A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Russia: Azione degli antifascisti anarchici a Mosca, 16 marzo (en)

From worker-a-infos-it@ainfos.ca (Flow System)
Date Wed, 17 Mar 2004 14:50:45 +0100 (CET)


________________________________________________
A - I N F O S N E W S S E R V I C E
http://www.ainfos.ca/
http://ainfos.ca/index24.html
________________________________________________

Il "Movimento contro l'immigrazione illegale" (DPNI) è un nuovo
tentativo da parte dei fascisti moscoviti di fondare una facciata
rispettabile per poter meglio diffondere l'odio. Ha avuto dei successi
nei suoi sforzi organizzativi ultimamente, e in tre quartieri di Mosca
hanno dato alla luce delle milizie che cooperano con la polizia nella
"ricerca di immigrati illegali". Il loro secondo tentativo di
organizzare un comizio pubblico è riuscito (quello del 20 febbraio era
stato vietato). Il 16 Marzo, hanno radunato davanti al parco di Gorkii
sotto il pretesto di "commemorare le vittimi dell'attentato" del 6
febbraio, un tentativo vergognoso di guadagnare politicamente da un
massacro nella metropolitana da parte di sconosciuti. I cristinai
ortodossi commemorano i loro morti non prima di 40 giorni dopo il
decesso, ma questa feccia fascista non va molto bene in aritmetica e
hanno scelto il 39° giorno... Tra 150 e 200 nazisti si sono raggruppati
dietro le file della polizia (la metà della quale composta di skins e
altri "combattenti da strada") e hanno sputato il loro odio sotto
striscioni con scritti del tipo "Ermolov al posto di Kadirov" (Ermolov
era un generale tsarista spietato in Siberia e il Caucaso, Kadirov è lo
strumento di Putin in Cecenia) e rivendicando la pulizia di Mosca dai
ceceni.

Per contrastare i fascisti all'aria aperta, c'erano solo 15 persone.
Queste cifre deprimenti riflettano l'attuale situazione sulle strade di
Mosca tra fascisti e antifascisti. Tra gli antifascisti c'erano
anarchici dei Guardiani dell'arcolbaleno e di Azione Autonoma. L'ala
radicale dell'antifascismo liberale del gruppo Sabotage e del sito web
antifa.ru hanno osservato il comizio nazista, e alcuni di loro si sono
uniti all'azione di protesta antifascista. C'erano anche 5 membri del
Partito rivoluzionario operaio - RRP (piccola setta trotskista),
sebbene non fossero stati invitati.

Poco dopo l'arrivo alla piazza, gli antifascisti anarchici hanno alzato
uno striscione con scritto "L'FSB ci fa scoppiare!" [FSB è il Servizio di
Sicurezza Federale, ex-KGB - ndt] e con i simboli dello svastika e
falcemartello cancellati, gridando gli slogans "Fascisti - no pasaran!" e
"Feccia fascista fuori da Mosca!". Per qualche momento, l'autore di
queste righe si domandava se questi fossero gli ultimi momenti della sua
vita, ma i merdosi cretini fascisti hanno perso l'opportunità di compiere
il massacro del mese. La polizia, però, ha circondato i
manifestanti antifascisti, anrrestandone 5 e strappando a pezzi lo
striscione. Appena se ne sono andati, comunque, gli antifascisti hanno
tirato fuori un altro striscione: "Nessuno è illegale" e abbiamo
continuato a lanciare i nostri slogans. Poi, sono comparsi i militari
dell'OMON (i beretti neri) che hanno arrestato altri 5 compagni e hanno
aggredito un Guardiano dell'arcobaleno che è finito per terra. Sembra che
nessuno degli arrestati sia stato torturato. I pochi rimasti dopo gli
arresti sono riuscito ad andarsene senza che i fascisti gli
pestassero. Al momento di scrivere questo resoconto, sono stati
liberati tutti gli antifascisti con accuse per reati minori.

Nonostante tutto, quest'azione è un passo importante, sebben sia
vergognoso che gli antifascisti devono contare sulla fortuna o sulla
rapidità degli sbirri nel colpirci prima che lo fanno i nazisti!. E' però
importante dare le prove che non abbiamo paura, e ci presenteremo anche
in uno contro dieci o ugualmente in uno contro cento. Non
chiediamo alle autorità di vietare le manifestazioni naziste, lo faremo
noi stessi! No Pasaran!

A.

[traduzione di ainfos]





*******
*******
****** A-Infos News Service *****
Notizie su e per gli anarchici

Per iscriversi -> mandare un messaggio a LISTS@AINFOS.CA e
nel corpo del msg scrivere SUBSCRIBE A-INFOS-IT
Per informazioni -> http://www.ainfos.ca/it
Per inoltrare altrove -> includere questa sezione
Per rispondere a questo messaggio -> a-infos-d-it@ainfos.ca



A-Infos Information Center