A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Comunicato FdCA: Giù le mani dalla Festa dei Lavoratori

Date Tue, 9 May 2006 10:41:07 +0200 (CEST)


Come tutti i compagni e le compagne della scuola e non che a Milano hanno
duramente protestato per la presenza della ministra e padrona Moratti alla
manifestazione del 1° Maggio, vogliamo dire due paroline ai dirigenti
sindacali, che credono di poter fare quel che gli pare delle lotte e dei
sacrifici di più di un secolo e di molte generazioni di lavoratori. La
Festa del 1° Maggio, come molte altre delle conquiste dovute alle lotte,
non è patrimonio gestibile in proprio dai dirigenti delle tre
Confederazioni sindacali, ma di tutti i lavoratori. I lavoratori di tutto
il mondo, che questi signori non sono degni di rappresentare, hanno
sofferto, battagliato, sono anche morti per ottenere i loro diritti e la
loro dignità, che non si possono barattare così impunemente. Chi di noi è
iscritto a quei sindacati saprà portare la giusta discussione su questi
involuzioni che vanno oltre la stessa concertazione praticata da alcuni
settori sindacali, e che ci ha visti sempre strenui oppositori.

Ora più che mai si apre per i lavoratori italiani, precari e non, giovani
e meno giovani una stagione di lotte indispensabili per battere padroni e
ministri che pensano di poter continuare a crescere sulle spalle dei
diritti e dei salari dei lavoratori.

I lavoratori e le lavoratrici del sud che hanno festeggiato il 1 Maggio
contro tutte le mafie e le camorre, i precari che hanno organizzato
manifestazioni in tutta Italia per ottenere diritti e dignità, i
manifestanti che si sono ribellati alla presenza al corteo di Milano della
Moratti dimostrano la consapevolezza che la lotta fondamentale dei
lavoratori è sempre contro il capitale, che controlla la produzione e la
forza lavoro, e che si serve dei tanti tipi di mafia, così come dello
stato, per imporre il controllo ed ottenere maggiori profitti.

A tutti noi, come attivisti sindacali impegnati sotto ogni bandiera, in
ogni fabbrica e posto di lavoro, il compito di essere d'impulso nelle e
per le battaglie che ridiano unità, autonomia e obiettivi di lotta di
classe ai lavoratori.


FEDERAZIONE DEI COMUNISTI ANARCHICI
3 maggio 2006


Da: Federazione dei Comunisti Anarchici <fdca@fdca.it>

_______________________________________________
A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
http://ainfos.ca/cgi-bin/mailman/listinfo/a-infos-it


A-Infos Information Center