A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) A Roma si risveglia anche la lotta per la casa - 13.10.04

From worker-a-infos-it@ainfos.ca (Flow System)
Date Mon, 18 Oct 2004 11:49:32 +0200 (CEST)


________________________________________________
A - I N F O S N E W S S E R V I C E
http://www.ainfos.ca/
http://ainfos.ca/index24.html
________________________________________________

Qualcuno dice che l'autunno si preannuncia caldo e agitato … E' vero,
nonostante le prime piogge, a Roma fa ancora caldo … una città pigra come
la nostra, dove la lentezza è ancora un abitudine, si sta risvegliando …
forse anche per effetto di INCONTROTEMPO 2. Ieri sera c'è stata una
riunione cittadina delle varie strutture del Precariato che ha deciso di
proseguire la propria lotta contro la precarietà, i licenziamenti …
trovando un comun denominatore come controparte nel Comune e nei partiti
che sono in Consiglio. Non è di questo però che voglio parlarvi … ma di
lotta per la casa… e questa volta come USICONS, l'associazione di utenti
e consumatori federata all'USI, che dopo aver partecipato all'Assemblea
romana sulla casa dell'8 ottobre ha deciso di entrare nel Comitato
tecnico sulla proposta di Delibera di Giunta sulla casa.

Per informazione a chi non è interessato a sapere qualcosa dell'Assemblea
diciamo solo che il Comitato (in rappresentanza di ACTION, Associazione 4
PINI, AIEP, Comitato Popolare, ASIA, USICONS, Assoc. Inquilini
Cartolarizzati del I° e di altri Municipi e/o di caseggiato …) si riunirà
GIOVEDI' 14 OTTOBRE ALLE ORE 19,30 in Via De' Lollis 6.

Le lotte per la casa di quest'ultimo anno, le occupazioni di Action, ma
anche quelle guidate da ACROBAX, quella della TALPA al Quarticciolo (in
cui sono presenti nostri compagni/e), la resistenza contro la
cartolarizzazione organizzata dalla 4 PINI e da altre strutture, le
manifestazioni, molto partecipate anche dai migranti, in Campidoglio …
hanno portato la Giunta a proporre al Consiglio Comunale una DELIBERA
PER LA CASA, che può ancora subire delle modifiche da parte del Comitato
(che rappresenta politicamente quasi tutte le strutture presenti a Roma
nella lotta della casa, in molti casi da decenni!); un Comitato che è
stato lasciato aperto alla presenza di tutti/e, proprio perché questa
lotta è unitaria per un bisogno universale, anche per ottenere forme di
reddito indirette.

La DELIBERA, sia pure frammentaria - ambigua - pre-elettorale,
rappresenta pur sempre una vittoria del Movimento di Lotta per la Casa
che da anni chiede una politica attiva da parte del Comune per questa
grave emergenza cittadina (che oggi con la cartolarizzazione delle case
degli enti, gli sfratti per mancata proroga, le occupazioni … può
coinvolgere 70.000 famiglie e quindi il 10% degli abitanti di Roma!). Un
diritto all'abitare troppo spesso dimenticato e lasciato ai soli poteri
forti, alla speculazione che costringe migliaia di famiglie alla
"deportazione" come accadeva durante il fascismo - vedi Borgo e Via della
Conciliazione - fuori dalle mura, oggi fuori dal raccordo anulare verso
Pomezia, Ardea …

La delibera cerca di dare risposte, anche se lo diciamo subito solo
programmatiche, cioè senza indicare le risorse dalle quali prendere fondi
per iniziare a dare soluzioni a questa emergenza, per riaprire a Roma il
discorso dell'Edilizia Residenziale Pubblica, per trovare risposte ai
cartolarizzati anche ottenendo come ha fatto la 4 PINI dalla Pirelli (che
ha acquistato a due soldi le case ex INA) contratti di affitto per 9 anni
più 2 per chi non può acquistarsi il "proprio" appartamento, per dare
soluzioni di sanatoria o di recupero abitativo per le tante occupazioni
presenti a Roma, per trovare fondi per bonus per le famiglie che non
riescono più a reggere in un mercato libero degli affitti che sta
raggiungendo cifre astronomiche, per la richiesta di "canone sociale"
proposta da ACTION.

