A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Palestina-Israele: Bil'in, la lotta unitaria continua e reagisce [en]

Date Mon, 9 Oct 2006 12:07:23 +0200 (CEST)


Anche questo venerdì 6 ottobre abbiamo mantenuto la tradizione della lotta
unitaria contro il muro della separazione e contro l'occupazione
israeliana nonostante la concomitanza del Ramadan ed il clima torrido.
Circa 50 persone tra Palestinesi, internazionalisti ed una dozzina di
israeliani di Anarchici Contro il Muro. A mezzogiorno ci siamo mossi dal
centro del villaggio verso i cancelli della strada verso il muro della
separazione, scandendo i nostri slogan. Quando siamo giunti al posto di
blocco abbiamo notato che la polizia di confine israeliana aveva lasciato
libero uno stretto corridoio dove farci passare in mezzo ai soldati e
poterci sopraffare fisicamente. Alcuni di noi hanno cercato di passare ed
in 2 sono stati rudemente trattenuti, ma liberati poco dopo. Dopo il
consueto confronto verbale con i gendarmi delle forze di stato, giusto
prima che la manifestazione finisse, i giovani incontrollati lanciatori di
pietre iniziavano una sassaiola verso la polizia, sicuramente con lo scopo
di provocare una reazione dei soldati isareliani contro i partecipanti
alla manifestazione non-violenta. (Questa è una delle espressioni del
prolungato conflitto nel villaggio tra i sostenitori della lotta
non-violenta contro Israele e chi invece si oppone usando la sassaiola
contro le forze di stato israeliane nel momento in cui affrontano i
manifestanti non violenti, dando così loro una buona scusa per attaccare i
manifestanti non-violenti). E' stata una grossa sorpresa vedere questa
volta i soldati israeliani non prendersela con la manifestazione
non-violenta, ma concentrarsi nel confronto con i lanciatori di pietre.

Per evitare la reazione delle forze di stato abbiamo lasciato l'area
vicino i cancelli e ci siamo incamminati verso il villaggio costeggiando
il muro (invece di prendere la strada che era ormai infestata dallo
scontro tra i soldati israeliani che sparavano proiettili ricoperti di
gomma e lacrimogeni e le pietre lanciate dai giovani). Tuttavia, anche
questo venerdì la polizia di confine ha cercato di farci passare
attraverso l'area dello scontro, bloccandoci il percorso con i
lacrimogeni. Siamo così ritornati ai cancelli e ci siamo diretti verso il
villaggio attraverso gli uliveti, evitando sia le forze di stato che i
lanciatori di pietre.

PS: Le forze di stato israeliane non si sono ammorbidite - hanno solo
cambiato la tattica repressiva. Poche ore dopo che la manifestazione era
finita a Bil'in, l'esercito e la polizia di confine hanno invaso il
villaggio, lanciando bombe sonore e proiettili ricoperti di gomma. Tre
case sono state danneggiate.

Imad, che lavora per l'agenzia Reuters, era l'unica persona presente in
possesso di una telecamera e stava filmando tutto, ma ad un certo punto un
drappello di poliziotti lo ha picchiato ed arrestato. Un testimome oculare
ha potuto vedere che veniva ulteriormente percosso nei pressi di
Kharbatha.

Una volta giunto nella stazione di polizia è stato messo a verbale che una
radio era "caduta" sopra di lui durante la corsa in jeep. E' stato poi
portato dalla polizia all'ospedale di Hadasah Har Hatzofim e poi
nuovamente alla stazione di polizia. E' stato sottoposto a interrogatorio
fino all'una del mattino e quindi trattenuto per tutta la notte. E' stato
accusato falsamente di lancio di pietre ed aggressione ad un poliziotto.

Ulteriori notizie probabilmente domenica.


Ilan Shalif
(Anarchici Contro il Muro)

http://www.awalls.org

Traduzione a cura di FdCA-Ufficio Relazioni Internazionali
http://www.fdca.it/wall

Da: Federazione dei Comunisti Anarchici <internazionale@fdca.it>

_______________________________________________
A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
http://ainfos.ca/cgi-bin/mailman/listinfo/a-infos-it


A-Infos Information Center