A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Umanità Nova n.15: Melfi. Il settimo congresso dell'IFA - Il forte filo rosso e nero dell'Internazionale

From worker-a-infos-it@ainfos.ca (Flow System)
Date Sat, 8 May 2004 14:23:03 +0200 (CEST)


________________________________________________
A - I N F O S N E W S S E R V I C E
http://www.ainfos.ca/
http://ainfos.ca/index24.html
________________________________________________

Si è concluso il 12 aprile a Besançon, dopo tre giorni di dibattiti, il
settimo congresso dell'Internazionale di Federazioni Anarchiche che ha
visto la partecipazione di un centinaio di compagne e compagni in
rappresentanza delle organizzazioni aderenti e di quelle che con l'IFA
hanno un rapporto di confronto e di collaborazione. Si sono così potute
contare la presenza dei delegati delle Federazioni 'storiche' (quelle
cioè che dalla sua fondazione nel 1968 hanno sempre partecipato alla vita
dell'IFA) come la Federazione Iberica di Spagna e Portogallo, quella di
lingua francese di Francia e Belgio, la Federazione Italiana e la
Federazione Libertaria Argentina, insieme a quelle di più recente
formazione - come il Forum di lingua tedesca – e a quelle che hanno dato
la loro adesione in questi anni, la Federazione di Gran Bretagna e
Irlanda e la Federazione di Cechia e Slovacchia. Presente anche una
delegazione dell'Associazione dei Movimenti (ADA) di Russia che ha
confermato la richiesta di adesione di questa organizzazione, operante
dai primi anni '90 in varie città di quel grande paese, adesione che è
stata ratificata dal congresso.

Erano inoltre presenti delegazioni della Federazione di Bielorussia,
della Commissione di Relazioni Anarchiche del Venezuela, del Taller
Anarquista dell'Uruguay, dello storico quindicinale londinese Freedom,
dello svizzero Espace Noir mentre altre organizzazioni che avrebbero
voluto venire, non lo hanno potuto fare per difficoltà di vario genere,
come la Federazione degli Internazionalisti anarchici di Serbia, la
Federazione di Slovenia, gli anarchici coreani, Utopia Libertaria di
Bolivia. Numerosi i messaggi di saluto pervenuti: dal segretariato
dell'Associazione Internazionale dei Lavoratori al Movimento libertario
Brasiliano, dal Gruppo di Poznan della Federazione Polacca al
Collettivo di A-Infos, dagli anarchici ed anarcosindacalisti del
Minnesota all'Anarcho-Syndacalist Review di Philadelphia negli USA, dalla
Workers Solidarity Alliance di New York al Woorder van Rebellen di
Amsterdam, dalla Federazione Giovanile di Bulgaria alla Comunidad del Sur
di Montevideo, dal Collettivo Libertario di San Paolo alla Federazione di
Rio de Janeiro, dal Gruppo Germinal di Pecho nel Cile all'O.S.L. di
Argentina, dalla rivista portoghese Utopia alle molte individualità che è
impossibile in questa sede elencare.
L'organizzazione pratica dei lavori congressuali è stata ottimamente
garantita dal gruppo locale che ha fornito vitto, alloggio ed un
sistema di traduzione simultanea in quattro lingue ai partecipanti.
Inoltre una sottoscrizione internazionale ha consentito la copertura
delle spese di viaggio delle delegazioni dei paesi economicamente più
svantaggiati, mentre la Federazione di lingua francese si è accollata
gran parte delle rimanenti spese.

Questi i dati di partecipazione e di interesse che questo Congresso ha
suscitato in un momento ove l'internazionalismo torna ad essere una
necessità ineludibile ed una pratica fondamentale per combattere contro
l'aggressività guerrafondaia dello statalismo capitalista.

Preparato da una serie di incontri che il segretariato e la Commissione
di Relazioni (CRIFA) hanno tenuto in questi anni in varie città
d'Europa – da Milano a Montpellier, da Parigi a Londra, da Mannheim a
Praga – il congresso di Besançon si è svolto in un clima
particolarmente costruttivo, animato da una larga presenza giovanile, che
ha permesso una chiarificazione generale sui temi di rilancio
dell'attività dell'Internazionale e la definizione degli assi di
riferimento principali per l'azione collettiva nel futuro prossimo.
Preceduto da una serata pubblica, aperta alla cittadinanza e
pubblicizzata da manifesti per le vie cittadine, incentrata sulla
figura di Proudhon, che a Besançon ebbe i natali, il Congresso si è poi
snodato in un alternarsi di riunioni di lavoro e di assemblee plenarie,
di piccoli gruppi di discussione per consentire la più ampia possibile
partecipazione al dibattito e di confronti generali, per poi
concludersi nel pomeriggio di lunedì 12 con l'approvazione dei
documenti che in parte riportiamo in questa pagina e con l'assegnazione
dell'incarico di segretariato alla Federazione Anarchica di Gran
Bretagna. Ma al di là delle mozioni approvate quello che è importante
sottolineare è l'emergere chiaro di una volontà collettiva di
confronto, di costruzione di una realtà dinamica, legata alla realtà, di
incidere in essa, senza subalternità di alcun tipo. Così come il ricambio
generazionale che è un segno di vitalità dell'anarchismo
odierno che si conferma sempre più come il metodo ed il pensiero più
stimolante per la definizione di nuovi parametri d'azione per il
conseguimento della società dei liberi e degli eguali. Siamo ripartiti
con la certezza che le relazioni stabilite, le conoscenze fatte, gli
intenti comuni e perfino la condivisione festosa dei (pochi) momenti
'ludici' – i canti anarchici eseguiti in coro – che hanno
caratterizzato il congresso, e che sicuramente daranno nuove spinte
all'azione dell'IFA, hanno sicuramente ripagato della fatica affrontata
per arrivare a Besançon.

M.V.



Da Umanità Nova, numero 15 del 2 maggio 2004, Anno 84
http://www.ecn.org/uenne





*******
*******
****** A-Infos News Service *****
Notizie su e per gli anarchici

INFO: http://ainfos.ca/org http://ainfos.ca/org/faq-it.html
AIUTO: a-infos-org@ainfos.ca
ABBONARSI: invia una mail a lists@ainfos.ca contenente nel
corpo del messaggio "subscribe (o unsubscribe) nomelista vostro@email".

Le opzioni per tutte le liste a http://www.ainfos.ca/options.html


A-Infos Information Center