A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Sul web "sociAlismo libertArio"

Date Wed, 8 Jun 2005 11:34:49 +0200 (CEST)


sociAlismo libertArio
laboratorio eco/logico per l'autogestione
sito (gratuito) e rivista quadrimestrale telematica:
http://www.socialismolibertario.it
*****
APPORTI TEMATICI: Anarchismo 2000 / Pedagogia Libertaria /
Proposta-progetto-programma / Anarcosindacalismo e Sindacalismo di Base /
Anarchismo e Democrazia / Dialoghi e Confronti / Antropologia Libertaria /
Autocritica Libertaria / Municipalismo-comunalismo-ecologia
sociale-federalismo

APPORTI GENERALI: Società / Scuola / Il Terzo Millennio / Natura / Arte /
Storia / Sport / Cinema / "Ante Litteram" / Economia

Spazi d'intervento necessari ed impellenti in un mondo, come l'odierno,
nel quale la caduta del muro non ha portato maggiori libertà, ma ha
concesso alla dimensione economica "ultra-capitalista" di prendere il
sopravvento sulle questioni della giustizia sociale, della solidarietà e
della democrazia e di regnare incontrastata su scala planetaria. Dove i
media, ed in particolare la televisione, sono lanciati alla rincorsa di
una completa manipolazione degli utenti, mentre i giornali sono asserviti
sempre più allo strapotere dei finanzieri e della pubblicità; dove la
democrazia è ormai divenuta monopolizzazione ed omologazione della
maggioranza, che una ristretta cerchia di privilegiati (principalmente nel
"nord del mondo") sfrutta, essendo responsabile, al contempo, con i suoi
consumi dell'inquinamento indiscriminato e della distruzione sempre più
accelerata del nostro pianeta.

Spazi d'intervento che, purtroppo, per errate valutazioni politiche ed una
visione troppo spesso minoritaristica, buona parte del movimento anarchico
ha a lungo tralasciato e che è giunto il momento di riempire con proposte
teoriche e pratiche nuove, chiare, piene di contenuti e soprattutto prive
di quella sudditanza nei confronti dei movimenti di area marxista che
spesso ha contraddistinto l'azione libertaria negli ultimi anni.



nel numero di Maggio / Agosto 2005:


Chi siamo. Qualche presentazione

Proposta politica: per una nuova Costituente della Sinistra Libertaria

" L'anarchismo ha anche responsabilità rispetto al <<qui ed ora>> ed
articolare un progetto sarebbe il modo migliore per farsene carico "

" Un anarchismo che ritenesse di poter fare i conti con l'etica senza
accollarsi alcuna responsabilità immanente, anziché andare <<contro la
storia>>, semplicemente pretenderebbe di eluderla o di averla già elusa.
Ma sopratutto negherebbe sé stesso: non sarebbe etico "

" ..non è nostra intenzione cambiare <<nome>> e percorso come altri sono
costretti a fare, causa l'epidemia che hanno contratto e diffuso, non
curabile col semplice trasbordo dalla golletta in avaria del capitalismo
di stato alla fregata del capitalismo senile. "

" Eludere il problema della democrazia, semplicemente affermando che essa
contiene <<in sé>> il germe del totalitarismo, non ha alcun significato o
quasi "

" un anarchismo che non metta al primo posto il rispetto delle decisioni
comuni (sempre nell'ambito del federalismo e della massima autonomia dei
singoli, dei gruppi, degli individui e delle realtà locali - ma anche
questa, beninteso, è una decisione da rispettarsi), contraddice un suo
postulato di base: quello del libero accordo. "

" ..il meccanismo tende ad implodere su se stesso, avendo mutuato dal
marxismo o da altre obsolescenze autoritarie, prassi e categorie come la
scomunica e l'intolleranza, che nulla hanno a che vedere con l'anarchismo,
prassi empirica, esaltazione operativa delle differenze. "

" ..le strutture, i gruppi, pronti a difendere il proprio "status", alcune
volte anche il nulla, da qualsiasi <<contaminazione>>. Ognuno ad immagine
delle ridotte ideali dalle quali il movimento spia con timore la realtà
dall'ultimo dopoguerra ad oggi. "

Come nasce la crisi. Le motivazioni del declino dell'Italia industriale
(recensioni ragionate)


Aprirsi alla politica

"Maltrattati, vilipesi, calunniati e osteggiati in tutti i modi dai
comunisti autoritarii; criminalizzati, repressi e banditi con ogni forma
di violenza dalle borghesie e dalle reazioni di tutto il mondo ... gli
anarchici hanno sviluppato in questo secolo e mezzo, e non senza ottime
ragioni, un senso di forte sospetto e sfiducia verso qualsivoglia forma di
apertura politica verso le altre componenti organizzate della realtà."


Dialoghi e confronti: Intervista a Willer Bordon


Anarcosindacalismo: intervista a J. Marì Olaizola, già segretario generale
della CGT spagnola


Anarcosindacalismo / Dibattito

Eresia nell'anarchia? "Il ministro anarchico", un libro di Fulvio Abbate


Istituzione scuola e libertà: Etica e docenza

Scuola e politica: La controriforma Moratti, di Stefano d'Errico
(Segretario nazionale del sindacato l'AltrascuolA Unicobas)

"Linea rossa" / Filosofia della storia: Rivoluzione, Occidente, Storia


Diritti & Lavoro: Conoscere e combattere il mobbing. Un convegno a Milano

Ai confini della realtà: L'incultura del berlusconismo

Cinema: "Vento di Terra" di Vincenzo Marra e "Il resto di niente" di
Antonietta De Lillo

Da: info@socialismolibertario.it

_______________________________________________
A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
http://ainfos.ca/cgi-bin/mailman/listinfo/a-infos-it


A-Infos Information Center