organizzazioni
internazionali e nazionali come Amnesty International o Movimento per
la Pace con Giustizia e Dignità, così come quello dei suoi compagni,
familiari e reti di aiuto. A causa di tutto ciò, il governo non
ascolta le sue denunce e continua coi metodi repressivi contro i
membri di piattaforme come L'Altra Campagna.

Gli arresti all'insegna della noncuranza delle garanzie processuali di
base e le denunce per torture e pratiche vessatorie sui prigionieri
politici si ammassano e si dimenticano. Attraverso questa campagna,
vogliamo trasmettere ai colpevoli di questa situazione, in particolare
a Felipe Calderon (presidente del consiglio) e a Juan Sabines
(governatore del Chiapas), l'indiscutibile sostegno della società
civile internazionale a favore dei diritti dei prigionieri e delle
prigioniere politiche messicane e l'assoluta condanna delle
irregolarità giudiziarie e penitenziarie che si verificano.

Libertà per i prigionieri politici!

È possibile mettersi in contatto direttamente con loro tramite i
contatti twiters

Lic. Felipe de Jesús Calderón Hinojosa (Presidente della Repubblica)
Twitter: @FelipeCalderon y @GobFed

Lic. José Francisco Blake Mora (Ministro dell'Interno) Twitter:
@FBlakeM y @SEGOB_mx

Lic. Juan José Sabines Guerrero (Governatore Costituzionale dello
Stato del Chiapas)
Twitter: @Juansabinesg y @gubernaturachis

Dr. Noé Castañón León (Segretario Generale del Governo dello Stato
del Chiapas)
Twitter: @gobiernochiapas

Lic. Raciel López Salazar (Procura Generale di Giustizia del
Chiapas) Twitter: @pgjechiapas
da nodosolidale-a-autistici.org
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/cgi-bin/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it


A-Infos Information Center