A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Gruppo Anarchico Contropotere: Contro tutti i fascismi

From worker-a-infos-it@ainfos.ca (Flow System)
Date Sun, 25 Jan 2004 21:53:52 +0100 (CET)


________________________________________________
A - I N F O S N E W S S E R V I C E
http://www.ainfos.ca/
http://ainfos.ca/index24.html
________________________________________________

"La democrazia è menzogna, è oppressione, è in realtà oligarchia, cioè
governo di pochi a beneficio di una classe privilegiata, ma possiamo
combatterla noi in nome della libertà e dell’uguaglianza, e non già
coloro che vi han sostituito o vogliono sostituirvi qualcosa di
peggio." Errico Malatesta

Sabato 24 gennaio si riunisce a Napoli, al cinema Adriano, l’assemblea di
un nascente partito neofascista-democratico, che per ora, come tutti gli
altri, si limita a chiedere voti alle elezioni.
I capi di questo partito esporranno le loro idee sulla società, come ogni
buon cittadino ha il diritto di fare, protetti da eventuali
disturbatori per mezzo della Polizia di Stato.
Sembra incredibile ma c’è chi tra gli sfruttati e la povera gente sarà
ben felice di ascoltare le loro teorie, senza accorgersi di come queste
siano soltanto uno schifoso tentativo di giustificare i privilegi di cui
essi godono a nostre spese: tanto per citare qualcuno fra i
presenti, il fondatore di Forza Nuova Roberto Fiore, dopo molti anni
vissuti a Londra con i soldi macchiati dal sangue delle stragi
fasciste, è ora un rispettato e milionario imprenditore.

Come tutti gli oppressori, costoro promettono a chi accetta il loro
dominio, qualcosa in cambio: la tutela di quei falsi valori che sono
riusciti a far credere patrimonio della Nazione (termine dietro al quale
riescono a nascondere la contrapposizione di interessi fra
padroni e sfruttati): patria, razza, famiglia, religione, stato,
ordine, repressione, autorità. Ciò facendo rendono un utile servizio al
regime democratico-capitalista di cui ipocritamente si dichiarano
avversari, rivestendo di ideologia le nefandezze che questo comporta:

- il militarismo che, da sempre, uccide dentro e fuori i confini
nazionali, mentre molti piangono i carabinieri morti in Iraq, come
martiri della pace;

- le leggi sull’immigrazione, razziste (per definizione), che uccidono
al largo delle coste italiane quegli immigrati che non servono ad
ingrassare i colleghi di Fiore;

- il potere clericale, che consente ad altri parassiti di imporre alla
società la cultura sessista e autoritaria dei preti attraverso leggi
(sull’aborto, la fecondazione assistita, l’insegnamento della religione
cattolica, ecc.) e convenzioni (il matrimonio, la famiglia, le opere di
carità);

- la repressione di ogni forma di ribellione al potere, attraverso leggi
eccezionali (giustificate dai media con l’esistenza di "mostri" come gli
integralisti islamici, le BR e gli anarchici) da un lato e impunità per
fascisti, poliziotti e secondini dall’altro.
Come anarchici noi vogliamo la libertà per tutti di diffondere le
proprie idee ma rifiutiamo che tale libertà sia concessa da un sistema
democratico che ha sempre offerto al momento dello scontro, la galera a
noi ed il governo ai fascisti. Proprio perché vogliamo questa libertà per
tutti, noi vogliamo che di fascisti e gendarmi non ve ne siano più.


Il fascismo, come qualsiasi forma di potere, non può essere abbattuto da
un giorno all’altro.

Il fantasma del fascismo, dell’autorità, della gerarchia, mangia nelle
nostre case e vive nei vicoli dei nostri quartieri. Vive grazie a noi e
al nostro modo di vivere.

Il fascismo morirà solo se riusciremo a cambiare noi stessi, ad
abbattere i principi di sottomissione (uomo/donna, figlio/padre,
lavoratore/disoccupato) e le gerarchie che sono alla base di questa
società e del nostro vivere quotidiano nelle famiglie, a lavoro, per
strada, nelle scuole.

Gerarchie che possono essere eliminate solo grazie alla nostra volontà,
cercando di abbattere il consenso nei confronti dell’autorità, evitando
di delegare ad altri le scelte della nostra vita.

Il cibo del fascismo siamo noi e il nostro modo di vivere.

Il fascismo non si combatte con la guerra tra bande, suo terreno di
scontro privilegiato, né facendo appello alle autorità, di cui è un umile
servo, ma attraverso l’orizzontalità delle lotte,
l’autorganizzazione, l’azione diretta e la solidarietà fra gli
oppressi.

Gruppo Anarchico Contropotere
www.ecn.org/contropotere
contropotere@ecn.org

[dalla mailing list Contropotere]




*******
*******
****** A-Infos News Service *****
Notizie su e per gli anarchici

Per iscriversi -> mandare un messaggio a LISTS@AINFOS.CA e
nel corpo del msg scrivere SUBSCRIBE A-INFOS-IT
Per informazioni -> http://www.ainfos.ca/it
Per inoltrare altrove -> includere questa sezione
Per rispondere a questo messaggio -> a-infos-d-it@ainfos.ca



A-Infos Information Center