A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Trk�_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Trk�
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) CdC FAI: DISSOCIAMOCI DALLE FORZE ARMATE!

Date Mon, 3 Nov 2008 23:44:50 +0100



DISSOCIAMOCI DALLE FORZE ARMATE!
Oggi più che mai l'antimilitarismo, che ha sempre
caratterizzato le idee e l'azione degli anarchici in tutto il mondo, è
diventato irrinunciabile.
Il 4 novembre lo stato italiano celebra quella "vittoria" della
prima guerra mondiale che, in realtà, fu un gigantesco massacro di
giovani, soprattutto di contadini e lavoratori salariati: i morti di
tutti i paesi coinvolti furono quasi 10 milioni. Soltanto in Italia si
ebbero più di 680.000 morti e più di 1 milione di feriti e mutilati.
Dietro questa maschera autocelebrativa fatta di retorica
nazionalista ed esaltazione della forza militare si nascondono le
verità di sempre: gli eserciti combattono le guerre e le guerre
producono morte, miseria, distruzione.
Oggi, l'impiego delle forze armate da parte del governo italiano
ha assunto forme e raggiunto livelli insostenibili: i soldati vengono
utilizzati anche per la gestione dell'ordine pubblico, la
militarizzazione del territorio è capillare e l'Italia assomiglia
sempre di più a una caserma a cielo aperto.
Il mondo globalizzato è costantemente dilaniato da guerre
sostenute da eserciti le cui imprese vengono contrabbandate quali
missioni di pace e la cui funzione è normalmente spacciata quale
legittima esportazione della democrazia: una colossale menzogna che
viene smascherata ogni giorno, dovunque e comunque, dalla realtà dei
fatti.
La crisi economica dilaga, le spese sociali vengono tagliate
drasticamente e i soldi pubblici – anziché essere utilizzati per
migliorare il benessere della collettività – vengono impiegati per
fabbricare armi, costruire basi militari e ingrassare i profitti dei
profittatori di sempre, mentre gli interessi economici e politici che
stanno dietro alle guerre si giocano sulla vita di milioni di persone.
Essere antimilitaristi oggi significa rifiutare le gabbie
culturali e politiche nelle quali il potere vuole intrappolare gli
esseri umani.
Significa, necessariamente, preferire la libertà, la solidarietà e
la giustizia sociale alla sopraffazione, all'esclusione e
all'ingiustizia.
Gli omuncoli che siedono sulle poltrone dei palazzi del
potere hanno bisogno, come sempre, di carne fresca da mandare al
macello, e più che mai di cervelli intorpiditi.
Rifiutiamoci di partecipare al loro gioco al massacro!
Dissociamoci dalle forze armate e dalla normale, connaturata
violenza dello Stato!
CONTRO GLI ESERCITI, GLI STATI, LE GUERRE!

Commissione di Corrispondenza della Federazione Anarchica Italiana – FAI

cdc@federazioneanarchica.org
www.federazioneanarchica.or
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/cgi-bin/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it


A-Infos Information Center