A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Palermo: Volantino FAS/FdCA per la manifestazione per il diritto alla casa 10/03/05

From worker-a-infos-it@ainfos.ca (Flow System)
Date Fri, 11 Mar 2005 11:40:12 +0100 (CET)


________________________________________________
A - I N F O S N E W S S E R V I C E
http://www.ainfos.ca/
http://ainfos.ca/index24.html
________________________________________________

AUTONOMIA DELLE LOTTE, AUTOGOVERNO DEL TERRITORIO
Il 12 luglio 2002 a Palermo otto famiglie del Comitato di Lotta per la
Casa, stanche di ricevere indifferenza e disprezzo da parte delle
istituzioni dopo mesi di incontri, lotte e iniziative diedero vita alla
quarta occupazione della Cattedrale di Palermo. Quest'azione -
volutamente promossa nei giorni caldi del "Festino" fu stroncata sul
nascere da uno sgombero coatto da parte della polizia in seguito al quale
ci furono feriti, contusi e tre compagni denunciati.
Da quel giorno l'azione del Comitato di Lotta per la Casa "12 luglio" si
fece sempre più incisiva e il Comitato stesso si allargò, procurandosi la
simpatia, il sostegno e l'adesione di tante altre famiglie investite
dagli stessi disagi: disoccupazione, mancanza di un tetto, precarietà.

Dopo anni di politiche assistenziali realizzate affinché i problemi non
venissero mai risolti alla radice, le contraddizioni sociali della città
di Palermo sono esplose tutte insieme: le cronache degli ultimi anni sono
piene di casi in cui la disperazione ha portato molti palermitani a
suicidarsi, a commettere gesti estremi e altro ancora. Palermo è una
città allo sfascio in cui disoccupazione, violenza e degrado la fanno da
padroni.

Le amministrazioni che si sono succedute hanno preferito curare
l'immagine da cartolina di una città che nel suo ventre profondo nasconde
un grande malessere.

Il Comitato di Lotta per la Casa '12 luglio' è un soggetto di base,
popolare, formato da cittadini palermitani che hanno deciso di prendere
in mano il loro destino per ribaltare questo stato di cose rivendicando
il fondamentale diritto alla casa.

L'emergenza abitativa è una delle ferite più profonde del tessuto sociale
palermitano: in una città in cui si spendono miliardi e miliardi di
vecchie lire per decorazioni di piazze e strade, per l'allestimento di
feste e festini, per l'organizzazione di spettacolini natalizi, per la
militarizzazione di interi quartieri quando viene l’Onu o il G7, nessuna
amministrazione ha mai voluto affrontare seriamente il dramma di migliaia
di cittadini che non hanno una casa.

Il Comitato di Lotta per la Casa "12 luglio" ha intrapreso miriadi di
iniziative, assemblee cittadine, occupazioni simboliche, proteste
spontanee, volantinaggi per affermare un diritto di base.

In più il Comitato di Lotta per la Casa "12 luglio" ha introdotto nel
dibattito pubblico un elemento che scardina le logiche assassine che
tengono sotto scacco questa città: usare i beni immobili confiscati alla
mafia per fini abitativi. C'è infatti un ingente patrimonio immobiliare
del tutto inutilizzato che potrebbe risolvere definitivamente moltissimi
problemi: case confiscate alla mafia, case di proprietà comunale, case di
proprietà della Curia. Una galassia di appartamenti lasciati il più delle
volte nel totale abbandono.

La lotta del Comitato ha portato in questi tre anni all'apertura di un
tavolo tecnico con Prefettura e Comune.

Dopo le resistenze iniziali, le famiglie riuscirono a sfondare il muro di
disinteresse e malgoverno e oggi circa ottanta famiglie hanno ottenuto la
casa dopo tre anni di lotte e sacrifici.

Tre anni di autorganizzazione e di lotta che - tra alti e bassi -
costituiscono un patrimonio di mobilitazioni e partecipazione politica
autogestita, orizzontale, autonoma come mai si era vista a Palermo.

Gli anarchici hanno sostenuto il Comitato di Lotta per la Casa dal primo
momento e lo hanno apprezzato soprattutto per la sua indipendenza, per la
trasparenza delle rivendicazioni, per la sua propensione all'azione
diretta.

Le conquiste del Comitato sembrano oggi a rischio in un momento in cui da
parte istituzionale arrivano segnali di allarmante ostilità che
potrebbero compromettere i risultati ottenuti e la possibilità di
estendere il fronte della lotta.

Continueremo a supportare l'azione del Comitato di Lotta per la Casa "12
luglio" perché siamo convinti che attraverso l'autonomia delle lotte si
gettano le basi per un'organizzazione sociale nuova in cui autogoverno e
autogestione del territorio prendono il posto del malaffare, dello
sfruttamento e della criminalità del Potere.


* Nucleo "Giustizia e Libertà" della Federazione Anarchica Siciliana
* Federazione dei Comunisti Anarchici - Sezione di Palermo





*******
*******
****** A-Infos News Service *****
Notizie su e per gli anarchici

INFO: http://ainfos.ca/org http://ainfos.ca/org/faq-it.html
AIUTO: a-infos-org@ainfos.ca
ABBONARSI: invia una mail a lists@ainfos.ca contenente nel
corpo del messaggio "subscribe (o unsubscribe) nomelista vostro@email".

Le opzioni per tutte le liste a http://www.ainfos.ca/options.html


A-Infos Information Center