A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Trk�_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Trk�
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Comunicato stampa CUCA2000

Date Mon, 12 Nov 2007 15:44:31 +0100 (CET)


Ennesima esercitazione killer che porta il marchio base USAF di Aviano; ieri un
elicottero Black Hawk UH60 precipita nella campagna trevigiana, nel greto del
fiume Piave, è fa 6 morti e 5 feriti di cui uno grave fra i militari che erano
a bordo.
Poche settimane fa in Val Zoldana un F-16 si schianta a terra sfiorando una
strage e mettendo in quarantena tutta l'area contermine all'impatto.
Alcuni anni fa un Prowler, sempre partito da Aviano, trancia i cavi della
funivia del Cermis ammazzando 20 persone.
E se questi sono gli aspetti più eclatanti dell'esistenza di basi militari,
molti e diversi sono gli effetti meno evidenti ma non per questo meno
pericolosi che popolazioni e ambiente subiscono nel tempo.

L'inquinamento delle falde acquifere, atmosferico e acustico sono causa di
danni a medio e lungo termine, così come lo sono lo stravoglimento viario e
urbanistico di piccoli paesi e la costante minaccia di rischio nucleare a cui
tutti, nostro malgrado, siamo sottoposti.

La Guerra in casa è questa e se bombardamenti, torture e omicidi di massa sono
il prezzo che queste basi fanno pagare alle popolazioni di mezzo mondo, il
prezzo che paghiamo noi è invece di vivere sotto un ricatto umiliante di
accordi segreti e fraudolenti e di subire

l'impietosa roulette russa di morti, feriti e del deterioramento della nostra
qualità di vita in quanto cittadini di territori militarizzati.

Fatti come quello di oggi non sono disgrazie o incidenti, ma normali effetti
collaterali del militarismo in zone di "pace" ed è per questo che risulta
ancora più incomprensibile il sostegno di molti parlamentari che si ispirano ad
ideali di pace ad un governo che aumenta le spese di guerra, manda militari
all'estero in missione di combattimento, autorizza il potenziamento delle basi
straniere, come il Dal Molin a Vicenza, proiettate verso la guerra globale.

Muoversi oggi verso una conversione di queste strutture significa cominciare a
costruire l'alternativa a stragi come il Cermis e morti come quelli appena
registrati in provincia di Treviso.


Comitato Unitario contro Aviano 2000


Da: "Lino Roveredo" <alterlinus -A- libero.it>

________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
http://ainfos.ca/cgi-bin/mailman/listinfo/a-infos-it
http://ainfos.ca/it


A-Infos Information Center