A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Israele-Palestina: La lotta unitaria a Bil'in continua nonostante i sabotaggi [en]

Date Mon, 31 Jul 2006 10:55:23 +0200 (CEST)


La manifestazione settimanale del venerdì a Bil'in si è tenuta sotto
l'ombra di un volantino non firmato distribuito a Bil'in due settimane fa
dopo una "visita" notturna dei carri armati dell'esercito israeliano. Nel
volantino si sostiene che la lotta unitaria diffama la lotta unitaria dal
punto di vista della "modestia" religiosa.
In un pubblico incontro seguito alla manifestazione di venerdì 21 luglio,
la denuncia diffamatoria di una intrusione di comportamenti "non modesti"
nel villaggio era stata fatta da esponenti estremisti di Hamas, che
avevano parecipato alle manifestazioni precedenti, ma non a quella del 28
luglio.

A mezzogiorno del 28 luglio, eravamo circa in 100 a marciare in direzione
del Muro, lungo una brutta strada che raramente prendiamo per la
manifestazione del venerdì. Una delle ragioni per cui abbiamo scelto
questa strada è quella di evitare le provocazioni dei lanciatori di
pietre, sotto influenza dei reazionari, che cercano di ostacolare le
manifestazioni unitarie e non-violente del comitato di Bil'in e degli
attivisti esterni.

I palestinesi di Bil'in e di altri villaggi, gli attivisti internazionali
dell'ISM e gli israeliani organizzati dal movimento degli Anarchici Contro
il Muro, hanno marciato in direzione del Muro della separazione. Alla
testa del corteo c'era una bara che portava il simbolo del Libano e molti
di noi indossavano tuniche bianche macchiate di rosso. Il tema della
manifestazione del 28 luglio era il funerale del "Nuovo ordine nel Medio
oriente" del segretario di stato USA Condoleeza Rice.

Arrivati in prossimità del Muro, la bara è stata messa sulla bobina del
filo spinato montato sul recinto lungo il Muro. Per risposta, i soldati
israeliani hanno lanciato una pioggia di granate ad urto, ferendo la gamba
di Abdalla Abu Rahme del comitato popolare di Bil'in. Quando i portatori
hanno preso la bara per camminare lungo il muro, la pioggia di granate è
finita e abbiamo proseguito "in pace" lungo il percorso del Muro.

Quando abbiamo raggiunto il solito punto di arrivo della manifestazione
del venerdì - il cancello di accesso, permanentemente bloccato - per
superarlo, abbiamo continuato a marciare verso il villaggio, per evitare
lo scontro con le forze israeliane sulle quali era già iniziato il lancio
di pietre dei provocatori.

Lungo il percorso di ritorno, c'è stata un'assemblea informale all'ombra
di un grande albero, che è poi divenuta - una volta giunti a Bil'in - una
riunione formale di valutazione sulla manifestazione appena conclusa.


Ilan Shalif
(attivista israeliano del movimento "Anarchici contro il Muro")

http://awalls.org/

Traduzione a cura di FdCA-Ufficio Relazioni Internazionali

_______________________________________________
A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
http://ainfos.ca/cgi-bin/mailman/listinfo/a-infos-it


A-Infos Information Center