A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Israele-Palestina: Continua la lotta unitaria a Bil'in nonostante il veto delle forze di Stato israeliane [en]

Date Sat, 26 Aug 2006 11:48:35 +0200 (CEST)


Questo venerdì 25 agosto le forze di stato israeliane si erano dapprima
rifiutate di farci passare per unirci alla manifestazione settimanale
contro l'occupazione ed il muro della separazione. Tuttavia, pare che
autorità superiori abbiano ordinato qualcosa all'attuale comandante della
regione in cui rientra il villaggio di Bil'in. Così, come le altre volte,
a mezzogiorno abbiamo iniziato la manifestazione dal centro del villaggio.
In tutto circa 100 persone: palestinesi di Bil'in e da fuori - compresi
esponenti di alto livello della leadership nazionale, attivisti
internazionali e gli israeliani "ospiti" de Anarchici Contro il Muro, più
5 troup giornalistiche di media locali ed internazionali. Abbiamo marciato
innalzando 20 cartelli sugli spari contro i manifestanti ed i feriti della
manifestazione di 2 settimane fa* (centinaia di altri cartelli sono stati
appesi sui muri di Tel Aviv mercoledì notte) e cantando come al solito,
siamo usciti dall'area edificata di Bil'in.

Quando ci siamo avvicinati alla strada del muro della separazione, le
forze di stato si sono mosse verso di noi, dicendo che tutta la zona era
interdetta e che la manifestazione era illegale.

Incuranti di ciò, il corteo è preseguito e quando siamo arrivati a metà
della collina, hanno iniziato a piovere su di noi granate contundenti ed
hanno iniziato a respingerci verso il villaggio. Alcuni di noi che hanno
fatto resistenza passiva sono stati colpiti alle gambe dai manganelli dei
militari delle forze di stato che non hanno risparmiato altri
manifestanti. Poco dopo, gran parte del corteo ha ripiegato verso la
periferia del villaggio dove i lanciatori di pietre hanno iniziato il
solito confronto con le le forze di stato che hanno sperimentato contro di
loro un nuovo tipo di fucile automatico a proiettili di gomma.

Pochi di noi - i più esperti e testardi - hanno resistito alla carica ed
hanno iniziato un rabbioso confronto verbale con i militari sul ruolo che
svolgono a protezione delle imprese che hanno costruito il muro e che si
sono così impossessate delle terre di Bil'in.

Durante la "conversazione" è venuto fuori il nome del nuovo comandante
della regione, David Menahem, che aveva deciso di cambiare le disposizioni
e vietare le manifestazioni lungo il muro.

Durante lo scontro verbale, tre palestinesi ed un attivista internazionale
sono stati fermati e poi rilasciati quando la manifestazione era finita e
si stava tornando al villaggio - lasciando l'arena allo scontro tra i
lanciatori di pietre (giovani e non più giovani) e le forze di stato.

Pare che le pressioni della leadership nazionale sui lanciatori di pietre
abbiano funzionato. Infatti si sono astenuti dall'iniziare subito il
lancio di pietre per non far disperdere la manifestazione non-violenta, ma
anche dopo hanno evitato di prendere di mira i manifestanti.

Ilan Shalif - Anarchici Contro Il Muro

Traduzione a cura della FdCA-Ufficio Relazioni Internazionali


* L'attivista israeliano Limor e' stato gravemente ferito.


_______________________________________________
A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
http://ainfos.ca/cgi-bin/mailman/listinfo/a-infos-it


A-Infos Information Center