A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Trk�_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Trk�
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Torino: antifascisti al Film Festival

Date Mon, 26 Nov 2007 13:31:49 +0100 (CET)


Al Torino Film Festival, una della tante vetrine di questa Torino Luna Park,
oggi c'è stato un fuori programma. Non invitati sono arrivati anche un buon
numero di antifascisti.
Il 29 novembre ci sarà la sentenza al processo contro 10 antifascisti torinesi
accusati di devastazione e saccheggio per aver preso parte ad un corteo
antifascista il 18 giugno del 2005. Il corteo era stato indetto per denunciare
la grave aggressione e il ferimento di due occupanti del Barocchio da parte di
una squadraccia fascista. Partito da piazza Madama Cristina era stato caricato
dalla polizia in via Po per impedire ai manifestanti di arrivare in piazza
Castello.
Dopo due anni il PM Tatangelo ha chiesto cinque anni e cinque mesi per i dieci
antifascisti.

Per rompere il silenzio intorno a questa vicenda in questa città stordita
dalle luci del baraccone chiampariniano una cinquantina di antifascisti hanno
partecipato a modo loro a questa seconda giornata del Festival. Un gruppo ha
aperto uno striscione con la scritta "l'antifascismo non si arresta" spiegando
al megafono le ragioni della protesta mentre all'interno un compagno si
incatenava ed altri volantinavano.

La massiccia presenza di digos e polizia in divisa non ha impedito la
comunicazione con il vasto pubblico del festival. Due anarchici si sono
spogliati e ricoperti di farina tracciandosi reciprocamente sul corpo una
svastisca, una celtica e i simboli dell'euro e del dollaro. Un modo semplice
ed immediato per ricordare che i teoremi giudiziari contro gli antifascisti
non sono che l'altra faccia della repressione che si scatena contro tutti
coloro che si oppongono a questa società ingiusta e violenta, dove i potenti
progettano grattacieli e i fascisti bruciano a colpi di molotov le baracche
dei rom.

Prima dell'inizio della proiezione serale una delegazione di manifestanti è
entrata nella sala aprendo lo striscione e facendo un intervento dal palco
molto applaudito dai presenti.

I prossimi appuntamenti sono il 29 novembre dalle 10,30 davanti al tribunale
di Torino in corso Vittorio Emanuele 130.

Dopo la sentenza sempre giovedì 29 alle 18 presidio in Piazza XVIII dicembre -
Porta Susa

Di seguito il volantino distribuito al Torino Film Festival


Fuori concorso: Torino nera!
La polizia carica, la magistratura condanna!

Il 18 giugno 2005 si è tenuto a Torino un corteo in solidarietà con due
abitanti della casa occupata "Barocchio" che una settimana prima erano stati
aggrediti e gravemente feriti da una vera e propria squadra notturna di
neofascisti.

La manifestazione fu caricata dalla polizia per impedire che raggiungesse
piazza Castello. L'esito delle cariche si è espresso, un mese dopo le botte in
piena via Po, con l'arresto e detenzione in carcere di dieci persone, cui è
stato contestato addirittura il reato di devastazione e saccheggio, e lo
sgombero di Fenix.

Il Pubblico Ministero Tatangelo, quello di Sole Silvano e Baleno, ha chiesto
ai giudici di condannare 10 persone a 5 anni e 5 mesi per aver partecipato a
quel corteo. Se passasse questa assurdità forcaiola, dopo le condanne di
Milano, e forse di Genova, la stessa libertà di manifestare cadrebbe in balia
degli apparati repressivi dello Stato.

Un corteo che aveva l'ardire di denunciare la presenza in città di rigurgiti
fascisti, dediti, come i loro antenati del ventennio, alle aggressioni, alle
coltellate vigliacche nel cuor della notte, ai pestaggi contro gli stranieri
inermi.

Vigliaccate ampiamente sfruttate da un potere politico talmente annebbiato ed
interessato dalla speculazione, qualunque sia la forma in cui essa si esprima,
olimpiade, festival di cinema, grattacieli e buchi nelle montagne valsusine,
che ricorre a qualunque mezzo, anche un'aggressione fascista, pur di mettere a
tacere, attraverso l'operato compiacente della questura, coloro che, contro la
deriva totalitaria di Torino, manifestano o semplicemente con la loro presenza
"disturbano" l'immagine patinata da vendere al pubblico roditore.

In questa città, che accoglie gioiosa il festival cinematografico, ci sono
bande di fascisti che si dilettano ad accoltellare gli occupanti di case così
come a bruciare le baracche dei rom, c'è una questura che reprime ogni
esperienza ed ogni forma di espressione non conforme con cortine di sbirri che
all'occorrenza sguinzaglia a pestare, c'è un potere politico che di questa
forma di gestione della repressione e della violenza si fa promotore e
principale artefice, fra gli applausi dei giornalisti.

Tra un evento e l'altro di questo festival non dimenticate dunque lo
spettacolare processo agli antifascisti torinesi


Giovedì 29 novembre al Palaingiustizia di Torino dalle ore 10,30 del mattino



Solo per stomaci forti!


squatter torino, Cub - Confederazione Unitaria di Base, Comitato Antifascista
18 giugno, federazione anarchica torinese - FAI



Da: "FAI Torino" <fat -A- inrete.it>

________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
http://ainfos.ca/cgi-bin/mailman/listinfo/a-infos-it
http://ainfos.ca/it


A-Infos Information Center