Senza soldi, senza fondi adeguati il tutto resta solo "buone intenzioni"
ma come diceva mia nonna: "di buone intenzioni sono lastricate le vie
dell'inferno" …. L'inferno per noi abitanti di questa città "eterna" e …
voti per "loro" che si preparano allo scontro per le elezioni regionali
contro STORACE e la sua destra che controlla l'ATER, la nuova agenzia che
sostituisce il vecchio Istituto Autonomo delle Case Popolari (lo IACP).

La Delibera certo potrebbe servire a contrastare gli ultimi provvedimenti
governativi: la mancata proroga del BLOCCO DEGLI SFRATTI, il finto
tentativo di regolarizzare gli affitti al nero, l'obbligo assicurativo
degli inquilini proprietari contro le calamità naturali (forse
obbligatoriamente verso le compagnie assicurative di Berlusconi ed amici
di "merenda", stesso tentativo che si vuole fare contro la disponibilità
personale del TFR - ma di questo ne parleremo una prossima volta!). Tutte
scelte legislative che porteranno ad un aumento degli affitti (che come
USICONS valutiamo di almeno un altro 5%).

La Delibera non potrà in nessun caso incidere nella realtà se non saremo
capaci di autorganizzarci dal basso, riaprendo interventi anche
territoriali - a livello municipale, all'interno di un processo di
riapertura del conflitto sociale che unisca le lotte per il lavoro, a
quelle per il reddito, a quelle della casa, a quelle di cittadinanza per
i tanti migranti costretti dalla fame e dalla guerra a venire nel nostro
paese, accettando condizioni altissime di sfruttamento ed impossibili
condizioni di vita.

Anche nell'assemblea è uscito con forza il problema della lotta contro la
precarietà, contro questo "modello di vita" e di "tempi di lavoro" sempre
più ad uso e consumo del capitalismo, o del neoliberismo - dai potenti -
dai padroni (in qualunque modo si voglia chiamare quella classe che si
arricchisce alle nostre spalle!).

Oltre alla proposta di "canone sociale", sponsorizzata anche
dall'intervento della Sentinelli, capogruppo consiliare di Rifondazione,
sono uscite le proposte di far restare nella propria abitazione con
contratti di affitto allungati nei tempi - cioè duraturi - quelli che ci
vivono attualmente, la necessità che l'affitto di una abitazione sia
legato percentualmente a quanto si guadagna, la necessità di un rilancio
dell'edilizia residenziale pubblica. A tal proposito ricordiamo come dei
1700 alloggi dati in questi ultimi 4 anni quasi tutti rappresentavano
sanatorie di vecchie occupazioni e solo 300 erano vere assegnazioni di un
alloggio alle famiglie in lista di attesa nella graduatoria comunale
(ricordiamo come questa comprenda ormai quasi 25.000 famiglie, mentre
sono oltre 10.000 quelle escluse dal Bonus che il Comune dà alle famiglie
che non hanno un reddito sufficiente per affittarsi un appartamento!).

Molto forte è stata anche la denuncia nei confronti della Regione Lazio
per le sue abitazioni nel 1° municipio che sono state cartolarizzate,
con l'espulsione di fatto dei vecchi inquilini, che non hanno la
possibilità di acquistare l'alloggio ormai a prezzi proibitivi.

