A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Brasile: FAG (1995-2005) - 10 anni di lotta per il Socialismo e la Libertà! [pt,en]

Date Wed, 30 Nov 2005 19:26:15 +0100 (CET)


Sono ormai passati 10 anni da quel sabato, 18 novembre 1995. In una
mattina di novembre, una come tante, compagni di varie parti di Rio
Grande, insieme a un delegato della FAU realizzano un momento fondativo.
Per arrivare a quel momento quasi un anno di contatti e relazioni
ininterrotte, con i costi e le difficoltà di lettere senza fine, di
esperienze buone e brutte, oltre a un viaggio del delegato gaucho per
conoscere l'organizzazione sorella. Per una coincidenza storica il 18
novembre è una data di lotta e sangue per la classe oppressa brasiliana.
Nello stesso giorno, nel 1918, si ebbe a Rio de Janeiro un'insurrezione
operaia. 67 anni dopo, per ostinazione e convinzione, l'ideologia comincia
a incontrarsi di nuovo con la sua classe di origine nella zona più a sud
del Brasile. Il processo organizzativo attraverso rapporti organici con i
compagni della FAU uruguaiana, culmina a novembre del 1995 ma inizia da
prima. Il suo significato oltrepassa le frontiere del Rio Grande del Sud,
e di questo siamo ben coscienti.

Quest'organizzazione ancora giovane, chiamata Federazione Anarchica
Gaucha, ha un impegno profondo con la classe e il popolo a cui appartiene.
Nella sua breve ma ferma traiettoria reca impressa la dedizione di
militanti anonimi, facendo semente della fermezza dei martiri
dell'anarchismo latino-americano. La sua prima e permanente missione,
insieme a gruppi e organizzazioni affini, è restituire l'ideologia al suo
luogo d'origine, in seno al popolo, ricreando come strumenti di lotta
popolare i principi di un processo di rottura attraverso l'autogestione
socio-economica e il federalismo politico.

In questi 10 anni abbiamo operato riconoscendo l'importanza centrale della
memoria storica, ma andando molto al di là dei ricordi e della triste
nostalgia. Essendo, e sentendoci, parte dell'epopea dei primi anarchici
dell'inizio del secolo XX, e portandone la lotta storica verso le
necessità contemporanee. Assumendo la nostra condizione di origine,
nell'ala federalista della I Internazionale, passando per l'Insurrezione
ucraina e la Rivoluzione spagnola, ma affermando quest'identità politica
di rivoluzione sociale e di classismo come radicata nelle lotte popolari
della nostra America Latina. Cerchiamo così di essere, con tutta modestia
ma con molta dedizione, la continuità dei primi sindacati combattivi del
Brasile, della Rivoluzione Messicana, dell'Insurrezione Operaia e degli
Scioperi del 1917 e 1918 a Porto Alegre e São Paulo, dei compagni che
tanto lottarono e lottano per l'anarchismo in Cile, Messico Nicaragua, El
Salvador, Cuba, Venezuela, Colombia, Perù, Bolivia, Paraguay, Argentina e
Uruguay, così come in tutti gli angoli dell'America Latina.

La FAG cerca di essere uno strumento politico di accumulazione e sintesi
di forze, per aumentare la capacità di lotta del popolo e costruire a
lungo termine il Potere Popolare. Da sempre, con umiltà e modestia,
prendiamo il nostro posto di lotta, costruendo il potere della classe in
ogni barricata, antenna di radio comunitaria, marcia, lavoro anonimo nei
centri abitati, lotte sindacali, e in tutti i fronti della lotta popolare.
La nostra bandiera rossa e nera rappresenta una delle forme dei 500 anni
di lotta popolare
latino-americana. Partendo da Rio Grande, questo è un pezzo di mondo dove
ci tocca lottare e organizzare.

Se il primo passo già lo si sta compiendo, quello di consolidare
l'organizzazione anarchica gaucha, d'ora in poi il cammino è più complesso
e difficile. La FAG conosce il suo dovere storico, quello di essere una
struttura stabile e solida che duri nel tempo, di aumentare l'inserimento
sociale, la capacità di agitazione e confronto, il grado di unità e
coordinamento con le altre organizzazioni affini del Brasile e
dell'America Latina, di aprire ulteriori settori e fronti dentro il
movimento popolare, di unificare i nostri fronti a partire dalla stessa
solidarietà di classe e aumentare la capacità risolutiva della classe
organizzata. Ossia, di andare costituendo nella lotta il Potere Popolare.

In questi 10 anni siamo riusciti a fare dell'anarchismo uno strumento di
rivendicazioni concrete. Oggi, pur conoscendo le difficoltà dei tempi in
cui viviamo, è necessario procedere oltre. Abbiamo bisogno di forgiare,
nella lotta quotidiana e nell'ideologia, una mentalità trasformatrice.
Attraverso la Lotta e l'Organizzazione, si pone un'istanza specifica, la
sintesi della lotta materiale e immediata e del percorso a lungo termine.
Spetta alla nostra militanza esser parte di questo sforzo di lotta
popolare, di lotta politica e di seminagione dell'ideologia
rivoluzionaria. Questa è la nostra intenzione, la nostra missione e il
dovere a cui dobbiamo rispondere con fermezza e dignità. Perché per i
"faghisti" ogni giorno è 18 novembre.

NON È MORTO CHI LOTTA!!!
FAG (1995-2005) - 10 ANNI DI LOTTA PER IL SOCIALISMO E LA LIBERTÀ!!!

Porto Alegre 18 novembre 2005-11-29
Segretariato Generale della Federação Anarquista Gaúcha

http://www.fag.rg3.net

Traduzione a cura di FdCA - Ufficio relazioni internazionali

_______________________________________________
A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
http://ainfos.ca/cgi-bin/mailman/listinfo/a-infos-it


A-Infos Information Center