A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Francia: Sciopero generale del 4 ottobre. Volantino della CNT-f [fr]

Date Wed, 5 Oct 2005 11:01:33 +0200 (CEST)


Sciopero generale in Francia, martedì 4 ottobre 2005.
Secondo i sindacati, sono stati circa un milione (mezzo
per la polizia) i manifestanti in varie città. La
paralisi dei trasporti è stata scongiurata dalle nuove
regole governative sul servizio minimo garantito. Segue
il testo del volantino della CNT-f.
*******************************************************
Scioperi e manifestazioni il 4 ottobre:
Per difendere i nostri diritti, sciopero senza limiti!
Martedì 4 ottobre la CNT invita i/le salariati/e, i/le precari/e, i/le
disoccupati/e a manifestare dappertutto in Francia.

Nel settore privato, le ordinanze Villepin continuano a destrutturare il
Codice del lavoro.

Il Contratto Nuova Assunzioni (CNE) per le imprese di meno di 20 salariati
assegna al neo-assunto un periodo di prova di 24 mesi, durante il quale
può essere licenziato dal suo datore di lavoro senza giusta causa.
L'Assegno Impiego d'Impresa dispensa i padroni da ogni contratto di
lavoro. Delle nuove esenzioni di contributi padronali per le PMI
porteranno ad un totale di 25 miliardi nel 2005. I salariati di meno di 26
anni non saranno più
contabilizzati nel calcolo dei dipendenti effettivi, impedendo a questi
salariati di accedere ai loro diritti anteriori (alloggio, trasporti,
Delegati del Personale, Delegati Sindacali...). Senza contare il Forfait
Giorno, istituito dalla legge PME di luglio 2005, che permette di fare
lavorare i salariati sino a 65 ore settimanali.

Nel settore pubblico, la precarietà è ormai la prassi. L'esternalizzazione
di numerosi servizi verso delle società private, la decentralizzazione e
da diversi anni la riduzione dei posti di titolari, fanno perdere tutto il
suo senso al settore pubblico. Inizialmente concepito per garantire
l'accesso ugualitario di tutti/e ai diritti elementari, il settore
pubblico deve ormai spostarsi sul terreno della concorrenza e della
redditività. In spregio dell'uguaglianza degli utenti e delle condizioni
lavorative dei e delle salariati/e.

Tutte queste misure dovrebbero "lottare contro la disoccupazione". Ma non
fanno che generalizzare la precarietà e la flessibilità. E' lavoro senza
diritti che si impone come sola via d'uscita per i senza lavoro. Dal
disoccupato povero al lavoratore povero, senza alcuna sicurezza
dell'impiego, è la miseria che vuole riservare ai salariati. Quanto al
sedicente "abbassamento della
disoccupazione", ci si fanno prendere lucciole per lanterne; le ampie
radiazioni di disoccupati dalle casse di disoccupazione sono un vero e
proprio scandalo e non fanno illusioni, malgrado le cifre ufficiali.

Come numerosi/e lavoratori che non hanno atteso il 4 ottobre per prendere
in mano i loro affari, costruire degli scioperi rivendicativi e rischiare
una repressione all'altezza della posta in gioco che ci impongono, non
possiamo credere che un giorno di sciopero basterà a invertire il rapporto
di forza. In opposizione della tradizionale "giornata palloncino", la CNT
rivendicherà un'ennesima volta lo sciopero senza limiti per la spartizione
e l'autogestione delle ricchezze per e dai lavoratori stessi.


Parigi, 2 ottobre 2005

Confédération Nationale de Travail
Bureau Confédéral
Secrétariat médias
medias@cnt-f.org

Traduzione a cura di FdCA-Ufficio relazioni internazionali

_______________________________________________
A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
http://ainfos.ca/cgi-bin/mailman/listinfo/a-infos-it


A-Infos Information Center