A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Israele-Palestina: 3 manifestazione contro il Muro dell'Apartheid - Bil'in/Beit Sira, Abud, Tulkarem [en]

Date Mon, 6 Mar 2006 13:46:13 +0100 (CET)


Venerdì scorso, 3 marzo 2006, si sono svolte 3 manifestazioni
contemporanee contro il muro dell'apartheid.
La mattina, si è svolta un'azione diretta al villaggio di Bil'in, quando
10 attivisti (palestinesi, israeliani e internazionali), si sono
incatenati al recinto finché non sono stati rimossi dall'IDF (esercito
israeliano).
Si è svolta poi la solita manifestazione del venerdì alle ore 12. La
maggior parte degli attivisti israeliani è andata da Bil'in a Beit Sira
dopo l'azione diretta della mattina e sono rimasti a Bil'in pochissimi
militanti degli Anarchici Contro il Muro (AATW) per una manifestazione più
contenuta della solita. In seguito alla protesta e in risposta al rituale
del lancio di sassi da parte dello sciabàb, l'esercito è entrato nel
villaggio, sparando lacrimogeni e proiettili di gomma a chi si trovava
fuori casa, ma anche dentro le case.

Si è registrato un successo a Abud, dove i manifestanti erano muniti di
copie della nuova sentenza della Corte suprema, ordinando un'interruzione
di due settimane ai lavori di costruzione sul muro. I militari hanno
reagito con l'uso abbondante di lacrimogeni, ma una volta hanno visto
l'ordine della corte, hanno smesso e hanno assicurato l'interruzione della
costruzione del muro.

A Beit Sira si è presentato un gran numero di manifestanti palestinesi,
nonché 15 israeliani e membri del comitato popolare di Bil'in, contro solo
30 uomini dell'IDF. La scrosa settimana, l'IDF ha violentemente soppresso
la protest a Beit Sira, lanciando una gran quantità di lacrimogeni e
proiettili di gomma da distanze ravvicinate (anche da una decina di
metri), portando al ferimento di 14 manifestanti tra cui un palestinese
colpito al rene e un israeliano colpito all'occhio. Questa settimana
invece, l'esercito è rimasto calmo, anche in presenza di più manifestanti
del previsto. Infatti hanno dovuto richiedere la presenza di altre unità
da Bil'in. Niente proiettili di gomma stavolta, ma si è fatto largo uso
dei lacrimogeni e granate ad urto per disperdere la manfiestazione. Un
attivista israleiano è stato colpito da un sasso lanciato dallo sciabàb,
necessitando punti.

Sabato 4 marzo, alcuni militanti di AATW si sono uniti ad una piccola
manifestazione a Tulkarem contro il posto di blocco di Jbara. Il posto di
blocco è situato sull'unica strada che collega il piccolo villaggio di
Hirbet Jbara al mondo esterno. Da anni ormai, il villaggio è completamente
circondato dal muro e gli abitanti vivono a tutti gli effetti in un
carcere.

I pochi militari presenti al posto di blocco sono rimasti scioccati dal
momento che non erano preparati alla manifestazione. Incapaci di
controllare la folla, si sono presi dal panico e hanno sparato con
proiettili carichi sopra le teste della gente. I manifestanti hanno tenuto
il terreno e dopo circa un'ora hanno deciso di terminare la protesta.

Sebbene fosse stato una piccola manifestazione, è stato significativa per
diversi motivi. Si tratta dell'inizio di una nuova iniziativa per la lotta
congiunte a Tulkarem, ispirata dagli sforzi del comitato popolare di
Bil'in. Gli organizzatori dicono che esiste l'intenzione di farla
diventare una manifestazione settimanale. La maggior parte dei
manifestanti di Tulkarem era del sindacato generale delle donne. Dato il
fatto che le donne sono generalmente meno presenti nelle manifestazioni
dei palestinesi, si tratta di un segnale importante. I media palestinesi
si sono interessati alla manifestazione: la tv di Tulkarem ha trasmesso un
servizio sulla
manifestazione, che è stato anche riportato sulle pagine del quotidiani
al-Ayyam.


M.

Resoconto e traduzione di A-Infos

[Ed. note: Foto delle manifestazione a
https://israel.indymedia.org/newswire/display/4271/index.php]

_______________________________________________
A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
http://ainfos.ca/cgi-bin/mailman/listinfo/a-infos-it


A-Infos Information Center