A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Trk�_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Trk�
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) L'Anarchico e il diavolo fanno cabaret di Norman Nawrocki

Date Mon, 26 Nov 2007 13:37:17 +0100 (CET)


L'Anarchico e il diavolo fanno cabaret di Norman Nawrocki
con l'Editrice il Sirente a Più Libri più liberi
Il Sirente pubblica Il Diavolo e l'anarchico fanno cabaret, dell'artista e
musicista canadese Norman Nawrocki, che presenterà l'opera a Più libri Più
liberi, dal 6 al 9 dicembre a Roma, e in giro per l'Italia.

L'Anarchico e il Diavolo fanno cabaret, pubblicato nel 2003 in Canada e negli
Stati Uniti, scritto "tra un soundcheck e l'altro", è il diario on the road
del rocambolesco tour europeo di Rhythm Activism, che suona in nove paesi in
sette settimane. Il gruppo decostruisce e mescola avanguardia e danze popolari
dell'Europa orientale, satira, farsa e rock squinternato; folk, punk e jazz,
poesie, monologhi, leggende, citazioni di film e dalla cultura pop.
"Immaginatevi un intero consiglio di musicisti rock, o di poeti o di
commediografi": una "storia rock'n'roll anarchica" che elude i confini
geografici e letterari e ha l'andatura di un concerto.

«È Il racconto del tour tra quotidiane disavventure, alle prese con un
pubblico eterogeneo in locali occupati, centri artistici e culturali ben
organizzati, turbolente taverne di pirati, è anche quello delle storie di rom,
lavoratori immigrati, rifugiati, artisti di strada, poveri che lavorano,
emarginati giovani e anziani. » esordisce l'autore. «I protagonisti di queste
fiabe urbane sulla sottoclasse multietnica europea sono gli esclusi dal
benessere del neocapitalismo e della globalizzazione, vittime
dell'intolleranza e del razzismo. Mentre nelle periferie crescono
disoccupazione e povertà, anarchici e squatters difendono gli spazi liberi che
diminuiscono nel nome della sicurezza, del decoro, della speculazione
edilizia» prosegue Nawrocki. Norman e i suoi compagni, che mettono in atto la
strategia della controinformazione, dell'incitazione alla rivolta, del teatro
come strumento di critica sociale, possono contare sul sostegno dei centri
della "rete internazionale anarchica", equivalenti agli "ateneos" gestiti
dagli anarchici spagnoli prima e durante la rivoluzione del 1936-1939, messi
fuori legge dai fascisti e tornati dopo la dittatura franchista. «Nell'Europa
dell'Est, che abbiamo avuto modo di girare in lungo e in largo, coesistono
ricchezza di tradizioni e trionfo del modello consumistico statunitense: è
qui, che come promesso a mio padre, mi sono messo alla ricerca di Harry: il
mio zio girovago in Europa, di cui pubblico le lettere mandate al fratello al
tempo dell'occupazione nazista della Polonia» conclude l'autore.

Il pensiero radicale dell'anarchismo da Michael Bakunin a Noam Chomsky muove
dalla contestazione dell'ordine costituito e dalla denuncia delle sue
iniquità. L'impegno a favore dei lavoratori sfruttati, i dimenticati, gli
oppressi, costituiscono altrettante testimonianze di lotta per un mondo
libero, che si batte contro l'imperialismo e le guerre, lo strapotere degli
industriali e delle multinazionali, lo Stato autoritario e i poteri
costituiti.

La filosofia di questa «orchestra di notizie ribelli» ha radici nel cabaret
«dissidente e sovversivo» di Bertold Brecht e si basa sulla commistione e
distorsione dei generi, la collisione di lirico e prosaico, reale e
immaginario, che caratterizzano sia il testo di Nawrocki sia la musica degli
«attivisti del ritmo»: il chitarrista e polistrumentista Kangaroo, regista
d'avanguardia; il poeta, bassista e «primo clown» Shack; il batterista e
sassofonista Elvas; Martine, sassofonista e responsabile della vendita di cd,
libri, video, magliette e poster autoprodotti; GBB, gigante gentile e abile
tecnico del suono. L'ensemble di Rhythm Activism decostruisce e mescola
avanguardia e danze popolari dell'Europa orientale, satira, farsa e rock
squinternato; folk, punk e jazz, poesie, monologhi, leggende, citazioni di
film e dalla cultura pop "il peggio della tv" americana, pubblicità, pezzi da
hit parade.

Figlio di immigrati polacco-ucraini, Norman Nawrocki è nato a Vancouver e si
autodefinisce ?sex educator, cabaret artist, musician, author, actor, producer
and composer'. All'età di 14 anni scrive il suo primo libro, Why I am an
Anarchist. Nel 1981 si sposta a Montréal dove intraprende la carriera di
artista-cabarettista, e nel 1985 fonda con il chitarrista Sylvain Coté Rhythm
Activism, gruppo anarchico underground. Nawrocki, violino e voce della band,
al suo ottavo libro, è titolare della casa editrice e discografica
indipendente Les Pages Noires, attraverso la quale ha realizzato tre libri e
più di cinquanta album tra cd e cassette come solista, con Rhythm Activism, i
veterani del punk canadese DOA, gli olandesi The Ex e altre band.

Tour italiano di Norman Nawrocki
? Giovedì 29 novembre, ore 18.30
Coordinamento Anarchico, L'Aquila
Palazzo Camponeschi, Facoltà di Lettere e Filosofia
? Venerdì 30 novembre, ore 20.30
Centro Studi Libertari "Camillo Di Sciullo", Chieti
Via Porta Pescara, 27
? Domenica 2 dicembre, ore 21.00
Centro Culturale Libreria Bibli, Roma Trastevere
Via dei Fienaroli, 28
? Lunedì 3 dicembre, ore 19.30
Dopolavoro, Modena
Via Sant'Agata, 16
? Martedì 4 dicembre, ore 21.30
MODO Info Shop, Bologna
Via Mascarella 24/b
? Giovedì 6 dicembre, ore 15.00
Fiera del libro "Più Libri Più Liberi", Roma Eur
Sala Amestista, Palazzo dei Congressi
? Giovedì 6 dicembre, ore 18.30
Rinascita, Roma Centocelle
Viale Agosta, 36
? Venerdì 7 dicembre, ore 18.00
Perditempo, Napoli
Via S. Pietro a Maiella, 8

_/\__/\_ il S i r e n t e è un imponente massiccio abruzzese ricco di miti e
leggende. Pubblica inizialmente studi sul Diritto Internazionale. Nel 2007,
dando credito a racconti del luogo su mondi misteriosi, si converte alla
narrativa contemporanea. Il Sirente crede nella fantasia, capacità
immaginativa di stravolgere l'oggi. Apre al pubblico con la Collana Surreale
Il Sirente Fuori, un giovane progetto editoriale che si propone di mettere in
luce gli angoli spesso dimenticati della nostra società e far conoscere alcuni
tratti di paesi e culture ancore nascoste. Check! www.sirente.it/norman2.html


Da: "_/__/_ il S i r e n t e" <il@sirente.it>

________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
http://ainfos.ca/cgi-bin/mailman/listinfo/a-infos-it
http://ainfos.ca/it


A-Infos Information Center