A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Alternativa Libertaria, nov. 2005: Tric e trac

Date Fri, 18 Nov 2005 13:29:13 +0100 (CET)


Apprendiamo di rivendicazioni, apprendiamo di teoremi giudiziari
smontabili come vecchi Lego, apprendiamo di piste anarchiche tutti i TG)
o
anarco-insurrezionaliste (solo il TG3), apprendiamo di sigle che si
attribuiscono quel tric o quel trac.
Bologna. Pacco tric e trac per Cofferati sindaco.
Scopi dei presunti ricercati da Pisanu: cazzo facciamo vedere allo
stalinista merdoso che non scherziamo e finalmente mettiamo nella merda
pure quegli stronzi dei disobbedienti.
Scopi dei servizi: lo Stato è con il Sindaco sgomberatore; ombra di
terrorismo sul movimento antisgomberi; preoccupazione tra i militanti;
terrore tra la gente comune; si affloscia tutto alla base; si ripristina
la mediazione politica.

Effetto finale risultante: movimento bolognese nella merda; Cofferati
martire; enormi energie spese per i distinguo e le prese di distanza;
eventuali anarchici coinvolti nel movimento costretti ad un'opera di
accreditamento continuo e comunque a rischio emarginazione nel movimento.

Val di Susa: pacco tric e trac per la TAV.

Scopi dei presunti ricercati da Pisanu: radicalizzare lo scontro di massa
in Val di Susa; dare l'esempio alle avanguardie; ostentare il gesto
esemplare per le povere masse ovine ed infiammare i cuori dei
rivoluzionari; dimostrare che l'individuo è sempre più avanti delle masse.

Scopi dei servizi segreti: uhm, questi qua sono tutti senza precedenti,
sindaci, famiglie, gente normale a viso scoperto, pure con le creature; le
mazzate ci vogliono ma poi ci mettono sotto inchiesta; sai che ti dico: un
bel pacchettino tric e trac a salve e vai: movimento fottuto, costretto a
difendersi dai sospetti di terrorismo, a prendere le distanze; magari
serpeggia la paura, gira qualche minaccia.

Effetto finale: movimento in difficoltà, costretto a difendersi dai
sospetti di terrorismo, a prendere le distanze; magari serpeggia la paura,
gira qualche minaccia; si prende la strada della mediazione politica; gli
amministratori DS possono recuperare pienamente il potere regionale e
provinciale.

Parma. 2 pacchetti tric e trac per i RIS.

Scopi dei presunti ricercati da Pisanu: vi avvertiamo a voi che ci avete
montato contro un sacco di inchieste bufale.

Scopi dei servizi: Bologna e Susa non bastano, ci vuole un attacco vero al
cuore dello Stato e magari qualche carabiniere da barzelletta ci casca e
così facciamo il botto e scateniamo la caccia al sovversivo.

Triplice effetto finale: Bologna, Susa, Parma, nuova stagione della
campagna terroristica verso i movimenti e della repressione delle lotte
sociali; vabbè un po' in anticipo sulle elezioni politiche, ma tanto fino
ad aprile qualcosa si farà, mica possiamo deludere le attese verso
l'apertura della stagione della strategia della tensione pre-elettorale,
che ormai
calca le scene italiane da 40 anni!!

Da tempo non solo noi avevamo analizzato e capito che l'oggetto delle
politiche di criminalizzazione e di repressione da parte dell'Europa
securitaria era ed è il movimento anarchico, inteso non solo come novero
stretto dei militanti ed attivisti, ma come pratiche di mobilitazione ed
organizzazione sociale dal basso ed autogestita che aggira da sinistra e
fa saltare le regole della mediazione politica delegata ai professionisti
dei partiti presenti nei parlamenti nazionali ed a Strasburgo. Tale
operazione non poteva essere sfacciatamente messa in atto con un attacco
alle organizzazioni ufficiali del movimento, ma andava sviluppata
attraverso azioni terroristiche di piccolo cabotaggio, ugualmente
sufficienti a ributtare nell'ombra della storia il movimento anarchico
rinascente, a coprirlo di ignominia, a far fuggire i simpatizzanti ed a
costringerlo a smarcarsi continuamente da sigle omonime e contiguità.
Strategia cui si affiancano retate nel mucchio e teoremi a colpi di 270
bis. Mettere in difficoltà il movimento anarchico significa aiutare l'area
dei disobbedienti prendersi il campo dell'antagonismo per giocare il ruolo
degli oppositori, ben sapendo che essi hanno pratiche riconducibili alla
mediazione politico-partitica dopo aver concesso loro un quarto d'ora di
scontri in stile cinecittà. Significa mettere in difficoltà gli anarchici
che svolgono attività sociale e sindacale di massa, costringendoli a
distinguersi da presunti anarco-cattivi ed a ripristinare la paralisi
politica del movimento. Il quale in questo momento, nella parte più
giovanile, è senz'altro egemonizzato da approcci impolitici, desunti da
una recente letteratura anarchica che via black-bloc, John Zerzan ed
un'errata concezione della prassi della "azione diretta", ridisegna la
figura/ruolo dell'anarchico come massimamente individualista ma disposto
ad organizzarsi per affinità temporanee. Nell'illusione di sfuggire al
controllo poliziesco, nell'arroganza di criticare l'anarchismo
organizzato, nel sogno romantico di bastare a se stessi, nel totale
disprezzo dell'azione di massa e popolare. Letteratura appunto.

Di fronte a questa sorta di controrivoluzione preventiva occorre prendere
atto che:

- l'anarchismo di classe rischia di essere messo all'angolo, esausto nel
dover spiegare ad oltranza il suo essere altro, ma al tempo stesso sa di
doversi aspettare le "cure" dello Stato quando riprendono le lotte di
classe che attaccano direttamente gli interessi capitalistici; occorre
restare ancorati ad una dimensione di massa, con un'analisi lucida del
contesto;

- la repressione si rincorre con gli avvocati, i comitati di difesa e
tanta pazienza e solidarietà e su questo c'è tanto lavoro da fare;

- la criminalizzazione delle lotte e dei movimenti va a nostra volta
prevenuta con un'analisi lucida della dimensione di massa degli interessi
in gioco e costruendo una solida rete organizzativa dentro e attorno i
movimenti, poichè lo spontaneismo è l'anticamera della... fregatura e
della stangata.

(Bene ha fatto perciò la CUB ad indire lo sciopero di tutte le categorie
in Val di Susa, dopo che la FIOM lo aveva indetto solo per l'industria).

Si impongono sinergie, alleanze e scelte politiche prive di ambiguità.

_____________________________________________

Articolo da Alternativa Libertaria, Nov. 2005
Foglio telematica della Federazione dei Comunisti Anarchici

Alternativa Libertaria è disponibile sul sito della FdCA in formato PDF e
può essere liberamente scaricato e stampato.

http://www.fdca.it


Da: Federazione dei Comunisti Anarchici <fdca@fdca.it>

_______________________________________________
A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
http://ainfos.ca/cgi-bin/mailman/listinfo/a-infos-it


A-Infos Information Center