A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Repressione delle lotte in Sicilia - Comunicato anarchico

Date Thu, 13 Oct 2005 10:20:58 +0200 (CEST)


Sono stati denunciate/i diciannove attiviste/i e militanti che avevano
partecipato al campeggio nazionale antirazzista indetto dalla Rete
Antirazzista Siciliana.
Queste diciannove denunce relative ai fatti del 1° agosto (occupazione
pacifica del cortile interno del Centro di Permanenza Temporanea di
Ragusa) sono così pretestuose, nella forma e nel contenuto, che potrebbero
ritenersi affare di poca importanza.
Si tratta al contrario di un inequivocabile attacco portato dagli apparati
repressivi per rammentare a noi tutti che la battaglia per la libertà di
circolazione degli esseri umani non è un terreno sul quale lo Stato può o
vuole mediare.

In una Sicilia in cui gli sbarchi, i naufragi e le morti di immigrati sono
continui e sempre più drammatici, i CPT continuano a funzionare a pieno
regime e a nulla valgono i tentativi da parte di esponenti dell'Unione di
effettuare un improbabile monitoraggio democratico su queste strutture: le
recenti visite di alcuni parlamentari al lager per immigrati di Lampedusa
e al campo d'internamento di Trapani hanno avuto esiti che - se non
fossero così gravi per la loro inconcludenza - risulterebbero del tutto
grotteschi.

Mentre qualcuno scendeva dallo scranno parlamentare per minimizzare la
portata di reclusione e annientamento umano e sociale propria di questi
luoghi, gli antirazzisti venivano colpiti dalle denunce emesse per
intimidire la lotta e la solidarietà agli immigrati.

Da quando comparvero in Italia i CPT - estrinsecazione di una normativa
varata dal Centrosinistra per fare la guerra agli immigrati, alla loro
libertà e, in definitiva, a tutti noi - non c'è mai stata tregua.

Il ruolo dei partiti della sinistra istituzionale non può e non deve
essere frainteso.

Sia chiaro che ci si difende dagli attacchi della repressione con l'unità
delle lotte senza mediazioni e patteggiamenti. Non credano i soggetti
istituzionali che scalpitano per assumere la guida del paese di potersi
rifare una verginità politica sulla pelle di chi lotta contro un sistema
di discriminazione creato dalle stesse forze che oggi sono
all'opposizione.

Allo stesso tempo, elemosinare un qualche condono-perdono per la propria
azione di rivendicazione di diritti fondamentali quali la libertà e
l'uguaglianza significa prestare colpevolmente il fianco a quei
professionisti della politica sempre pronti a compiere la loro naturale
funzione di mediazione del conflitto.


Esprimiamo tutta la nostra solidarietà ai denunciati, ribadiamo con forza
che a ogni tentativo di indebolire la Rete Antirazzista Siciliana, la Rete
Antirazzista Iblea e tutto il movimento, risponderemo con crescente e
maggiore impegno nella lotta antirazzista.

La libertà si conquista con la libertà.


Federazione Anarchica Siciliana
Federazione dei Comunisti Anarchici - Sezione di Palermo
Commissione Antirazzista della Federazione Anarchica Italiana - FAI


Da: Federazione dei Comunisti Anarchici - Sez. di Palermo
<fdcapalermo@fdca.it>

_______________________________________________
A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
http://ainfos.ca/cgi-bin/mailman/listinfo/a-infos-it


A-Infos Information Center