A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Francia: Appello dei cineasti e materiale per decorare KO CANNES

From worker-a-infos-it@ainfos.ca (Flow System)
Date Thu, 13 May 2004 12:31:42 +0200 (CEST)


________________________________________________
A - I N F O S N E W S S E R V I C E
http://www.ainfos.ca/
http://ainfos.ca/index24.html
________________________________________________

Perché l'Europa non si costruisca sulle ceneri dei diritti sociali!
MANIFESTAZIONE A CANNES
15h alla Stazione ferroviaria (sncf)
I PRECARI BUCANO LO SCHERMO
Mai il mondo ha prodotto tante ricchezze e creato tante diseguaglianze.
In quasi tutti i paesi d'Europa assistiamo ad una rovina sistematica del
bene comune e ad una regressione dei diritti sociali. Questa
predominanza dell'ideologia libérale pesa sull'avvenire di migliaia di
salariati europei. In Francia, i diritti collettivi e la solidarietà
inter-professionale sono minacciate dalla precarizzazione galoppante in
opera in tutti i settori economici.

Noi, Coordinamento degli Intermittenti et Precari, ci battiamo da più di
10 mesi perché la flessibilità e la mobilità non siano sinonimi di
precarietà e di miseria. Al di là del rifiuto della riforma
dell'indennità-disoccupazione (UNEDIC) che ci viene imposta, noi
abbiamo elaborato delle contro-proposte perché i salariati
intermittenti precari in Francia e in Europa possano beneficiare di una
continuità di diritti che permettano loro di fare fronte alla
discontinuità dell'impiego.

Il festival di Cannes è un avvenimento mediatico di portata
internazionale in cui coabitano un cinéma relativamente indipendente
dalla fragilità endemica, ed il cinema commerciale che raggiunge i
settori più fiorenti dell « 'entertainment » di scala mondiale. Per
questo cinema qui, è nelle interiora del bunker che i films sono
portati a termine. L'industria cinematografica mondiale vi compra,
contratta, vende, scambia, fa il suo mercato. E' per difendere un'altra
concezione della vita e del cinéma, che savent relayer les cinéastes les
plus libres, che noi facciamo appello a tutti i settori a mettersi in
lotta ed a ritrovarsi a Cannes.

Approfittiamo del festival di Cannes per rafforzare la nostra
opposizione alla creazione dell'AGCS (Accordo Générale sul Commercio dei
Servizi) che apre al mercato fino 160 settori tra i qual la salute,
l'acqua, l'educazione, la cultura... : blocchiamo la città-azienda.

Insieme, opponiamoci a questa Europa qua, il cui progetto di
Costituzione fa l'impasse sui diritti sociali. Amplifichiamo la voce dei
precari europei e diamole un'eco internazionale.

Al ritmo dei disordini sociali e di qualche palma d'oro, la precarietà ha
largamente irrigato i temi del cinéma dalle sue origini e fino ai giorni
nostri: Charlie Chaplin, Ken Loach, Agnès Varda, Mizoguchi, i fratelli
Dardenne, Bruno Dumont...

La precarietà non è cinéma, sono le nostre vite!

Facciamo si che quest'anno i diritti sociali non siano difesi soltanto
nelle sceneggiature.


LA PALMA DORME, SVEGLIAMOLA !
TUTTI A CANNES DAL 11 AL 23 MAGGIO 2004

MANIFESTAZIONE :
SABATO 15 MAGGIO alle 15 STAZIONE FERROVIARIA DI CANNES

Quello che noi difendiamo, lo difendiamo per tutti. Le nostre azioni non
conosceranno sosta.

******

APPELLO DEI CINEASTI SELEZIONATI A CANNES (9/05/04)

Noi, cineasti francesi, selezionati al 57° festival di Cannes, teniamo ad
esprimere la nostra solidarietà con il movimento degli intermittenti ed a
riaffermare che:

Se gli intermittenti non esistessero, i nostri films non esisterebbero

Il Sig. Donnedieu de Vabres, del quale non mettiamo in causa la buona
volontà, è stato indotto a fare delle proposte molto insufficienti
purtroppo.

E' urgente trovare delle soluzioni durature per i nostri registi, ma
anche per la musica, la danza, il teatro e lo spettacolo vivente. Il
governo deve esprimere chiaramente il suo sostegno alla politica
culturale della Francia

Riguarda tutti noi.

Ci teniamo che i films siano visti e che la voce circoli e saremo
presenti il 14 maggio alla conferenza stampa del comitato. Vogliamo
ricordare che al di là del problema specificamente francese, si profila
quello della politica culturale dell'Europa, oggi altrettanto debole e
balbuziente della sua politica sociale. Le realtà del mondo sono dentro i
films che vedremo a Cannes. Le realtà dell'esistenza dei films si trovano
anche dentro la lotta singolare che si gioca oggi in Francia per
salvaguardare cio' che permette ogni anno a dei films di ogni
nazionalità di essere fatti e di essere visti.


Jean Pierre Améris, Agnes Jaoui, Eleonore Faucher, Raymond Depardon, Tony
Gatlif, Thomas Vincent, Laure Duthilleul, Benoit Jacquot, Lea Fatzer,
Danielle Arbid, Nicolas Klotz, Simone Bitton, Gilles Porte, Yolande
Moreau, Denis Gheerbrant, David Lanzman, Christine Dory, Gwen Nataf,
Cendrine Rinaldi, Amal Bedjaoui (primi firmatari...)

******

LINKOGRAFIA
http://cip-idf.ouvaton.org/ruban_badges.html
http://cip-idf.ouvaton.org/rubrique.php?id_rubrique=109
http://www.primitivi.org/news2/
http://marseille.indymedia.org/
http://nice.indymedia.org/

http://www.ainfos.ca/04/may/ainfos00136.html





*******
*******
****** A-Infos News Service *****
Notizie su e per gli anarchici

INFO: http://ainfos.ca/org http://ainfos.ca/org/faq-it.html
AIUTO: a-infos-org@ainfos.ca
ABBONARSI: invia una mail a lists@ainfos.ca contenente nel
corpo del messaggio "subscribe (o unsubscribe) nomelista vostro@email".

Le opzioni per tutte le liste a http://www.ainfos.ca/options.html


A-Infos Information Center