A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ TŘrkše_ The.Supplement
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Pordenone: "Se i caduti potessero parlare, non ci sarebbero pi¨ guerre"

From worker-a-infos-it@ainfos.ca (Flow System)
Date Fri, 18 Jun 2004 10:58:39 +0200 (CEST)


________________________________________________
A - I N F O S N E W S S E R V I C E
http://www.ainfos.ca/
http://ainfos.ca/index24.html
________________________________________________

Morti per le patrie, morti che non posso parlare, coperti e ammutoliti
per sempre dalla vergogna del militarismo. Questa notte, giovedý 17
giugno, Resistenza AntiFascista ha nuovamente colpito uno dei molti,
troppi simboli dell'assurditÓ delle guerre. Guerre che in ogni parte del
mondo devastano paesi, guerre in cui i civili sono il bersaglio
"naturale" con cui spartirsi risorse e privilegi, attraverso il terrore
diffuso e le stragi mirate, esattamente come a Nassijria, nella
"battaglia dei ponti", dove la patria italiana s'Ŕ resa responsabile del
massacro di pi¨ di 200 persone, in gran parte civili, donne, uomini e
bambini. Nuovamente un'azione simbolica, dopo aver "coperto le
vergogne" delle vie intitolate ai vari bracci del militarismo, abbiamo
voluto mostrare ci˛ che davvero rappresenta il monumento ai caduti di
P.le Ellero dei mille, per spezzare le catene di un rigurgito
nazionalista che il 19 giugno infesterÓ piazza XX settembre di
Pordenone.

Incappucciati, senza pi¨ volto e voce, i caduti delle guerre non hanno
ascolto, zittiti dal militarismo che imperversa ovunque, umiliati dal
fragore delle fanfare del patriottismo, dalla vergognose parate in
"onore" ai loro carnefici e ai prossimi "caduti", ignari e storditi,
dalla stessa macchina bellica che da secoli fagocita ragioni,
intelligenze e libertÓ.

Eccoli lÓ, ora, nella loro reale impotenza, come li vuole il generale che
li ha mandati a morire, il ministro che li ha pagati per questo, il prete
che li ha benedetti. Come li vuole il sindaco che deve far
squillare le trombe in cittÓ.

Ma state pur certi: "se i caduti potessero parlare non ci sarebbero pi¨
guerre".

R.AF. - PN - Resistenza AntiFascista


Da: "lino" <alterlinus -A- libero.it>





*******
*******
****** A-Infos News Service *****
Notizie su e per gli anarchici

INFO: http://ainfos.ca/org http://ainfos.ca/org/faq-it.html
AIUTO: a-infos-org@ainfos.ca
ABBONARSI: invia una mail a lists@ainfos.ca contenente nel
corpo del messaggio "subscribe (o unsubscribe) nomelista vostro@email".

Le opzioni per tutte le liste a http://www.ainfos.ca/options.html


A-Infos Information Center