A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Trk�_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Trk�
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Venaria No Tav. La trivella se ne va, la lotta continua

Date Fri, 29 Jan 2010 10:07:42 +0100



La trivella, in questa periferia tra tralicci e tangenziale, Ã durata meno
di due giorni. Piazzata nel tardo pomeriggio del 26 gennaio non à riuscita
a lavorare perchà i No Tav hanno impedito il passaggio del camion con le
luci. Il giorno successivo la pressione popolare ha obbligato la giunta a
chiedere la sospensione dei lavori per consentire il riposo quotidiano ai
bimbi della vicina scuola materna.
Il presidio No Tav, andato avanti giorno e notte, Ã stato occasione per
informare sul Tav e costruire una pià forte rete di resistenza al
supertreno.

A questâindirizzo qualche foto:
http://piemonte.indymedia.org/article/7301

Mercoledà 27 allâassemblea popolare No Tav hanno partecipato 200 persone,
in buona parte cittadini di Venaria. I diversi interventi hanno
sottolineato la ferma opposizione al Tav, opera inutile, costosissima,
dannosa per la salute e per lâambiente. In via Amati la gente convive giÃ
con gravissime nocività e non vuole tollerarne altre. Lâaria à impestata
dal passaggio di migliaia di veicoli sulla vicina tangenziale, le barriere
non bastano certo ad attutire il fragore, e, come se non bastasse, una
linea di tralicci ad alta tensione passa accanto alle case, ben pià vicina
dei 60 metri prescritti dalle leggi.
I pià sono consapevoli che fermare il Tav à possibile, ma serve lâazione
diretta popolare e non la delega ai politici a caccia di voti alle comunali
del prossimo marzo.
Le bandiere No Tav ai balconi si sono moltiplicate. Tanti hanno
manifestato la volontà di riprendere lâiniziativa sul territorio, ridando
forza ai comitati No Tav.
Le truppe di occupazione che in armi hanno occupato questâangolo di
Venaria sono state guardate con sospetto e preoccupazione, mentre una calda
solidarietà ha accolto i No Tav. CaffÃ, the, panettoni, salame e formaggio
sono stati il segnale concreto che il popolo No Tav ha radici forti.
Nella mattinata del 27 la trivella à stata portata via. Ha âlavoratoâ solo
un giorno e mezzo.
Quando proveranno a impiantare i cantieri i signori del cemento e del
tondino troveranno filo da torcere anche a Venaria.

A Torino e cintura: sarà dura. No Tav No Trivelle!

Prossimi appuntamenti:
- Ogni giorno, ovunque piazzino una trivella â e chi ne ha notizia ce lo
segnali al pià presto

- Sabato 30 gennaio punto informativo No Tav No Trivelle al Balon, in via
Andreis angolo via Borgodora. Dalle 10,30.

- Mercoledà 3 febbraio dalle 17 assemblea popolare e punto info in via
Eritrea angolo corso Francia â di fronte al palazzo degli oblÃ.

Per info:
No Tav Autogestione
notav_autogestione@yahoo.it
338 6594361
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/cgi-bin/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it
A-Infos Information Center