A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Trk�_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Trk�
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Resoconto della manifestazione del 2 febbraio a Cosenza

Date Tue, 5 Feb 2008 12:21:43 +0100 (CET)



A Cosenza il 2 febbraio 2008, in piazza Zumbini, luogo di concentramento della
manifestazione nazionale promossa dal Coordinamento Liberi Tutti in
solidarietà con i tredici compagni sotto processo per propaganda e
associazione sovversiva, alle ore 14,00 si respirava una certa insofferenza:
pochi gli striscioni, non molte le bandiere, molti gli spazi vuoti. La
scommessa in gioco era soprattutto quella di voler dimostrare che dopo circa
sei anni la città di Cosenza continuava ad essere solidale con i suoi
sovversivi, sulle cui teste pende la richiesta di cinquanta e più anni di
carcere, così come richiesti al PM Fiordalisi. ma ciò che metteva tristezza
era proprio il fatto che mancava la città, che questa volta i cosentini
sembravano assenti.

Certamente nessuno pensava che si sarebbe potuta ripetere la giornata del 23
novembre 2002, quando più di centomila persone riempirono la città dei Bruzi
di solidarietà per gli allora venti compagni arrestati e rinchiusi nelle
carceri speciali, ma guardando la piazza semivuota i volti dei manifestanti di
già convenuti non esprimevano contentezza.

Verso le ore 15,00 la piazza inizia di colpo a riempirsi di striscioni e
bandiere portati da compagni provenienti soprattutto da realtà di movimento
del sud Italia e di alcune provenienti dal nord e dal centro, l'atmosfera
cambia e i volti cominciano ad illuminarsi ma la risposta della città
cosentina continuava a mancare.

Dopo mezz'ora circa parte il corteo e man mano che avanza per le vie della
città avviene il "miracolo": i cosentini non potevano lasciare soli i loro
sovversivi, si aggregano e ben presto un fiume di persone si stringe con i
tredici compagni imputati mentre scrosci di applausi provengono da gente che
si affaccia sui balconi, da chi sosta sui marciapiedi, dai negozi quasi tutti
aperti, nonostante che la zelante operosità della questura avesse cercato di
convincere i commercianti a serrare porte e finestre contro l'ennesima "calata
dei vandali".

Ben visibile, nel bel mezzo del corteo, che raccoglieva complessivamente forse
ben più di diecimila persone, lo striscione con su scritto Federazione
Anarchica Italiana - Calabria, ed altrettanto ben visibili le bandiere nere e
rossonere all'interno dello spezzone a cui hanno dato vita i compagni federati
del cosentino insieme agli anarchici e libertari calabresi ed a compagni
siciliani provenienti da Palermo, fra i quali un esponente della Commissione
di Corrispondenza della FAI ed alcuni compagni della FdCA. Molto apprezzato il
comunicato della CdC-FAI distribuito all'interno del corteo insieme a Umanità
Nova, molti complimenti per le bandiere della FAI, molti gli applausi, i pugni
alzati e il lancio di slogans che soprattutto dai marciapiedi della
centralissima via Montesanto si univano alla vivacità dello spezzone
anarchico.

Senza dubbio, una bella giornata per la città di Cosenza, una città dove la
parola "sovversivi" continua ad avere il fascino di sempre, il fascino dei
primi anarchici e libertari che nel tardo ottocento venivano chiamati
"malfattori"dai Fiordalisi di turno, il fascino della libertà e della lotta
per una società di liberi ed uguali.


Domenico


Da: "Domenico Liguori" <minicuz -A- alice.it>

________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
http://ainfos.ca/cgi-bin/mailman/listinfo/a-infos-it
http://ainfos.ca/it


A-Infos Information Center