A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Israele/Palestina: Un altro venerdì tranquillo per la manifestazione a Bil'in contro il muro della separazione [en]

Date Wed, 20 Dec 2006 14:33:55 +0100 (CET)


Dal febbraio 2005, è probabilmente la novantanovesima manifestazione del
venerdì della lotta unitaria del popolo di Bil'in e degli israeliani di
Anarchici Contro il Muro. Sebbene il muro della separazione sia già stato
costruito nella regione, e nonostante la corte suprema di "giustizia" di
Israele abbia ritenuto legale il furto della maggior parte delle terre del
villaggio ad ovest del Muro, e persino quando una parte della popolazione di
Bil'in non sostiene più la manifestazione del venerdì - la lotta continua. Ci
sono ancora abbastanza abitanti del villaggio, abbastanza anarchici israeliani
contro il muro, abbastanza attivisti internazionali ed abbastanza palestinesi
da altri villaggi che persistono.
Venerdì 15 dicembre, circa 80 persone hanno marciato a mezzogiorno dal centro
del villaggio sulla strada verso il muro della separazione. Con bandiere,
cartelli, slogans, siamo arrivati al cancello di sbarramento all'altro lato del
muro. Quando siamo usciti dall'area residenziale del villaggio abbiamo visto ai
nostri fianchi le forze di Stato israeliane in attesa di confrontarsi con i
giovani lanciatori di pietre a colpi di bombe acustiche, gas lacrimogeni e
proiettili rivestiti di gomma, subito dopo che la manifestazione fosse uscita
dal villaggio.

Quando siamo giunti al cancello (come al solito chiuso), abbiamo notato che non
avevano srotolato il filo spinato e con ci lanciavano addosso le bombe
acustiche come nelle altre manifestazioni. Per cui, dopo il confronto verbale
con i soldati a protezione del cancello, abbiamo proseguito la manifestazione
lungo il muro, accompagnati da alcuni ufficiali e soldati con il compito di
prevenire "assalti" al filo spinato che protegge il muro ed i sistemi di
sorveglianza elettronica.

Come nelle precedenti manifestazioni alcuni di noi hanno tentato qualcosa
desistendo alla prima reazione dei soldati... mentre altri sono riusciti a
superare il filo spinato ed a spingersi sulla strada del muro, prima che i
soldati bloccassero ogni via di accesso.

E di nuovo la solita sfida verbale col personale delle forze di Stato - per la
maggior parte soldati di leva per 3 anni dopo il diploma delle scuole superiori
ed i loro ufficiali.

Poco dopo abbiamo iniziato il percorso di rientro al villaggio. Non senza
difficoltà poiché tutta l'area di accesso alla strada era diventata il campo di
battaglia tra i giovani del villaggio e le forze israeliane. Costretti ad una
lunga deviazione, siamo rientrati nel villaggio senza danni.

Ilan Shalif
(Anarchici Contro il Muro)

http://awalls.org
http://matzpen.org

Traduzione a cura di FdCA - Ufficio relazioni internazionali
http://www.fdca.it/wall


_______________________________________________
A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
http://ainfos.ca/cgi-bin/mailman/listinfo/a-infos-it
http://ainfos.ca/it


A-Infos Information Center