A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Novità editoriale: "Comunisti Anarchici e Amigos de Durr uti nella rivoluzione spagnola" di Pier Francesco Zarcone

Date Thu, 22 Sep 2005 11:57:29 +0200 (CEST)


Sulla rivoluzione spagnola esiste una sterminata bibliografia, con studi
delle più varie tendenze che hanno ricostruito ed esaminato da tutte le
possibili angolazioni questa pagina epica della storia delle rivoluzioni
sociali del secolo scorso. E allora, perché il presente lavoro? Certo non
per incrementare il catalogo della collana, ma per motivi alquanto più
seri. Il fatto è che da parte di certi ambienti della sinistra di origine
marxista e trotzkista, nell'usuale quadro della prassi "entrista", si va
sviluppando un tentativo di riconfezionare la teoria libertaria, in senso
para-umanista e non di classe, che la diluiscono per farla coesistere con
gestioni autoritarie in modo da convertire - mediante un'ardita operazione
dialettica - la tesi nella sua antitesi.

Questo scritto non ha certo l'intento di assumere la difesa d'ufficio
delle scelte e di certi successivi comportamenti che non sono stati
comunque degli anarchici e dell'anarchismo spagnolo bensì di esponenti ed
apparati anarchici ed anarcosindacalisti di Spagna. Se ne può dare
benissimo un giudizio negativo senza per questo trarre certe conclusioni
strumentali. La tragica epopea spagnola vide coinvolti tutti i soggetti
politici dell'epoca (borghesi di centro/sinistra, comunisti stalinisti,
trotzkisti, comunisti dissidenti del POUM, anarchici di varia tendenza). E
dagli errori attribuiti a certi settori dell'anarchismo spagnolo non
risultano certo immuni gruppi che sostenevano di essere ben più
rivoluzionari degli anarchici e che - insieme ai loro pallidi epigoni di
oggi - li consideravano portatori di posizioni ed ideologie
piccolo-borghesi.

COMUNISTI ANARCHICI E AMIGOS DE DURRUTI NELLA RIVOLUZIONE SPAGNOLA di Pier
Francesco Zarcone

Editore Samizdat
?10,00

INDICE:

- INTRODUZIONE
- IL GOLPE MILITARE: Gli anarchici di fronte al vuoto di potere
a) Il momento delle scelte: collaborazione o rivoluzione a tutto campo?
b) Problemi anarchici di teoresi e pratica
c) Dittatura del proletariato o potere popolare rivoluzionario
d) Conseguenze negative della scelta collaborazionista di CNT-FAI e) Gli
anarchici dal Comité de Milicias Antifascistas di Catalogna al governo
nazionale
- LA RIVOLUZIONE SOCIALE
- LOS AMIGOS DE DURRUTI E LA FINE DELLA RIVOLUZIONE SPAGNOLA
a) L'impostazione politica del gruppo
b) La parabola degli Amigos de Durruti: le giornate di maggio a
Barcelona, le
calunnie dei "compagni anarchici", la sconfitta
c) Bilancio finale
- UN BRUTTO EPILOGO
- NOTE
- BIBLIOGRAFIA ESSENZIALE


Il libro può essere richiesto o presso l'editore (Edizioni Samizdat, c/o
Paolo Notarfranchi, Via Valle di Rose, 19, 65124 Pescara) oppure on-line a
http://www.libreriautopia.net.


FEDERAZIONE DEI COMUNISTI ANARCHICI
Sezione di Roma

http://www.fdca.it


Da: FdCA Roma <fdcaroma@fdca.it>

_______________________________________________
A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
http://ainfos.ca/cgi-bin/mailman/listinfo/a-infos-it


A-Infos Information Center