A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Alternativa Libertaria Nov.04: Burro o cannoni? (en)

From worker-a-infos-it@ainfos.ca (Flow System)
Date Sun, 28 Nov 2004 10:35:22 +0100 (CET)


________________________________________________
A - I N F O S N E W S S E R V I C E
http://www.ainfos.ca/
http://ainfos.ca/index24.html
________________________________________________

Nella seduta del Consiglio dei ministri del 22 giugno 2004, il governo ha
approvato un decreto legge che proroga fino al 31 dicembre 2004 le
missioni internazionali di pace.
Il provvedimento si articola sostanzialmente in due parti: la prima è
dedicata alla missione umanitaria, di stabilizzazione e di ricostruzione
gestita dal Ministero degli affari esteri mentre la seconda disciplina la
proroga delle missioni a cui partecipa il personale delle Forze armate e
delle Forze di Polizia. Quello che emerge con chiarezza è che il suolo di
maggiore interesse per le missioni in cui il nostro paese è impegnato
rimane l'Iraq dove vengono stanziati circa 21 milioni di euro con un
fondo speciale di riserva per la realizzazione completa sia della parte
umanitaria sia di quella di ricostruzione del paese mediorientale e la
relativa direzione viene incardinata in capo alla rappresentanza
diplomatica italiana a Baghdad.

Vengono prorogate le missioni in Iraq, in Afghanistan, in Bosnia, in
Kosovo e in Albania, ad Hebron, in Etiopia e in Eritrea per i soldati
italiani. Bisogna inoltre ricordare che la funzione Difesa nel 2002 era
già balzata a 13mila e 665 milioni di euro, con un incremento del 8,2% in
più rispetto all'anno precedente. Ora il bilancio della Difesa, che
include anche i carabinieri, ormai quarta Forza armata, ammonta a 19mila
e 25 milioni di euro.Il grosso dell'incremento è legato da un lato alle
spese del personale che crescono di 682 milioni di euro, pari all'11,6%
in più rispetto al 2001 e dall'altro a quello dell'investimento (sistemi
d'arma) + 241 milioni di euro, pari al 7,7% in più rispetto all'anno
scorso., tra cui il Joint strike fighter che porterà il nostro paese ad
acquistare 150 caccia per una spesa di 20-30 miliardi di euro e la nuova
unità maggiore "Andrea Doria", che benché venga considerata inutile dal
ministro Martino porterà a spendere sui 4 mila miliardi delle vecchie
lire. A questo va aggiunto uno specifico disegno di legge per gli
incentivi all’arruolamento dei volontari in vista dell’anticipo della
fine della leva al dicembre 2004.

Siamo in una economia di guerra dove le risorse esigue di un paese
deindustrializzato e con un mercato del lavoro tra i più flessibili e
privi di garanzie, che non spende per ricerca, formazione e scuola, dove
c'è il blocco delle assunzioni per il settore pubblico, vengono destinate
(da un governo che "intende favorire una cultura della difesa nazionale")
alla sicurezza nazionale, estendendo il concetto di sicurezza alla
salvaguardia e alla "tutela degli interessi nazionali" come riportano i
documenti di preparazione alla finanziaria tra cui il Dpef di questa
estate. L'idea manifesta del Governo è quella di portare entro il 2006 il
rapporto funzione Difesa/Pil all'1,5%, pari a 6mila milioni di euro. Non
male per un paese che non investe più in nulla.

Dada Knorr

dati tratti da www.sbilanciamoci.org ; decreto legge 10/07/2003;

-------------------

Alternativa Libertaria - Novembre 2004
foglio telematica della FdCA

Scaricalo in formato PDF da:
htp://www.fdca.it


Da: Federazione dei Comunisti Anarchici <fdca@fdca.it>




*******
*******
****** A-Infos News Service *****
Notizie su e per gli anarchici

INFO: http://ainfos.ca/org http://ainfos.ca/org/faq-it.html
AIUTO: a-infos-org@ainfos.ca
ABBONARSI: invia una mail a lists@ainfos.ca contenente nel
corpo del messaggio "subscribe (o unsubscribe) nomelista vostro@email".

Le opzioni per tutte le liste a http://www.ainfos.ca/options.html


A-Infos Information Center