A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Comunicato Comm.Antirazzista FAI: Solidarietà agli immigrati reclusi nel CPT di Bologna

Date Tue, 2 May 2006 12:39:02 +0200 (CEST)


Lo scorso 25 aprile a Bologna gli immigrati reclusi nel Centro di
Permanenza Temporanea di Via Mattei hanno cercato, ancora una volta, la
loro liberazione. Non è la prima volta che si verificano proteste e
tentativi di rivolta all'interno di questo CPT gestito dalla Misericordia
che si ostina a presentarlo come una struttura assolutamente
all'avanguardia nel rispetto dei diritti umani. Il linciaggio mediatico
subìto dagli immigrati (descritti sulle pagine dei quotidiani locali come
delle furie criminali che avevano aggredito e ferito alcuni poliziotti) si
è sgonfiato grazie alla solidarietà antirazzista che ha aperto un canale
di comunicazione diretto con i reclusi. Si è appreso così che non solo le
proteste sono state innescate da un vigliacco accanimento dei carcerieri
in seguito a un banale screzio con un detenuto, ma - come se non bastasse
- i carabinieri hanno organizzato una spedizione punitiva facendo
irruzione in tutte le celle per dare una lezione a tutti gli immigrati,
anche quelli estranei alle proteste. Naturalmente, il pestaggio si è
consumato con il solito zelo di cui sono capaci i carabinieri: calci e
manganellate per tutti. Il personale della Misericordia ha poi
vergognosamente ignorato le richieste di aiuto degli immigrati con
l'omertà e l'indifferenza che significano complicità.


Esprimiamo la nostra solidarietà ai migranti che a Bologna così come in
tutti i CPT subiscono quotidianamente l'umiliazione della prigionia, dei
soprusi e dell'intimidazione costante.

Disprezziamo l'operato di tutte le associazioni che gestiscono i Centri di
Permanenza Temporanea lucrando sulla carcerazione di persone innocenti.

Facciamo appello a tutti gli antirazzisti per tenere sempre alta la
vigilanza nel denunciare la natura violenta e oppressiva dei CPT
attraverso una mobilitazione costante per l'unico risultato possibile: la
chiusura definitiva di questi campi di internamento e la libertà di
movimento per tutte e tutti.


Commissione Antirazzista della Federazione Anarchica Italiana - FAI

http://www.federazioneanarchica.org/antirazzista
fai@antiracism@libero.it

29/04/2006


Dalla mailing list di Contropotere

_______________________________________________
A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
http://ainfos.ca/cgi-bin/mailman/listinfo/a-infos-it


A-Infos Information Center