A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) 4° Attivo sindacale nazionale dell'FdCA

Date Wed, 26 Oct 2005 11:13:28 +0200 (CEST)


4° ATTIVO SINDACALE NAZIONALE DELL'FdCA
"Libertà, salario, organizzazione e conflittualità"
PESARO, 23 OTTOBRE 2005
Presenti lavoratori e lavoratrici a tempo indeterminato e precari dalla
Liguria, dalla Lombardia, dalla Toscana, dalla Sicilia, dalle Marche,
attivisti sindacali nella Cgil e nei sindacati di base, nei settori
metalmeccanico, pubblico impiego, energia, scuola, formazione
professionale, call center, coop.
* * * * * * * * * *
1. Democrazia sindacale
La vicenda del SULT in Alitalia dimostra la grave situazione del rispetto
dei diritti di rappresentanza nel mondo del lavoro. Così come aumentano
gli atti di repressione verso delegati rsu o attivisti sindacali che si
battono per la trasparenza e la democrazia nei luoghi di lavoro. Le
libertà sindacali sono in grave pericolo ed oltre alla denuncia è
necessaria una mobilitazione per la loro difesa ed il riconoscimento
incondizionato. La FdCA ha sempre sostenuto che occorre costruire
strutture sindacali e territoriali per sviluppare organizzazione dal
basso, vertenzialità e lotte federate, restituendo la rappresentanza ai
lavoratori organizzati e sburocratizzare il movimento dei
lavoratori/trici, al fine di costruire il sindacato dei consigli. Proprio
perché le libertà ed i diritti sindacali sono prerogativa dei lavoratori
organizzati, occorre nel breve periodo battersi per:

- il diritto di assemblea e di propaganda nei luoghi di lavoro per tutti i
lavoratori, tutte le organizzazioni sindacali e gruppi di lavoratori - la
libertà di elezione dei delegati su scheda bianca
- abolire la riserva del 33% dei posti nelle rsu per le oo.ss. cosiddette
maggioritarie
- il diritto di indire assemblea per il singolo delegato rsu
- il diritto di elettorato attivo e passivo nelle elezioni rsu per i
lavoratori precari
- impedire la discrezionalità padronale di scegliere con quale
organizzazione sindacale contrattare
- il controllo dal basso sulla contrattazione.


2. TFR

La riforma delle pensioni e del TFR si inserisce nel più ampio attacco al
salario ed alle retribuzioni allo scopo di ridurre alla totale dipendenza
dei mercati finanziari tutti i lavoratori qualunque sia il loro tipo di
lavoro dipendente. Nell'imminente approvazione della riforma del TFR/TFS
ed in una situazione in cui si gioca a monopoli con i contributi dei
lavoratori e le loro liquidazioni, contando sulla disinformazione e sul
disorientamento, occorre un grande dibattito ed una grande mobilitazione
di base per difendere il sistema previdenziale pubblico

- per difendere il salario differito come parte fondamentale delle
retribuzioni - per denunciare la truffa e l'inganno dei fondi pensione
- per il ritiro del meccanismo del silenzio/assenso a favore di una
dichiarazione esplicita del lavoratore
- per ripristinare il sistema retributivo e ristabilire la distinzione tra
TFR e pensioni
- per il ripristino di 4 finestre all'anno per accedere alla pensione -
per la separazione tra previdenza ed assistenza
- per il recupero dell'evasione contributiva delle aziende
- per un meccanismo di contribuzione figurativa per i lavoratori precari
nei periodi di disoccupazione.

La FdCA invita gli attivisti sindacali anarchici e libertari a promuovere
ed aderire a comitati di base e coordinamenti per la lotta contro i fondi
pensione e lo scippo del TFR.


3. Congresso Cgil

vedi documento approvato


4. Situazione settori e categorie

Numerose categorie sono senza contratto e con scarse prospettive di
recupero salariale. Dai metalmeccanici al pubblico impiego, dal settore
energia a quello della formazione professionale e della scuola, si impone
una forte battaglia salariale che forzi i tetti delle compatibilità e
respinga qualsiasi offerta di scambio tra più salario e più flessibilità.


5. Lotte e scioperi dell'autunno

Dopo la buona prova del sindacalismo di base nello sciopero del 21 ottobre
e da cui è augurabile che possano sortire percorsi di coordinamento
organizzativi e di federabilità delle lotte, la lotta contro la legge
finanziaria passa per uno sciopero semi-generale indetto dalle oo.ss.
concertative per il 25 novembre che rischia di trascinare i lavoratori in
una mobilitazione debole contro la finanziaria per dare più risalto invece
all'ottenimento della riforma del tfr. La FdCA indice quindi per novembre
delle giornate nazionali di
controinformazione sulla legge finanziaria e sulla riforma del tfr. Verrà
lanciato un appello agli attivisti sindacali rivoluzionari. (vedi
documento allegato)


6. Bollettino Sindacale 2006

Il Bollettino Sindacale n°6 conterrà articoli sul XIV congresso della
CGIL, sulla campagna contro lo scippo del TFR, sul contratto dei
metalmeccanici, sul precariato e sull'ipotesi di una Legge 30/bis
dell'Unione.


FEDERAZIONE DEI COMUNISTI ANARCHICI

http://www.fdca.it


Da: Federazione dei Comunisti Anarchici <fdca@fdca.it>

_______________________________________________
A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
http://ainfos.ca/cgi-bin/mailman/listinfo/a-infos-it


A-Infos Information Center