A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Trk�_ The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Trk�
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Messico: denuncia dell'AMZ e della APPO sulle recenti violenze di Oaxaca

Date Mon, 23 Jul 2007 13:41:41 +0200 (CEST)


Riceviamo dai compagni dell'Amz di Oaxaca e rigiriamo i loro comunicati
tradotti.
Inoltre in allegato alla denuncia poniamo 4 foto nelle quali si vede: prima
foto, che il compagno Emeterio Merino Cruz Vasquez e' condotto a piedi e in
perfetto stato di salute; nella seguente, la seconda, camina indifeso e
tirato per un braccio da un celerino; poi, terza foto, il compagno e'
picchiato dalla polizia; e, per ultimo, quarta foto, Emeterio e' assistito
con urgenza per essere portato in ospedale. Il compagno riporta
un'emoraggia alle viscere e una frattura cranica; il suo stato di salute e'
grave e si teme per la sua vita.
Per maggiori informazioni in spagnolo, andate su:
www.espora.org/amz
www.espora.org/cama
Grazie per aiutarci a diffondere questa denuncia!
Nodo Solidale

---


Ai mezzi di comunicazione nazionali e internazionali
Al popolo di Oaxaca e ai popoli del mondo.

Noi, quelli e quelle che sottoscrivono questo appello, l'Organizzazione
Indigena per i Diritti Umani di Oaxaca (OIDHO), Comitato per la Difesa dei
Diritti Indigeni di Santiago Xanica (CODEDI-Xanica), Collettivo Autonomo
Magonista (CAMA); donne e uomini membri dell'Alleanza Magonista Zapatista
(AMZ), sollecitiamo i nostri compagni e le nostre compagne, nazionali e
internazionali, affinche' manifestino con azioni urgenti contro il fascismo
di Stato che si vive a Oaxaca. E portiamo a vostra conoscenza la seguente
denuncia:

Il giorno lunedi' 16 luglio del presente anno si portarono a termine una
serie di attivita' contro la Guelaguetza commerciale, promossa dagli
impresari e dal sanguinario governi di Ulises Ruiz Ortiz (URO). Le
attivita' sono consistite nella realizzazione di una manifestazione e nella
realizzazione di una Guelaguetza alternativa, quella popolare... Come gia'
si sa il corteo, nonostante sia fluito in maniera pacifica, e' stato
fortemente represso lasciando un saldo di 74 arresti e piu' di 40 feriti
(cifre della APPO e delle organizzazioni aderenti alla medesima).

Data questa situazione, il compagno Emeterio Merino Cruz Vasquez, membro
del CODEDI-Xanica, una delle organizzazioni fondatrici della Assemblea
Popolare dei Popoli di Oaxaca (APPO), e' stato gravemente ferito dal
brutale e spietato pestaggio che gli hanno propinato i militari uniformati
della Polizia Municipale di Oaxaca. Questo compagno e' un professore di
Santa Maria Coixtepec e riporta un'esplosione delle viscere e una frattura
craneocefalica, condizione per cui e' ricoverato nell'ospedale
specialistico di San Antonio Coyotepec di Oaxaca. Di tanta lamentevole e
indignante situazione facciamo responsabile il sanguinario URO, il governo
federale e tutte le putrefatte istituzioni del Messico, le quali piu' volte
hanno legittimato il governo di URO.

Allo stesso modo facciamo la seguente denuncia: i nostri compagni
(prigionieri politici dal 13 giugno 2005 a San pedro Pochutla) Abraham
Ramirez Vasquez, Noel y Juventino Garcia Cruz, anch'essi membri del
CODEDI-Xanica e della AMZ, aderenti all'Altra Campagna, sono stati, dal
loro ingresso in carcere, costantemente oltraggiati e violati nei loro
diritti fondamentali. Lo scorso 12 luglio del corrente anno, hanno
trasferito improvvisamente il nostro compagno Abraham in una cella di
rigore perche', secondo le autorita' del penitenziario, "era malato";
quando in realta' le cause del suo trasferimento a questa cella di
punizione obbediscono a una rappresaglia, giacche' il compagno ha lottato
per i diritti dei prigionieri comuni e politici in questo penitenziario,
pero' soprattutto perche' ha denunciato il direttore del carcere di essere
uno dei responsabili della promozione dello spaccio di droghe all'interno
dell'istituto penale.

Allo stesso modo, anche i compagni della OIDHO continuano a subire le
persecuzioni e le intimidazioni delle autorita'. In questo caso per mezzo
di mandati di cattura, come quelli che pendono sulla testa della compagna
Felipe Cruz Zaragoza. Resta da sottolineare che i nostri compagni e le
nostre compagne di questa organizzazione in ogni momento hanno avuto una
partecipazione attiva e coerente nel movimento oaxachegno.

