A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Tutti a Rimini il 19 marzo!

From worker-a-infos-it@ainfos.ca (Flow System)
Date Tue, 15 Mar 2005 11:41:31 +0100 (CET)


________________________________________________
A - I N F O S N E W S S E R V I C E
http://www.ainfos.ca/
http://ainfos.ca/index24.html
________________________________________________

La F.A.I., Federazione Anarchica Italiana (www.federazioneanarchica.org),
aderendo alla giornata di mobilitazione internazionale indetta dalla
I.F.A. (Internazionale delle Federazioni Anarchiche) in numerosi paesi
del mondo, organizza a Rimini sabato 19 marzo 2005 una manifestazione
contro tutti gli eserciti e contro tutte le guerre.
Il punto di incontro sarà presso l’Arco di Augusto alle 14.30, l’arrivo
del corteo – con comizio e interventi - presso il piazzale del ponte di
Tiberio, ribattezzato lo scorso anno, in occasione della Giornata del
Disertore, “Piazzale Pedrizzi”, in memoria dell’anarchico Mario “Hombre”
del Borgo S.Giuliano.

Oltre a ribadire la nostra posizione antimilitarista, che ci ha sempre
visto in tutto il mondo contrari ad ogni intervento militare, al di là
del colore del governo di turno (vedi la manifestazione del 1999 sempre a
Rimini, contro la guerra “umanitaria” in Kosovo…), e impegnati in
campagne di lotta e propaganda, intendiamo con questa giornata ricordare
anche un triste anniversario, ossia i due anni dall’inizio della guerra
in Iraq.

Intendiamo anche, portando i compagni e le compagne provenienti da tutta
Italia in un luogo a noi caro, il Borgo San Giuliano, (che fu il Borgo
degli anarchici riminesi), sottolineare ancora una volta la mai avvenuta
restituzione della nostra sede storica a Rimini, incendiata dai fascisti
nel 1921
(http://www.homestead.com/fairimini/anarchiciarimini.html).

Ci schieriamo contro i penosi tentativi che i politicanti e i trafficanti
di morte, ben sostenuti dai media, mettono quotidianamente in atto nel
cercare di imbellettare un massacro frutto di freddi calcoli economici e
di spartizione di zone di influenza sui bacini petroliferi; chi oggi
parla di ricostruzione e di intervento umanitario dimentica con troppa
facilità che gli stessi colleghi in divisa ed elmetto di chi oggi si
presenta come “salvatore” hanno ucciso, bombardato e distrutto ieri e
l’altro ieri ciò che oggi dicono di ricostruire. Per tacere della
altrettanto penosa farsa delle armi di distruzione di massa mai trovate e
della improvvisa scoperta di un dittatore cui tutti i governi (Italia
compresa), fino a non molti anni prima avevano venduto armi di ogni
genere.

I civili morti, i trafficanti d’armi arricchiti all’inverosimile, le
vittime di ieri e di Saddam, i rapimenti, le torture, gli attentati, i
milioni di povere persone condannati alla miseria per chissà quante
generazioni future… tutto questo (e chissà quanto altro ci è tenuto
nascosto e taciuto per “ragioni di Stato”…), è stato in non pochi casi
definito paradossalmente da giornalisti di ogni quotidiano – e di davvero
misera cultura… - come “anarchia”… nientemeno!.

Ma si tratta della “loro” democrazia, altrochè anarchia. Una “democrazia
a mano armata”, potremmo definire quel che le potenze occidentali nel
loro delirio neoliberista tentano di esportare. E, cosa ancor più
raccapricciante, mentre là si bombarda, tortura e occupa militarmente,
qua si pretenderebbe di vendere tutto questo come un incidente
trascurabile di percorso nel mirabile dispiegarsi di un sogno
desiderabile a chi è peraltro oggetto di una offensiva diversamente
spietata; una offensiva che in Italia e nell’Occidente vede ogni giorno
sgretolarsi diritti (già limitati) e avvilire le condizioni di
sopravvivenza di milioni di persone, attaccando la scuola, la sanità, la
casa, abbassando salari, precarizzando selvaggiamente le condizioni di
lavoro, criminalizzando i migranti….

No, tutto questo non è che un incubo.

Saremo in corteo sabato 19 marzo per ribadire ancora una volta il nostro
ruolo storico: contro i trafficanti internazionali di incubi, noi,
spacciatori di sogni stupefacenti.

Per la solidarietà, per l’autogestione, per un mondo di libere/i ed
eguali.

Gruppo Albert Libertad – F.A.I. Rimini
c.p. 123 – succ. 3 – 47900 Rimini


Dal forum di Contropotere
Mittente: Gruppo anarchico Libertad-FAI di Rimini




*******
*******
****** A-Infos News Service *****
Notizie su e per gli anarchici

INFO: http://ainfos.ca/org http://ainfos.ca/org/faq-it.html
AIUTO: a-infos-org@ainfos.ca
ABBONARSI: invia una mail a lists@ainfos.ca contenente nel
corpo del messaggio "subscribe (o unsubscribe) nomelista vostro@email".

Le opzioni per tutte le liste a http://www.ainfos.ca/options.html


A-Infos Information Center