A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Svezia: attacchi fascisti alla SAC (en)

From worker-a-infos-it@ainfos.ca (Flow System)
Date Sat, 24 Jan 2004 19:11:03 +0100 (CET)


________________________________________________
A - I N F O S N E W S S E R V I C E
http://www.ainfos.ca/
http://ainfos.ca/index24.html
________________________________________________

Da: Ufficio Relazioni Internazionali FdCA <internazionale@fdca.it>

Tre bombe incendiarie (molotov) sono state lanciate contro la Casa di Joe
Hill a Gävle nella giornata di domenica 18 gennaio. Nell'edificio ci sono
il Museo Joe Hill -il famoso sindacalista cantautore ed
attivista era nato qui- ed un ufficio del sindacato svedese SAC.
Miracolosamente il fuoco non è divampato e la maggior parte dei danni
sono stati causati dal fumo. L'attentato è avvenuto in un quartiere nella
parte vecchia di Gävle, dove la maggior parte delle case sono costruite
in legno ed a schiera. Un vero incendio avrebbe causato una catastrofe
nell'intero quartiere in pochissimi minuti. Il sito nazista Info-14
riportava la notizia dell'attentato e prometteva ulteriori azioni contro
il sindacato.

Ma questo non è stato l'unico attentato alla casa di Joe Hill. Già il 20
dicembre 2003 furono mandati in frantumi i vetri delle finestre. Il 21
dicembre i nazisti aggredirono la sede locale della SAC di Malmoe mentre
vi si teneva un convegno. Venne rubata una bandiera del
sindacato. Il 23 dicembre vennero distrutte le vetrate della sede
locale della SAC a Sandviken, una piccola città vicino Gävle. Il 25
dicembre toccò alle finestre della sede SAC di Gothenburg, che venne di
nuovo assalita la notte del 31 dicembre con fuochi d'artificio,
fortunatamente con danni limitati, poichè il fuoco non si propagò. Altre
organizzazioni del movimento sindacale sono state attaccate, così come
diversi militanti della sinistra sono stati fatto oggetto di
minacce e violenze.

E' un fatto che la maggior parte delle aggressioni viene portata contro
sedi sindacali locali e si configura come una vera e propria campagna di
aggressione scatenata contro la SAC da nazisti vicini agli assassini di
Bjorn Soderberg.

La polizia non dà molta importanza alle minacce che provengono dalla
destra estrema. Eppure il 6 dicembre 2003, più di 2000 nazisti e
fascisti hanno marciato a Salem, una cittadina della cintura urbana di
Stoccolma: si è trattato della più grossa manifestazione nazista in
Svezia dai tempi della 2GM. La polizia preferì scatenarsi contro una
manifestazione antifascista indetta nello stesso giorno, ferendo molti
manifestanti. I partiti dell'estrema destra hanno fatto un balzo in
avanti nelle elezioni politiche del settembre 2002.

Appare evidente che tutti noi dovremmo essere seriamente preoccupati per
questa escalation della destra estremista e per il clima di
violenza e terrore instaurato con queste aggressioni.

Lars Hammarberg
Segretario Generale - SAC

(traduzione di dr/fdca)





*******
*******
****** A-Infos News Service *****
Notizie su e per gli anarchici

Per iscriversi -> mandare un messaggio a LISTS@AINFOS.CA e
nel corpo del msg scrivere SUBSCRIBE A-INFOS-IT
Per informazioni -> http://www.ainfos.ca/it
Per inoltrare altrove -> includere questa sezione
Per rispondere a questo messaggio -> a-infos-d-it@ainfos.ca



A-Infos Information Center