A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkēe_ The.Supplement
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Israele-Palestina: Sulla repressione a Khallet al-Dar e manifestazione contro gli arresti a Matan Cohen (en)

From worker-a-infos-it@ainfos.ca (Flow System)
Date Mon, 7 Feb 2005 14:35:53 +0100 (CET)


________________________________________________
A - I N F O S N E W S S E R V I C E
http://www.ainfos.ca/
http://ainfos.ca/index24.html
________________________________________________

Da qualche settimana, l'amministrazione civile israeliana ruba terre
palestinesi nella zona di Hebron, senza nemmeno dire il motivo. Il 1
febbraio, c'č stata una manifestazione di circa 300 persone tra
palestinesi, israeliani (in seguito ad un'indizione di Anarchici Contro
il Muro) e internazionali in un tentativo di resistere contro
l'appropriazione delle terre al villaggio cisgiordana di Khallet Al-Dar.
La manifestazione era piuttosto pericolosa ma non ci sono state notizie
al riguardo nei media dal momento che non č stato versato abbastanza
sangue. Un piccolo gruppo di militari presi dal panico ha sparato sopra
le teste dei manifestanti e il conducente della ruspa impazzito ha
continuato a lavorare anche quando c'erano dei manifestanti davanti e
sopra il suo veicolo. Questo incosciente ha addirittura usato il braccio
meccanico della ruspa per spingere indietro le persone, colpendo alcune.

Nonostrante il pericolo, i manifestanti hanno spinto in avanti, fermando
la ruspa e costringendola a tornare indietro. Quando sono arrivate altre
ruspe, i manifestanti si sono seduti per terra, mantenedo la posizione
per circa 45 minuti. A quel punto una notevole forza di polizia e guardie
di frontiera hanno assallito la folla, arrestando tutti gli
internazionali e gli israeliani che potessero. Sono stati arrestati 5
israeliani e 2 internazionali e gli altri manifestanti sono stati
attaccati con proiettili ricoperti di gomma, granate ad urto e
lacrimogeni.

Dopo qualche tempo in carcere sono stati liberati i due internazionali ma
la polizia ha insistito nel voler tenere per la notte in cella Matan
Cohen. Cohen č accusato di aver aggredito un poliziotto. Gli altri
israeliani arrestati si sono rifiutati di fimare i fogli di rilascio per
poter rimanere con Cohen, ma in fine sono stati liberati senza dover
firmare e senza l'opzione di rimanere in carcere. Inoltre, uno degli
israeliani č stato aggredito da un interrogatore della polizia di nome
Itzhak Zooaretz.

Sebbene l'accusa contro Cohen sia infondata (cosa ammessa anche dal
commandante del commissariato dove Cohen ha passato la notte), lo Stato
ha richiesto che venga tenuto in custodia fino alla fine del processo! Il
solo fatto che la prosecuzione chiede un tale provvedimento nei confronti
di un ragazzo di 16 anni rappresenta un salto di qualitą della
persecuzione politica della sinistra rispetto anche a quanto successo nel
caso di Tali Fahima. Attualmente Cohen č sotto gli arresti domiciliari
fino a domenica 6 febbraio quando ci sarą un'udienza per chiedere
l'estensione dell'arresto. Si chiede il massimo sostegno per Matan alla
manifestazione che ci sarą davanti al tribunale di Gerusalemme presso il
quartiere russo. Chi tra di noi sarą il prossimo?

Traduzione a cura di FdCA - Ufficio relazioni internazionali
Fonti: israel.indymedia.org e Kobi Snitz
Per le foto degli eventi (inclusa una foto dell'arresto di Matan Cohen):
http://www.fdca.it/wall





*******
*******
****** A-Infos News Service *****
Notizie su e per gli anarchici

INFO: http://ainfos.ca/org http://ainfos.ca/org/faq-it.html
AIUTO: a-infos-org@ainfos.ca
ABBONARSI: invia una mail a lists@ainfos.ca contenente nel
corpo del messaggio "subscribe (o unsubscribe) nomelista vostro@email".

Le opzioni per tutte le liste a http://www.ainfos.ca/options.html



A-Infos Information Center