Liberta' ai prigionieri politici della APPO!
Comparsa in vita dei desaparecidos!
Carcere al sanguinario URO!
Cancellazione dei mandati di cattura!
Stop alla persecuzione politica a Oaxaca!

Fraternamente, i membri dell'Alleanza Magonista Zapatista:

Organizaciones India por los Derechos Humanos de Oaxaca (OIDHO)
Comité por la Defensa de los Derechos Indi­genas de Santiago Xanica
(CODEDI)
Colectivo Autonomo Magonista (CAMA)

17 luglio 2007,
senza liberta' non c'e' democrazia, viva la terra e la liberta'!


---

Denuncia del CODEDI (Comitato difesa diritti indios)

giovedi' 19 luglio 2007

Ai mezzi di comunicazione nazionali e internazionali

Al popolo di Oaxaca e ai popoli del mondo

Il giorno 16 luglio del presente anno nuovamente si e' infranta l'onda
della repressione a Oaxaca contro il popolo locale e la sezione XXII, per
la quale sono rimasti feriti molti compagni tra anziani, signori, giovani,
bambini che partecipavano pacificamente ad una iniziativa che si era
portata a termine ad alcuni metri dal colle del Fortin, per riscattare
l'Auditorium Guelaguetza che da alcuni giorni il governo difendeva con le
forze di polizia, trasformandolo totalmente in una caserma. In questi fatti
sanguinosi ci sono molti desaparecidos, detenuti, feriti, il caso speciale
del compagno professore Emiterio Merino Cruz, con trauma craneoencefalico
per il quale ha subito un intervento chirurgica di piu' di 4 ore, di
Santiago Xanica, colpevole di partecipare attivamente agli eventi che
convoca la APPO. Questo compagno lo hanno arrestato in buone condizioni
senza nessuno colpo inferto pero' nel corso del trasferimento le guardie lo
hanno colpito duramente, lasciandolo moribondo e oggi si teme per la sua
vita, dato che i medici gli danno poche speranze, cioe' vuol dire che sta
tra la vita e la morte. Facciamo responsabile direttamente Ulises Ruiz
Ortiz, per aver dato ordine di massacrare il popolo di Oaxaca.

E' chiaro che il governo di URO e di FECAL agisce attraverso le forze
repressive statali e federali per azzittire la voce del popolo che si
trovava a celebrare la Guelaguetza popolare e magisteriale, volendo farla
finita col movimento oaxachegno che sorge all'interno dello stato,
incarcerando ingiustamente molti lottatori sociali, facendo scomparire la
nostra gente umile, indifesa, indigena e oggi queste violente repressioni
URO le chiama "stato di diritto", "pace a Oaxaca". Resta da dire che
neanche ha la capacita' di farlo da solo, per questo ha bisogno di Calderon
per chiudere le molte organizzazioni che oggi chiedono giustizia, liberta'
per i prigionieri politici, comparsa in vita dei desaparecidos e castigo ai
colpevoli; cosa per cui Calderon con piacere infinito gli fa da padrino,
lasciando strade di sangue innocente, il sangue del popolo, riempiendo le
carceri di donne e bambini; questo e' saper governare?

Mentre nei mezzi di comunicazione con una faccia senza pudori invita l'APPO
al dialogo, ci sono compagni morti, incarcerati, feriti negli ospedali
dello stato, in status di detenuti, senza diritto alle visite dei familiari
e senza neanche fare entrare le commissioni di diritti umani. Solo perche'
cosi' ordina URO.

Dunque a Oaxaca non esistono diritti umani, URO e FECAL hanno cancellato di
fatto le garanzie individuali e costituzionali, per questo facciamo questa
denuncia a livello nazionale e internazionale. Cosi' come pure sollecitiamo
l'appoggio solidale per continuare a tenere d'occhio il caso del compagno
EMiterio Merino che si trova ricoverato nell'ospedale specialistico di
Oaxaca.

Liberta' ai prigionieri politici della APPO!
Comparsa in vita dei desaparecidos!

Assemblea Popolare dei Popoli di Oaxaca
Comitato per la Difesa dei Diritti Indigeni

(tradotto da Nodo Solidale)



Da: <nodosolidale -A- autistici.org>

_______________________________________________
A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
http://ainfos.ca/cgi-bin/mailman/listinfo/a-infos-it
http://ainfos.ca/it


A-Infos Information Center