A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Turchia: AKI - Una prima bilancia del Primo Maggio 2007 [tr, en]

Date Thu, 3 May 2007 10:59:06 +0200 (CEST)


Nonostante le minacce da parte dello Stato nelle ultime settimane, nonostante la
scelta imposta della DISK (Confederazione dei Sindacati Rivoluzionari) di partire
da un punto presso il Dolmabahçe e nonostante il fatto che i trasporti pubblici
dalla sponda anatoliana di Istanbul erano impediti dalla presenza di migliaia di
poliziotti e militari importati da altre città, nonostante tutto ciò 3.000 persone
sono riuscite ad arrivare fino alla piazza Taksim e decine di migliaia di altre
persone hanno trasformato diverse altre parti della città in luoghi di
festeggiamento del Primo Maggio.
Il Primo Maggio del 2007 è anche il 30° anniversario del massacro del Primo Maggio
1977, uno dei punti più caldi del terrore civile fascista che porterà al colpo di
Stato militare del 1980. E' la decisione l'arma più tagliente contro i nemici di
classe, soprattutto contro i golpisti.

Mentre si nutrono sentimenti nazionalisti, si propongono come soluzioni
l'inasprimento del collaborazionismo di classe e lo sbandieramento di un colpo di
Stato. Ma la risposta data dalla gente che festeggiava il Primo Maggio è quella
della solidarietà di classe e la decisione rivoluzionaria nonostante alcuni
deficienze e errori. Lo Stato questo l'ha riconosciuto e ha mostrato il suo vero
volto. I manifestanti sono stati aggrediti ovunque, circa 900 sono stati arrestati
e ci sono stati decine e decine di feriti.

Parte della rabbia, anche l'Iniziativa Comunista Anarchica è stata in piazza, da
Besiktas a Kabatas, da Taksim a Okmeydani, in questo giorno di lotta operaia. Che
si inaspri la lotta di classe con lo stesso spirito e decisione contro tutto
coloro che fomentano l'isterismo nazionalista nel tentativo di velare la rabbia
dei lavoratori e delle lavoratrici nei confronti delle politiche liberiste, della
miseria, dell'imperialismo e della competizione.

La libertà viene dal lavoro militante!
Se uno solo di noi non è libero, siamo tutti schiavi!


INIZIATIVA COMUNISTA ANARCHICA
Anarsist Komünist Inisiyatif
akinisiyatif@yahoo.com

http://www.anarsistkomunizm.org/aki

Traduzione a cura di FdCA-Ufficio relazioni internazionali

_______________________________________________
A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
http://ainfos.ca/cgi-bin/mailman/listinfo/a-infos-it
http://ainfos.ca/it


A-Infos Information Center