A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Ateneo Libertario Napoli: Solidarietà alla Val di Susa

Date Mon, 12 Dec 2005 18:11:25 +0100 (CET)


*SOLIDARIETA' ALLA VAL SUSA!*
"Non tocca agli abitanti della Val Susa mettere in discussione il Tav.
L'Unione Europea, lo stato italiano, lo stato francese, la regione
Piemonte la pensano diversamente. (...) Se hanno deciso loro che l'opera è
inutile, mi spiace ma tocca ad altri decidere. Mettiamo pure che abbiamo
torto, comunque tocca a chi risponde a territori più vasti, ad esigenze
economiche più vaste prendere decisioni"
Mercedes Bresso, Presidente della Regione Piemonte
/"Mi auguro che si mettano il cuore in pace tutti perché tanto l'opera si
fa, i cantieri sono aperti"/
Pietro Lunardi, Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti

Da quando si parla della costruzione di una linea ferroviaria ad alta
velocità (TAV) in Val Susa, la popolazione ha tentato in ogni modo di
opporsi all'ennesimo progetto di devastazione della valle in cui vive. Nel
lontano 1998 due nostri compagni trovarono la morte in seguito ad una
montatura giudiziaria con cui lo stato tentò di opporsi alle diffuse
azioni di sabotaggio, attribuendole ad una fantomatica organizzazione
terroristica. Ancora oggi numerosi compagni in lotta contro la
devastazione ambientale e il terrorismo statale vengono perseguitati da un
magistrato di nome Maurizio Laudi, che porta sulla coscienza i nomi di
Edoardo Massari e Maria Soledad Rosas.

L'opposizione popolare alla costruzione della linea ad alta velocità
Torino-Lione, però, non si è fermata. Il 16 novembre uno sciopero generale
ha visto la partecipazione di 70 mila persone (praticamente tutta la
popolazione della Valle) e un blocco popolare ha presidiato i terreni di
Venaus, dove la coop rossa ravennate CMC, avrebbe dovuto iniziare i lavori
il 30 novembre.

Nella notte tra il 5 e il 6 dicembre la polizia ha caricato il presidio
causando decine di feriti e mostrando le reali intenzioni dello stato agli
ambientalisti di regime che ancora predicavano la ricerca di trattative e
di una mediazione.

Ciò non rappresenta che l'ennesima dimostrazione di quanto sia falso
l'argomento della sovranità della maggioranza, con cui i benpensanti
difendono l'attuale ordinamento sociale. Tale sovranità vale fin tanto che
la volontà della maggioranza non intacca gli interessi politici ed
economici di chi comanda: ad esempio votando uno piuttosto che un altro di
due schieramenti politici, che comunque trovano sempre un accordo per
spartirsi il potere.

Quando la maggioranza esprime la volontà di vivere in pace con gli uomini
e con la natura, trova come unica risposta del potere la repressione
poliziesca.

Per questo vediamo nell'autogestione delle lotte il miglior ostacolo alle
prepotenze dei governi e dei loro eserciti e nell'autogestione della
società l'unica possibilità per la nascita di un mondo nuovo.

CONTRO LO SVILUPPO INDUSTRIALE, UNICA PROMESSA CHE I POLITICANTI DI TUTTI
I PARTITI HANNO INTENZIONE DI MANTENERE.

CONTRO LA DEVASTAZIONE AMBIENTALE E LA MILITARIZZAZIONE DELLA SOCIETA'.

SOLIDARIETA' A TUTTI QUELLI CHE LOTTANO PER L'AUTODETERMINAZIONE DELLA
PROPRIA VITA.

LA LIBERTA' E' CONTAGIOSA E NON HA CONFINI!


/Ateneo Libertario, spazio anarchico - Napoli/

L'Ateneo Libertario si riunisce in assemblea tutti i martedi e giovedi
alle 21:15 in vico verde Monteuliveto 4


Dalla mailing list di Contropotere

_______________________________________________
A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
http://ainfos.ca/cgi-bin/mailman/listinfo/a-infos-it


A-Infos Information Center