A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ TŘrkše_ The.Supplement
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) In piazza il 17 in difesa della scuola pubblica

From worker-a-infos-it@ainfos.ca (Flow System)
Date Thu, 15 Jan 2004 09:43:29 +0100 (CET)
Delivered-to a-infos-outgoing@ainfos.ca


________________________________________________
A - I N F O S N E W S S E R V I C E
http://www.ainfos.ca/
http://ainfos.ca/index24.html
________________________________________________

Da: usiait1@virgilio.it

E' TEMPO DI SCUOLA PUBBLICA
SABATO 17 GENNAIO 2004 - CORTEO NAZIONALE A ROMA
ORE 14 DA PIAZZA ESEDRA/PIAZZA DELLA REPUBBLICA
L'UNIONE SINDACALE ITALIANA HA ADERITO E PARTECIPA ALLA MANIFESTAZIONE,
SOSTENENDO LE PIATTAFORME DEI COMITATI GENITORI - LAVORATORI IN DIFESA
DELLA SCUOLA PUBBLICA, PER IL TEMPO PIENO E PROLUNGATO
(appuntamento per gli iscritti e le iscritte al sindacato alle ore 13,30
davanti alla Basilica degli Angeli e dei Martiri a Piazza Esedra, lo
striscione Ŕ quello rosso e nero "USI AIT")

Come lavoratrici e lavoratori, cittadini - genitori - studenti dobbiamo
continuare a mobilitarci in difesa della scuola e dei servizi pubblici,
contro i tagli governativi e contro ogni tentativo di privatizzazione od
esternalizzazione dei servizi..

Lottiamo insieme per fermare la Legge Moratti (53/2003) che vuol far
arretrare "l'istruzione" nel nostro paese, riducendo le ore di scuola
comuni a tutti, eliminando il tempo pieno, trasformando l'istruzione in
un servizio a domanda individuale, riportando ad 8 anni l'obbligo
scolastico e chiedendo ai giovani, da subito, la scelta tra istruzione
liceale e formazione professionale
regionale, appaltata ai privati; con la "controriforma della scuola" si
vuol riportare in vita una scuola vecchia, autoritaria e selettiva.
Proprio a questo fine Ŕ legata anche la volontÓ di trasformare
l'istruzione tecnica e professionale in formazione regionale, la
valorizzazione dei titoli di studio, l'attacco al sostegno ed al tempo
pieno nelle scuole elementari e del tempo prolungato nelle medie ...

Un progetto, quello governativo, interno alla logica di trasformare
l'istruzione in una merce, lasciando campo libero al mercato, mentre
l'istruzione Ŕ una risorsa collettiva per tutto il paese.

Per noi dell'USI AIT SCUOLA occorre sviluppare, da subito, una lotta
unitaria (anche con una possibile giornata di SCIOPERO GENERALE) e
"duratura" di lavoratori, precari, famiglie e studenti, su una
piattaforma sociale complessiva, che dia centralitÓ alla SCUOLA (con la
possibilitÓ che realmente si costruisca una scuola pubblica, in cui ci
sia un libero confronto di idee ed un pluralismo nell'insegnamento e
nell'apprendimento, che permetta di dar vita ad una societÓ solidale e
inter-culturale) e che si opponga al modello di riforma voluto dalla
Moratti ottenendo da subito il ritiro del decreto Legislativo che vuol
cancellare il tempo pieno, che si opponga ai finanziamenti diretti e
indiretti alle scuole private (vedi gli ultimi 100 milioni di Euro tolti
dai fondi sociali, cioŔ anche dall'assistenza all'handicap!). Questa
nostra lotta Ŕ inserita in una mobilitazione complessiva per la
trasformazione di questo modello sociale "neoliberista" che non ci sta
bene!

Mobilitiamoci su una PIATTAFORMA SOCIALE E SINDACALE COMPLESSIVA:
contro gli effetti della Legge 30 (Biagi), gli attacchi all'istruzione e
alla sanitÓ pubblica, contro la privatizzazione e le dismissioni dei
servizi pubblici e sociali o la loro esternalizzazione, contro la
precarizzazione del rapporto di lavoro, per l'assunzione dei precari
nelle Pubbliche Amministrazioni (proprio a partire da quelli della
Scuola), contro l'attacco alle pensioni, per adeguati aumenti salariali
nella contrattazione collettiva, contro la legge Finanziaria ed i suoi
effetti, per la difesa del diritto di sciopero e delle libertÓ
sindacali, per il ritiro dei decreti sulla scuola voluti dalla Moratti e
dal Governo Berlusconi.

Unione Sindacale Italiana Enti Locali e USI AIT Scuola
Le RSU USI AIT e i delegati USI AIT del Comune di Roma e delle Scuole
statali
L'USICONS associazione di difesa degli utenti e dei consumatori

USI AIT - UNIONE SINDACALE ITALIANA
Confederazione di sindacati nazionali autogestiti e di federazioni
intercategoriali
Sede Nazionale: Via Iside 12, 00184 Roma Tel. 06/70451981, Fax
06/77201444




*******
*******
****** A-Infos News Service *****
Notizie su e per gli anarchici

Per iscriversi -> mandare un messaggio a LISTS@AINFOS.CA e
nel corpo del msg scrivere SUBSCRIBE A-INFOS-IT
Per informazioni -> http://www.ainfos.ca/it
Per inoltrare altrove -> includere questa sezione
Per rispondere a questo messaggio -> a-infos-d-it@ainfos.ca




A-Infos Information Center