A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Anarchici contro il Muro: resoconti da Rimini e Pordenone

From worker-a-infos-it@ainfos.ca (Flow System)
Date Fri, 8 Oct 2004 11:02:39 +0200 (CEST)


________________________________________________
A - I N F O S N E W S S E R V I C E
http://www.ainfos.ca/
http://ainfos.ca/index24.html
________________________________________________

Anarchici contro il Muro: resoconti da Rimini e Pordenone
Domenica 3 si è tenuto a Rimini l'incontro con la compagna Liad
Kantoriwicz di "Anarchici contro il Muro", un gruppo di israeliani che fa
azione diretta contro il muro dell'apartheid in Cisgiordania supportando
la resistenza della popolazione locale. Lunedì l'iniziativa si è svolta a
Imola, martedì a Trieste e Mercoledì a Pordenone. I resoconti delle
serate di Imola e Trieste sono stati diffusi nei gironi scorsi. Vi
proponiamo di seguito quelli di Rimini e Pordenone.
Prossimo appuntamento a Torino. Ore 21 presso la sala di Corso Ferrucci
65a domani venerdì 8 ottobre.

Rimini
Nell'ambito del giro di conferenze della compagna israeliana Liad
Katorowicz di "Anarchici contro il Muro", si è svolto a Rimini presso la
Sala della Provincia, in corso d'Augusto domenica 3 ottobre, un incontro
aperto al pubblico. All'interno dell'incontro, oltre alla testimonianza
riportata da Liad, è stato proiettato il video "All lies - Tutte bugie".
Considerevole l'accesso di pubblico - non solo "militante"... - e
l'interesse emerso anche durante il dibattito in seguito alla
testimonianza offerta. La drammaticità della repressione in corso e la
recrudescenza dell'apparato statale israeliano, sempre più militarizzato
e militarizzante, sono state rese - e svelate -con estrema chiarezza e
rigore, malgrado le difficoltà linguistiche e comunque grazie anche al
prezioso contributo di Ricke. Non indifferente, anche, la lucida
obiettività politica ed il rigore con cui Liad ha descritto lo spessore
anche metodologico - ed espressamente anarchico - delle lotte che
"Anarchist against the Wall" sta intraprendendo, sottolineando in tal
senso il valore di una esperienza che non intende collocarsi nel solco
delle lotte di liberazione nazionali ma in quello delle lotte degli
sfruttati in genere, dal basso e pacifiche; soprattutto, con grande senso
di maturità, di lotte "accessibili ed a cui tutte e tutti, dai bambini
agli anziani, possano partecipare". Pelle del Libertad

Pordenone
A Pordenone, presso la saletta dell'ex-convento di S.Francesco, s'è
svolto il preannunciato incontro con la compagna anarchica Liad di
"Anarchists against the wall" organizzato dal Circolo libertario E.
Zapata. Buona la partecipazione di oltre sessanta persone che hanno
riempito la sala. L'intervento della compagna ha dato un significativo
affresco della situazione israelo-palestinese focalizzandosi sul muro
dell'aparthaid e su come si stanno sviluppando le lotte congiunte, che li
vede protagonisti, di israeliani e palestinesi contro la sua costruzione.
Dopo una corposa e dettagliata introduzione s'è proiettato il video (da
loro autoprodotto) che mostra il ferimento del compagno Gil durante una
della azioni lo scorso anno con tutte le conseguenze sul piano mediatico
(tv e giornali) che ne sono conseguite e che hanno suscitato scandalo ma
anche sollevato contraddizioni nella società israeliana. Subito dopo il
video la compagna ha concluso la sua relazione raccontando del suo
gruppo, dell'anarchismo in Israele e delle prospettive delle azioni
dirette che compiono, ne è seguito un interessato dibattito che ha saputo
anche mettere a confronto esperienze diverse, innescando riflessioni e
opinioni tra il pubblico. Il boicottaggio che i quotidiani locali (il
Gazzettino e il Messaggero) hanno fatto dell'iniziativa la dice lunga
sull'importanza di un'iniziativa come questa e di come esperienze simili
smuovano le stagnose acque dell'informazione "ufficiale". Nonostante
tutto la volontà di capire di molti e la massiccia e capillare pubblicità
fatta tappezzando i muri della città hanno avuto la meglio sulla censura.
L'incaricato

Da: Federazione Anarchica Torinese <fat@inrete.it>




*******
*******
****** A-Infos News Service *****
Notizie su e per gli anarchici

INFO: http://ainfos.ca/org http://ainfos.ca/org/faq-it.html
AIUTO: a-infos-org@ainfos.ca
ABBONARSI: invia una mail a lists@ainfos.ca contenente nel
corpo del messaggio "subscribe (o unsubscribe) nomelista vostro@email".

Le opzioni per tutte le liste a http://www.ainfos.ca/options.html


A-Infos Information Center