A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Te lo do io l'Ambrogino

Date Mon, 5 Dec 2005 19:14:07 +0100 (CET)


Te lo do io l?Ambrogino
Mercoledì 7 dicembre 2005 - ore 10.00
Teatro Dal Verme
Via San Giovanni sul Muro
Milano
COMUNICATO STAMPA
Perchè i Lavoratori del Teatro alla Scala rifiutano l'Ambrogino d'oro
Da mesi i lavoratori del Teatro alla Scala assieme a tutto il mondo
dello spettacolo sono impegnati in una difficile vertenza contro i tagli
ai finanziamenti alla cultura e contro i continui decreti che
precarizzano sempre più i posti di lavoro.
E' ormai chiaro a tutti che se i preannunciati tagli dovessero
passare alla legge finanziaria, anche se ridotti nella loro quantità, la
produzione culturale del Paese, già in una situazione precaria, subirebbe
mortali modifiche per molte realtà.

In questo quadro, a Milano è stato proposto l'Ambrogino d'Oro ai
Lavoratori del Teatro alla Scala, poi, dopo infinite polemiche, è stato
deciso di non consegnarlo direttamente a loro, ma al
Sovraintendente quale rappresentante gradito.

I lavoratori del Teatro alla Scala avrebbero preferito non essere
trascinati in queste polemiche.

In questi ultimi mesi il Teatro alla Scala e il suo personale hanno
subito, oltre ai provvedimenti sopra citati, attacchi frontali mai visti.

Con tutta sincerità, anzichè conferire l'Ambrogino d'Oro ai
Lavoratori del Teatro alla Scala, per cui, tra l'altro le motivazioni non
sono ancora chiare, sarebbe stata più utile una più decisa e unitaria
posizione del Consiglio Comunale a sostegno della cultura e contro le
strumentalizzazioni sul Teatro alla Scala, patrimonio innanzitutto della
Città di Milano.

I lavoratori auspicano per il futuro che l'Onorificenza più
importante della Città ritorni alle sue origini, simbolo d'impegno,
solidarietà e di pace e non di lottizzazione.

Milano dicembre 2005

I Lavoratori autorganizzati del Teatro alla Scala


Da: ponte <ponte@ecn.org>

_______________________________________________
A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
http://ainfos.ca/cgi-bin/mailman/listinfo/a-infos-it


A-Infos Information Center