A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Israele-Palestina: Bil'in - smascherata la strategia provocatoria delle forze di Stato israeliane [en]

Date Tue, 24 Oct 2006 14:43:14 +0200 (CEST)


Per la manifestazione di venerdì 20 ottobre abbiamo scelto di fare un
nuovo sentiero in direzione del muro della separazione. A mezzogiorno,
Palestinesi, isareliani di Anarchici Contro Il Muro ed internazionalisti,
abbiamo iniziato il corteo verso il muro.
Quando siamo giunti alla periferia del villaggio abbiamo abbnadonato la
strada principale verso il muro e ci siamo diretti attraverso gli uliveti
verso una breccia nella recinzione della strada con lo sbarramento
elettronico. Poichè la maggior parte delle forze israeliane si trovava tra
gli uliveti all'interno del villaggio, occupata nel cercare di provocare i
giovani lanciatori di pietre, non si aspettavano che noi facessimo una
deviazione. Per cui, abbiamo raggiunto la breccia nella recinzione non
protetta e siamo passati attraverso un cancello aperto nello sbarramento
elettronico e, proprio quando stavamo per superare l'altro cancello
dall'altra parte della strada, siamo stati intercettati dai soldati.

Subito si sono disposti su una linea di sbarramento per impedirci di
passare, per cui noi siamo riusciti a concentrarci nella struttura del
Bil'in Center. E' iniziato il rituale confronto verbale coi soldati, i
nostri slogan scanditi mentre si organizzava un sit-in sulla strada tra le
due recinzioni. Da lì si sentiva l'eco dello scontro tra le forze di stato
ed i lanciatori di pietre - l'esplosione delle granate contundenti e dei
lacrimogeni ed i proiettili di gomma.

Abbiamo urlato al comandante militare l'assurdità della presenza dei suoi
soldati laggiù nel villaggio, mentre la manifestazione non-violenta era
giunta ai piedi del muro. Era chiaro a tutti che il drappello di militari
alla periferia del villaggio non aveva nulla a che fare con lo scopo di
prevenire la manifestazione non-violenta. Era chiaro che il loro unico
scopo era quello di provocare i giovani per indurli ad iniziare la
sassaiola e poter poi dire ai media che a Bil'in regna la violenza.

Dopo un po' di tempo, abbiamo deciso di tornare al villaggio, ma le forze
di stato ci hanno "punito" obbligandoci a ripercorrere la strada
dell'andata invece di prendere la strada principale verso il villaggio.

Mentre stavamo tornando al villaggio, siamo stati costretti ad
attraversare la zona dello scontro tra la polizia ed i lanciatori di
pietre, per cui uno di noi è stato colpito dai proiettili di gomma.

Ilan Shalif
(di Anarchici Contro il Muro)

http://www.awalls.org

Traduzione a cura di FdCA-Ufficio Relazioni Internazionali
http://www.fdca.it/wall


Da: Federazione dei Comunisti Anarchici <fdca@fdca.it>

_______________________________________________
A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
http://ainfos.ca/cgi-bin/mailman/listinfo/a-infos-it
http://ainfos.ca/it


A-Infos Information Center