A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ TŘrkše_ The.Supplement
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Turchia: Liberare l'obiettore totale Mehmet Tarhan! (en,tr,fr,de,pt)

From worker-a-infos-it@ainfos.ca (Flow System)
Date Wed, 13 Apr 2005 11:09:49 +0200 (CEST)


________________________________________________
A - I N F O S N E W S S E R V I C E
http://www.ainfos.ca/
http://ainfos.ca/index24.html
________________________________________________

Il gay, anarchico e obiettore totale Mehmet Tarhan Ŕ stato arrestato
dalle forze di polizia mentre si trovava in un hotel a Izmir ed Ŕ stato
portato presso un comando militare. Mehmet prosegue la sua azione di
disobbedienza civile e se necessario entrerÓ in sciopero della fame. A
Istanbul, Ankara e Izimir sono stati costituiti dei gruppi di supporto
per Mehmet Tarham e si sta lavorando alla costruzione di una vasta
campagna. Uno dei punti attualmente in discussione verte sull'opportunitÓ
di rilasciare
dichiarazioni di obiezione totale. Il risultato delle nostre discussioni
e il contenuto della campagna saranno annunciati a siti web
antimilitaristi e anarchici. Le organizzazioni militari e civili fasciste
hanno iniziato ad attaccare i kurdi, tentano di linciarli per le strade,
persino le sedi del DEHAP (un partito politico legale impegnato nella
difesa dei diritti dei kurdi) e dei gruppi di sinistra sono considerati
obiettivi da colpire. Tutti questi atti reazionari sono stati legittimati
da una notizia per cui due dodicenni di Mersim avrebbero tentato di
bruciare una bandiera turca.Anche gli anarchici e gli antimilitaristi
sono stati colpiti da questa ondata razzista. Mehmet Tarhan, che Ŕ in
stato di detenzione, sarÓ trasferito in un'unitÓ militare, e sarÓ
costretto a servire lo stato come soldato.In base a quanto saputo sulle
discussioni tra i vertici militari, le forze militari turche sono
intenzionate ad attaccare tutti gli obiettori totali e gli obiettori per
ragioni di coscienza che vivono in Turchia, per obbligarli ad obbedire
alle loro leggi. Perci˛, noi antimilitaristi dovremmo affrontare un
periodo difficile. E' molto probabile che saranno sperimentati processi
di massa.Per questo facciamo appello a tutti gli anarchici, gli
antiautoritari e ai gruppi antimilitaristi degli altri paesi per
organizzare azioni e campagne di pressione verso lo Stato turco. Se non
riuscissimo a resistere a questa ondata, il movimento antimilitarista e
anarchico di questo paese perderÓ la sua influenza.Per prevenire questo
disastro, tutti i gruppi antimilitaristi e antiautoritari si sono
incontrati insieme come primo passo in vista di una vasta campagna.
Speriamo nel supporto e nella collaborazione dei compagni. Non ci
fermeranno nÚ con il carcere, nÚ uccidendoci o ignorandoci.

La rivoluzione Ŕ in ogni luogo, e nessuno la cancellerÓ!

otonomA

http://www.savaskarsitlari.org
http://www.anarsi.org

mail@anarsi.org




*******
*******
****** A-Infos News Service *****
Notizie su e per gli anarchici

INFO: http://ainfos.ca/org http://ainfos.ca/org/faq-it.html
AIUTO: a-infos-org@ainfos.ca
ABBONARSI: invia una mail a lists@ainfos.ca contenente nel
corpo del messaggio "subscribe (o unsubscribe) nomelista vostro@email".

Le opzioni per tutte le liste a http://www.ainfos.ca/options.html


A-Infos Information Center