A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Comunicato CdC/FAI: Il revisionismo dell'Anpi - a proposito del comunicato emesso in occasione del 2 giugno

From worker-a-infos-it@ainfos.ca (Flow System)
Date Wed, 9 Jun 2004 11:34:36 +0200 (CEST)


________________________________________________
A - I N F O S N E W S S E R V I C E
http://www.ainfos.ca/
http://ainfos.ca/index24.html
________________________________________________

Il quotidiano Repubblica alla vigilia delle celebrazioni militariste del
2 giugno riportava la seguente dichiarazione dell'Anpi in merito alle
annunciate contestazioni delle parate previste in occasione della festa
della repubblica: "E ieri è arrivata la presa di posizione
dell'Associazione partigiani, che pure sarà in piazza il 4 nel corteo
anti Bush: "L'Anpi si augura che le manifestazioni annunciate contro la
parata non si svolgano, giudicandole frutto di quell'estremismo definito
in sede storica infantilmente anarchico, che fu tra le molte componenti
all'origine del fascismo". - La Repubblica -

Non ci meravigliamo più di niente. Non ci meravigliamo, quindi, che
l'Associazione Nazionale Partigiani Italiani, l'associazione che
raccoglie chi insorse in armi contro il nazifascismo, emetta oggi
vergognosi comunicati che tradiscono sia le ragioni della propria storia
che quelle dell'intelligenza. Gli anarchici, come i dirigenti dell'ANPI
ben dovrebbero sapere, sono sempre stati protagonisti nella lotta contro
il fascismo e contro tutte le dittature. E hanno pagato il loro
contributo di sangue e sofferenze nelle carceri, nelle isole, al confino,
nell'esilio, nei campi di concentramento, in terra di Spagna e sui monti
d'Italia. La loro storia è una storia di libertà e di lotta contro la
coercizione e lo sfruttamento, una lotta che non è stata seconda a quella
di nessun altro. Una storia di libertà e di lotta che ancora oggi
continua contro la guerra e il mostro militarista. Parlare oggi di
"estremismo definito in sede storica infantilmente anarchico… tra le
molte componenti all'origine del fascismo" non è solo la palese
mistificazione di una realtà che vide in ben altri fenomeni politici e
sociali il successo di quell'infame dittatura (e ci viene da pensare, tra
gli altri, al massimalismo socialista e al settarismo comunista che già
prefigurava i gulag staliniani), ma anche una offesa nei confronti di
tutti quei nostri compagni che dovettero subire le dure persecuzioni del
ventennio.

Ma, forse, chi oggi affianca militari e prelati in occasione di
celebrazioni militariste e patriottarde, non solo mistifica la nostra
storia ma ha ormai smarrito anche la propria. Una storia, che, come la
nostra, sebbene per strade diverse, si è snodata nella lotta a fianco
degli sfruttati, dei senza potere, dei senza patria che credevano in
un'umanità internazionale, emancipata dalle frontiere, dalle bandiere,
dalla retorica nazionalista e dagli eserciti sanguinari che la
accompagnano. Una lotta di partigiani, di ribelli, senza divise e senza
mostrine ma con un amore sconfinato per la libertà. Le vostre
dichiarazioni non gettano fango sulla nostra storia ma seppelliscono in
un sudario tricolore e guerrafondaio la vostra. Reggio Emilia, 5 giugno
2004

La Commissione di Corrispondenza della Federazione Anarchica Italiana


Da: fat@inrete.it




*******
*******
****** A-Infos News Service *****
Notizie su e per gli anarchici

INFO: http://ainfos.ca/org http://ainfos.ca/org/faq-it.html
AIUTO: a-infos-org@ainfos.ca
ABBONARSI: invia una mail a lists@ainfos.ca contenente nel
corpo del messaggio "subscribe (o unsubscribe) nomelista vostro@email".

Le opzioni per tutte le liste a http://www.ainfos.ca/options.html


A-Infos Information Center