A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) contro la militarizzazione - sabato a campo dei fiori

From worker-a-infos-it@ainfos.ca (Flow System)
Date Fri, 28 May 2004 16:36:50 +0200 (CEST)


________________________________________________
A - I N F O S N E W S S E R V I C E
http://www.ainfos.ca/
http://ainfos.ca/index24.html
________________________________________________

Sabato sera,
intorno alle undici e mezza,
alcuni giovani hanno dato vita
ad una iniziativa contro la militarizzazione
del centro storico e della città.
Sono stati lanciati diversi palloni,
accesa qualche torcia
(di quelle da stadio, per capirsi)
mentre poco prima era stato diffuso
un volantino con su scritto
?E? MO? BASTA! ? riprendiamoci la città?
e alcune altre frasi.

Immediata la reazione di tutti i presenti.
Qualche applauso, parecchio stupore.
E tutti subito a giocare a pallone.
Immediata anche la reazione delle ?forze dell?ordine?,
nella fattispecie un solerte vigile che inseguiva
? fra i cori e gli insulti ?
i palloni per tutta la piazza con scene
quanto mai ridicole.
Il tutto si è calmato in un quarto d?ora,
non tanto per il vigile
quanto perché a tutti i frequentatori di Campo
è noto che nella adiacente piazza Farnese
stazionano da un paio di settimane sei mezzi
(camionette e jeep)
fra polizia, guardia di finanza e carabinieri
(oltre ai soliti in protezione del consolato francese),
proprio per prevenire incidenti a campo di fiori
(stanno, i poverini, in tenuta antisommossa
all?ingresso della piazza
in attesa di chissà quale accadimento?)

E del resto, poco dopo si sono visti
Digos carabinieri e vigili confabulare agitati
nel tentativo di ricostruire quanto fosse accaduto
(ma dove era la torcia? Ma da dove venivano i palloni?
Ma era una cosa organizzata? BOHH!)

Una iniziativa dopo la campagna assurda
che ha riguardato la mitica campo de fiori.

Prima gli scontri di qualche settimana fa,
quando la polizia è arrivata a sparare lacrimogeni
per impedire che si giocasse a pallone
(pare che disturbi quei ricchi turisti
che stazionano nei pub sulla piazza,
inacessibili a chiunque abbia un reddito normale).
Sono seguiti provvedimenti surreali,
tipo il divieto di vendere bottiglie e lattine
(ma che differenza c?è
fra un bicchiere di plastica ed una lattina?)
o il divieto assoluto di giocare a pallone,
l?anticipo dell?intervento di vigili e colleghi
nei confronti di chi suona o ?infastidisce?.
E soprattutto la maggiore presenza di forze dell?ordine,
sempre più arroganti,
che intervengono senza alcun motivo
(chiedendo documenti a caso, ad esempio,
dopo una certa ora).

Il tutto in mezzo ad una
surreale campagna di stampa,
nella quale segnaliamo il ?reportage?
di una pagina dedicato dal Corriere della Sera Roma
dove un intrepido giornalista
raccontava le sue peripezie (inventate, sembra)
nella ricerca di qualcosina da fumare a campo
(fino ad arrivare a scrivere: ?il problema di campo non sono i rumori ma
la droga?, ...che lo abbiano mandato male?)
e l?ancor più comico servizio di Panorama
che partiva da una analisi
antropologica-sociologica
del gioco ?violence?, molto in voga al liceo virgilio
(ci domandiamo quale sia l?informatore occulto
del coraggioso reporter,
immaginiamo un amico di suo figlio che
? a quanto abbiamo letto ?
si è diverito a spacciare
tutte notizie false).

Campagna di stampa in parte promossa
dai ?comitati inquilini?
(ci domandiamo perché chi
possiede una casa a campo di fiori,
anziché comprarsi un bel paio di vetri insonorizzati
e ringraziare il cielo di dove vive,
debba rompere al resto del mondo)
ma sostenuta dalla amministrazioni locali.
Da una parte il solito I Municipio,
guidato dal glorioso Lobefaro
(un vero fan della legalità,
sarà per il passato scout
o per l'incarico al ministero degli interni)
che pare veramente stanco
di vivere in una metropoli
e preferirebbe un desolato paesino del galles
di quelli che si vedono nei film horror .
Dall?altra il buon Veltroni,
che ha assicurato
che lui ama anche di più ordine e silenzio,
impegnandosi persino perché l?Estate Romana
(sempre più una orrenda speculazione)
termini le sue iniziative entro mezzanotte.
Poi coprifuoco.
A meno di avere qualche centinaio
di euro per un bel pub.

Da parte nostra,
questa storia ci sembra emblematica.
Da una parte ti tolgono spazi nel quartiere.
Dall?altra, se ti "concentri in centro"
diventi un pericolo da reprimere,
se non stai bello bello in un pub
ordinato a consumare cifre assurde.
Insomma, proprio non c?è spazio per noi.
Per quanto ci riguarda, intendiamo prenderceli.

Insomma, quello di sabato
è stato un piccolo gesto di ribellione,
dal basso.
Piccolo e divertente.
...e che speriamo si diffoda....
...chissà che non creino un reparto apposito di cecchini armati di
freccette con il compito di sparare a vista ai palloni... ;)

alcuni autorganizzati di roma
(maggio 2004)

AUTORGANIZZAZIONE DAPPERTUTTO!

da indymedia

articolo e alcune foto:
http://italy.indymedia.org/news/2004/05/556558.php

Da: nikkiop@tiscali.it




*******
*******
****** A-Infos News Service *****
Notizie su e per gli anarchici

INFO: http://ainfos.ca/org http://ainfos.ca/org/faq-it.html
AIUTO: a-infos-org@ainfos.ca
ABBONARSI: invia una mail a lists@ainfos.ca contenente nel
corpo del messaggio "subscribe (o unsubscribe) nomelista vostro@email".

Le opzioni per tutte le liste a http://www.ainfos.ca/options.html


A-Infos Information Center