Così come è stata forte la denuncia contro la PIRELLI, contro gli accordi
firmati dai sindacati degli inquilini per lo "scippo" del diritto di
prelazione, per una cartolarizzazione che nei fatti esclude chi abita
questi palazzi. Una denuncia sconvolgente che vede coinvolte non solo il
SUNIA, il SICET, l'UNIAT (sindacati della casa delle varie
organizzazioni confederali) ma anche l'UNIONE INQUILINI … una denuncia
che coinvolge anche le forze politiche - pure presenti nel 9° Municipio -
che permettono alla PIRELLI di firmare un contratto/accordo con una
"ditta" senza capitali, la LATINA s.r.l. (in cui sono rappresentati tutti
i sindacati della casa prima elencati). La Latina vorrebbe rappresentare
la mediazione degli inquilini della zona di Via Taranto, togliendo loro
il diritto di prelazione. Si rende così difficile la possibilità di avere
un mutuo da altre banche non associate a questa "cordata", cercando di
sfrattare per qualsiasi motivo per rivendere ad altri a prezzi
raddoppiati e fare l'ennesima speculazione.

Tutto questo ha evidenziato la necessità di un coordinamento di forze per
una ripresa del conflitto, che tenga conto delle richieste del movimento,
che eviti una "guerra" tra poveri e che serva a rilanciare un progetto di
solidarietà e di autorganizzazione sociale.

Tra gli emendamenti alla Delibera programmatica va inserita la richiesta
di copertura finanziaria, con l'inserimento nel Bilancio Comunale (che
dovrà essere approvato entro Dicembre) di una somma pari al 2% del
Bilancio capitolino.

Gli interventi hanno evidenziato la necessità di manifestazioni e
mobilitazioni unitarie, sia nei confronti del Campidoglio sia nei
confronti del governo regionale e centrale. E' stata ribadita
l'importanza delle manifestazioni previste per il 6 NOVEMBRE a Roma
contro la precarietà, per il reddito sociale, contro la Finanziaria 2005,
per i diritti di cittadinanza (contro la Legge 30 e la Bossi-Fini) …

Una ripresa della Piazza che a Roma dovrà essere concordata tra le forze
presenti nel Comitato e le altre che si muovono su questo terreno, ma che
dovrà in ogni caso avere termini veloci di attuazione per incidere
realmente sia sulla Delibera per la casa sia sulla richiesta di fondi per
la sua copertura nel Bilancio comunale. La lotta riprende … e
quest'autunno sarà molto caldo ed agitato.

Giuseppe - USICONS - Via Iside 12 - Roma - prenotarsi per consulenza
anche negli sportelli sottoelencati - tel. 06/70451981 - fax 06/77201444
- e-mail: usiaitl@yahoo.com
SPORTELLI USICONS di ROMA (a disposiz. per Roma anche 7 studi legali
convenzionati - mentre altri sono a disposizione a livello nazionale): 1)
c/o LAB. SOC. ACROBAX - Via della Vasca Navale 6 - venerdì ore 17 - 20
2) c/o LAB. SOC. LA TALPA - Via Ostuni 9 (Quarticciolo) - mercoledì ore
17/20 e sabato pom.
3) c/o Assoc. OTTAVOLOTTO - Via di Montecucco 8 (Trullo) - orari da
concordare 4) c/o LA VILLETTA - sez. PRC Garbatella - Via degli Armatori
3 - giovedì dalle 18 alle 20
5) c/o Carlo Marx - sez. PRC Centocelle - Via delle Acacie 88 - venerdì
dalle 18 alle 20
6) c/o Centro Servizi USI - Via Iside 12 - martedì dalle 16 alle 18 7) di
prossima apertura anche in Piazza G. Mosca - probabilmente il giovedì
pomeriggio

Da: usiait1@virgilio.it






*******
*******
****** A-Infos News Service *****
Notizie su e per gli anarchici

INFO: http://ainfos.ca/org http://ainfos.ca/org/faq-it.html
AIUTO: a-infos-org@ainfos.ca
ABBONARSI: invia una mail a lists@ainfos.ca contenente nel
corpo del messaggio "subscribe (o unsubscribe) nomelista vostro@email".

Le opzioni per tutte le liste a http://www.ainfos.ca/options.html


A-Infos Information Center