A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Liberato spazio a bologna

From worker-a-infos-it@ainfos.ca (Flow System)
Date Mon, 7 Mar 2005 19:09:50 +0100 (CET)


________________________________________________
A - I N F O S N E W S S E R V I C E
http://www.ainfos.ca/
http://ainfos.ca/index24.html
________________________________________________

Vogliamo tutto!
Oggi il precariato sociale metropolitano vuole denunciare la gestione
degli edifici di proprieta' comunale lasciati a marcire in condizioni
fatiscenti da anni. Su questi edifici erano stati stanziati fondi e
progetti per essere restituiti all'uso pubblico, edifici abitativi che
avrebbero potuto contribuire al godimento di un bisogno-diritto
fondamentale come quello della casa, invece sottratti agli sfruttati e ai
precari della citta' dalla speculazione e dall'inefficienza delle
amministrazioni locali.
Oggi, con una prima denuncia pubblica, vogliamo portare all'ordine del
giorno della citta’ questo grave evento di inefficienza e speculazione.
Lo facciamo con le pratiche e i linguaggi della mayday e del precariato
sociale in lotta, liberando simbolicamente uno di questi edifici con la
pratica e il gesto - l'appropriazione diretta - che ha permesso ai
precari e ai migranti anche di questa citta’ di poter conquistare il
proprio diritto alla casa.

Ma insieme alla denuncia pubblica oggi vogliamo portare un'altro
contributo alle lotte per la dignita’ e per i diritti: diciamo
chiaramente che se il comune, pur avendo stanziato migliaia di euro in
fondi per la ristrutturazione, lascia in queste condizioni da anni
edifici pubblici, noi, il precariato metropolitano, abbiamo stanziato da
tempo, sul terreno dei nostri bisogni e desideri, legittimi progetti di
lotta e
autorganizzazione e di socialita’ altra da quella imposta
dall'ipermercato_Bologna_citta’.

Vogliamo proporre una riqualificazione dal basso che e’ denuncia,
liberazione e appropriazione.

Verso la mayday di Milano, gli sportelli di lotta per il diritto alla
casa M.A.O. e contro la precarieta’ CRASH invitano la citta', i
movimenti, i nodi della rete cittadina del precariato sociale a
solidarizzare e a contribuire con i propri linguaggi e le proprie
pratiche a questa giornata di lotta.

ASSEMBLEA PUBBLICA SUL PRECARIATO METROPOLITANO, SUL REDDITO DIRETTO E
INDIRETTO DALLE ORE 15.30 ALLO SPAZIO LIBERATO DI VIA AVESELLA 2.

M.A.O. - CRASH!

------------------------

Liberiamo spazi, li ridiamo alla citta’!

Questa e’ la storia recente di un edificio pubblico per la cui
ristrutturazione erano stati destinati 3.500.000.000 di lire dei fondi
pubblici nel 1998.
Oggi quell'edificio versa ancora in condizioni fatiscenti e ospita cabine
enel e atc che diffondono onde elettromagnetiche pericolosissime per la
salute degli abitanti del quartiere.

Queste sono le politiche abitative, ambientali e sociali di cui la giunta
Guazzaloca si e’ resa responsabile e che la giunta Cofferati non vuole
proprio cambiare! Di situazioni di degrado urbano e ambientale come
queste a Bologna ce ne sono decine! E nessuno muove un dito! Anzi si
riempie le tasche, visto che non possiamo fare a meno di chiederci dove
siano finiti i fondi pubblici con cui si doveva ristrutturare il palazzo!

Oggi vogliamo denunciare questa grave situazione e invitiamo la citta’ a
venirci a trovare per vedere con i propri occhi quale sono le politiche
sociali e abitative che l'assessore Amorosi e la vice sindaco
Scaramuzzino hanno messo in cantiere per la citta’ e per i suoi
lavoratori.

Queste sono vere politiche contro la citta’ e contro chi questa Bologna
contribuisce a costruirla e arricchirla con il proprio lavoro materiale e
immateriale, queste sono le politiche che fanno ancora piu’ precaria e
difficile la nostra vita di lavoratori co.pro, a collaborazione
occasionale, di finti soci delle cooperative bianche e “rosse”, di
lavoratori in affitto di agenzie interinali, di operatori della
comunicazione, di operai di fabbrica, di migranti e di studenti.

Siamo i giovani precari, migranti e studenti che da un anno hanno
iniziato ad occupare case nella periferia di Bologna per conquistare un
diritto semplice e necessario: quello di vivere sotto un tetto.

Ma oggi, oltre a denunciare pubblicamente la gestione degli edifici
pubblici abitativi del comune, vogliamo proporre a tutti e a tutte
qualcosa in piu’, vogliamo proporre alla citta’ una sperimentazione
sociale di riqualificazione dal basso di queste strutture che, fino a
quando saranno lasciate marcire e saranno sottratte all'uso collettivo,
siamo determinati a liberare e riempire con i nostri progetti e desideri
di miglioramento radicale della qualita’ della vita.

Oggi, liberando questo spazio, lo restituiamo al suo legittimo
proprietario, oggi lo ridiamo al quartiere, alla citta’.

Invitiamo tutti e tutte al tour della vergogna sin da ora.

Assemblea del\sul precariato sociale metropolitano, racconti, proposte,
desideri dalle ore 15.30.

Info point:

sportello di lotta per diritto alla casa M.A.O.

sportello contro la precarieta' CRASH

--
Stay on line! Enjoy high tek proletariat infostreaming!

B.A.Z. - Bologna Autonomous Zone - http://www.ecn.org/baz

--
Stay on line! Enjoy high tek proletariat infostreaming!

B.A.Z. - Bologna Autonomous Zone - http://www.ecn.org/baz


Da: baz@ecn.org





*******
*******
****** A-Infos News Service *****
Notizie su e per gli anarchici

INFO: http://ainfos.ca/org http://ainfos.ca/org/faq-it.html
AIUTO: a-infos-org@ainfos.ca
ABBONARSI: invia una mail a lists@ainfos.ca contenente nel
corpo del messaggio "subscribe (o unsubscribe) nomelista vostro@email".

Le opzioni per tutte le liste a http://www.ainfos.ca/options.html


A-Infos Information Center